I Fortebracci

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

I Fortebracci

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » sabato 8 luglio 2006, 12:26

Da sempre sono stato un ammiratore di Andrea Fortebracci detto anche Braccio da Montone. Per quanto strano possa sembrare ho scoperto che la sua storia personale è legata a luoghi, anche lontani tra di loro, dove vissero i miei antenati. Sicuramente ha influenzato la loro vita e chissa che non ne abbia anche scritto i destini .. :roll:

La parabola eccezionale che l'ha portato ad essere l'uomo simbolo del suo tempo è però stata fulminante sia in ascesa che in discesa. Dopo di lui i suoi eredi non sono stati ingrado di emularne le gesta e nel giro di poche generazioni la famiglia Fortebracci sembra essere estinta.

Attraverso il sito http://www.condottieridiventura.it e il libro di Rendina "I Capitani di Ventura" ho ricostruito parte della genealogia di questa famiglia.. abbiamo qualche altra notizia?

1. Oddo Fortebracci * ca. 1330
= ca. 1365 Giacoma Montemelini

--- A1. Andrea Fortebraccio (Braccio da Montone) - * 01.07.1368 - + 05.06.1424
--- = (1°) 1392 Ermanni Elisabetta
--- = (2°) 1421 Varano Nicolina

------- (ex 1°) B1. [femmina]

------- (ex 1°) B2. [femmina]

------- (ex 1°) B3. Camilla
------- = ca. 1425 Francesco Piccinino

------- (naturale) B4. Oddo * 02.1409 - + 01.02.1425

------- (ex 2°) B5. Carlo * 09.1421 - + 17.06.1479

----------- C1. Bernardino Fortebraccio * 1441 - + 05.1531

---------------- D1. Carlo + 10.1513

----------- C2. Braccio di Perugia + 1525 ca.

--- A2. Stella Fortebraccio
--- = ?

------- B1. Niccolò della Stella - * Sant’Angelo in Vado ca. 1405 - + Fiordimonte 23.08.1435
------- = ca. 1435 Ludovica figli di Francesco da Battifolle signore di Poppi

----------- C1. Braccio Vecchio * ca. 1435 - + 1467

--- A3. [Fratello]

------- B1. [Nipote]
------- = ca. 01.1423 Niccolò Piccinino



Una curiosita.. il suo stemma era: d'oro al montone a mezzo busto rampante al naturale? :lol:

Immagine

Per le sue gesta http://www.condottieridiventura.it/cond ... ONTONE.htm
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Messaggioda eugubino » sabato 8 luglio 2006, 14:35

Grande personaggio Braccio, primo "etrusco" dopo Porsenna a conquistare Roma.

Si insignorì praticamente di tutta l'Umbria, meno Gubbio.
Ci provò tre volte, ma gli andò sempre male.

Epica la sua discordia con Martino V.

Quando i due si incontrarono a Firenze la gente diceve:

Braccio valente
vince ogni gente
Papa Martino
non vale un quattrino


Sempre sagaci i fiorentini!


Posso suggerire questo buon libro:

Giuseppe Milli.
"Andrea Braccio Fortebraccio conte di Montone".
Perugia - Citta di Castello - 1979.


Se ne occupò anche lo storico perugino del XIX secolo Ariodante Fabretti:

A.Fabretti, "Biografie dei Capitani Venturieri dell'Umbria", II, Montepulciano 1844
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » sabato 8 luglio 2006, 14:56

L'unico che ho trovato in commercio è:

Immagine

Titolo: Braccio da Montone. Vita d'un capitano di ventura
Autore: Rufini Marco
Prezzo: EURO 15,50
Dati: 248 p., brossura
Anno: 2004
Editore: E/O

Vi faro sapere dei cosa si tratta :wink:
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 10 luglio 2006, 15:30

Caro Alessio,
se domenica 19 giugno 2005 avessi preso parte alla 2ª Visita Araldica Guidata IAGI a Perugia, avresti potuto ammirare un 8) esemplare del suo stemma...

...oltretutto a lui coevo, ed in perfette condizioni! :mrgreen:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Bracciforti

Messaggioda Fabio7131 » martedì 18 luglio 2006, 12:16

Buongiorno ben trovati!

vorrei segnalarvi anche la famiglia nobile dei conti Bracciforti

di cui si possono ammirare le lapidi stemmate in alcune chiese di Piacenza, (duomo compreso!!) e nell'alta Val Curone a San Sebastiano precisamente esiste ancora il castello Bracciforti. Il ramo è tuttora fiorente
con cavalieri SMOM.
PS lo stemma dovrebbe essere un'arma parlante un destrocherio con una mazza in mano .....

Fabio Gaspare Curone
Avatar utente
Fabio7131
 
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 17 gennaio 2005, 19:10
Località: Milano - Castelnuovo Scrivia

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 18 luglio 2006, 16:08

.. sono solo omonimi? :shock:
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Messaggioda eugubino » mercoledì 26 luglio 2006, 17:36

Dal volume del Milli:

Immagine
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Re: I Fortebracci

Messaggioda Franco Benucci » domenica 23 gennaio 2011, 10:08

Alessio Bruno Bedini ha scritto:il suo stemma era: d'oro al montone a mezzo busto rampante al naturale?

