LA FONS HONORUM DEI CAPI DI CHIESA

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

LA FONS HONORUM DEI CAPI DI CHIESA

Messaggioda paolosalvatori » venerdì 26 agosto 2005, 19:04

Tradizionalmente i Patriarchi o i Primati di Chiese Ortodosse o Orientali autonome, rette da un suo Santo Sinodo, possiedono una " FONS HONORUM" che possiamo dire spirituale, naturalmente queste chiese dovranno avere una vera " CANONICITA' SACRAMENTALE" cioé possedere una valida ed autentica sucessione apostolica, secondo i Sacri Canoni della Chiesa Ortodossa o Orientale, per poter lecitamente conferire decorazioni ecclesiatiche ai propri fedeli o a quelle persone che abbiano contribuito al bene della Chiesa. MAI, potranno conferire titoli nobiliari o riconoscimenti nobiliari, non avendo tale prerogativa, non avendo un territorio Sovrano.
Anche se alcune Chiese, hanno strutturato le loro decorazioni con gradi che tradizionalmente corrispondono a Ordini di cavalleria, nulla hanno con Ordini di Cavalleria , dinastici, Statali o della Santa Sede.

La Sede del Vescovo di Roma, essendo STATO, ha una " Fons Honorum" possiamo dire PIENA, e qundi con facolta' di conferimento di Ordini di Cavalleria e nobiliare.
Se la Sede del Vescovo di Roma. fosse solo sede spirituale, avrebbe solo una " Fons Hororum" spirituale alla pari dgli altri Patriarchi o Primati.

Cosa ne pensate?
[/b]
paolosalvatori
 
Messaggi: 110
Iscritto il: domenica 26 dicembre 2004, 12:35
Località: Valencia - España

Messaggioda marcoluca » venerdì 2 settembre 2005, 9:44

Da quanto so, lo Stato Vaticano non conferisce più titoli nobiliari. L'Ordine Piano era un Ordine nobilitante e veniva conferita la nobiltà personale ed ereditaria a seconda del grado acquisito all'interno della gerarchia, ora non lo è più; l'O.E.S.S.G. conferiva il titolo di conte del Laterano (se ne è anche parlato in un'altra discussione) ai proprii cavalieri, ora non è piu così.
Pertanto non credo si possa più parlare di fons honorum "piena" per quanto riguarda lo Stato Vaticano.

marcoluca
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto

Messaggioda Lord Acton » venerdì 2 settembre 2005, 13:41

marcoluca ha scritto:Da quanto so, lo Stato Vaticano non conferisce più titoli nobiliari.
Pertanto non credo si possa più parlare di fons honorum "piena" per quanto riguarda lo Stato Vaticano.

Lo Stato Vaticano non conferisce titoli nobiliari perchè non vuole non perchè non può quindi, secondo me, c'è ancora una fons honorum "piena".

Milord
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Messaggioda paolosalvatori » venerdì 2 settembre 2005, 15:11

milord ha scritto:
marcoluca ha scritto:Da quanto so, lo Stato Vaticano non conferisce più titoli nobiliari.
Pertanto non credo si possa più parlare di fons honorum "piena" per quanto riguarda lo Stato Vaticano.

Lo Stato Vaticano non conferisce titoli nobiliari perchè non vuole non perchè non può quindi, secondo