Dall'immagine postata a me pare più un toro nascente che un montone.

Fabio7131 ha scritto:vorrei segnalarvi anche la famiglia nobile dei conti Bracciforti
di cui si possono ammirare le lapidi stemmate in alcune chiese di Piacenza, ecc. Lo stemma dovrebbe essere un'arma parlante un destrocherio con una mazza in mano...

Alessio Bruno Bedini ha scritto:.. sono solo omonimi?

Non mi paiono né omonimi (sarebbe un po' come dire che Barnaba Chiaramonti in arte Pio VII veniva da Montichiari, o che il Pianalto (astigiano) è su un altopiano) né parenti stretti (almeno in base all'araldica). Hanno semplicemente dei cognomi composti degli stessi elementi sintagmatici, disposti però gli uni secondo l'ordine antico (e germanico: A-N), gli altri secondo quello moderno (e romanzo: N-A)
Franco Benucci
 

Re: I Fortebracci

Messaggioda enza » domenica 23 gennaio 2011, 11:27

Qui si può vedere l'altro stemma di Braccio da Montone http://www.montone.info/braccio%20da%20montone.html , Montone è un piccolo comune della provincia di Perugia, antica contea dei Fortebracci, non è posto su un alto monte ma su una collina nemmeno tanto alta. Enza
enza
 
Messaggi: 80
Iscritto il: venerdì 3 ottobre 2008, 7:53

Re: I Fortebracci

Messaggioda Franco Benucci » lunedì 24 gennaio 2011, 0:47

enza ha scritto:Qui si può vedere l'altro stemma di Braccio da Montone http://www.montone.info/braccio%20da%20montone.html

Qui sì è decisamente un montone, peccato che non si riesca a leggere quello che c'è sotto: non ci sono immagini con definizione migliore o meno deformazone?
Franco Benucci
 

Re: I Fortebracci

Messaggioda enza » martedì 25 gennaio 2011, 11:38

Ho provato ad interpretare l' iscrizione, c'è la stessa foto nell'ultima pagina di copertina del libro "Il sogno del Principe Braccio da Montone " di Carlo Brizzi, ci sono delle abbreviazioni e in latino sono scarsa : Braccius de Forebraccis princeps caput Montoni comes Perusii dominus Siciliae constabilis ac utriusque Aprutii gubernator, gli esperti mi correggano.Enza
enza
 
Messaggi: 80
Iscritto il: venerdì 3 ottobre 2008, 7:53

Re: I Fortebracci

Messaggioda Franco Benucci » martedì 25 gennaio 2011, 16:33

enza ha scritto:Ho provato ad interpretare l' iscrizione, c'è la stessa foto nell'ultima pagina di copertina del libro "Il sogno del Principe Braccio da Montone " di Carlo Brizzi, ci sono delle abbreviazioni e in latino sono scarsa : Braccius de Forebraccis princeps caput Montoni comes Perusii dominus Siciliae constabilis ac utriusque Aprutii gubernator, gli esperti mi correggano.Enza

Da quel che intravedo mi pare plausibile: unica cosa - oltre all'abbreviatura D(OMI)N(U)S che si riconosce - se l'iscrizione è originale (anche se certamente quanto meno restaurata di fresco), a quell'epoca e in quella grafia dovrebbe essere SICILIE e non -AE, e qui la foto (o i miei occhi) non mi aiuta(no). E' un affresco? La didascalia nascosta dice 'vessillo': se è davvero tale certamente non è l'originale, ma da dove l'hanno ripreso?
Franco Benucci
 

Re: I Fortebracci

Messaggioda enza » martedì 25 gennaio 2011, 18:11

La didascalia dela foto dice che è nella sala dei notari a Perugia, quindi affresco e restaurato, per chi ama l' araldica assolutamente da visitare, merita una visita tutta la città e il resto della provincia. Enza
enza
 
Messaggi: 80
Iscritto il: venerdì 3 ottobre 2008, 7:53

Re: I Fortebracci

Messaggioda bardo » martedì 25 gennaio 2011, 18:18

Qui una visita a 360 gradi della splendida Sala dei Notari all'interno del Palazzo dei Priori di Perugia. Da considerare - si legge - che numerosi affreschi sono stati parzialmente ridipinti nel 1860 a causa delle loro precarie condizioni.

http://www.italy360.it/italia/perugia/p ... otari.html

un saluto ;)

Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1468
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: I Fortebracci

Messaggioda Franco Benucci » martedì 25 gennaio 2011, 19:09

bardo ha scritto:Qui una visita a 360 gradi della splendida Sala dei Notari all'interno del Palazzo dei Priori di Perugia. Da considerare - si legge - che numerosi affreschi sono stati parzialmente ridipinti nel 1860 a causa delle loro precarie condizioni.

Bello, ma scarsamente leggibile anche lì... peccato. Allora la trasformazione in "vessillo" e la relativa falsa didascalia (nell'indirizzo della foto) l'hanno fatta quelli del sito di Montone, evidentemente turistico-disinformativo
Franco Benucci
 


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti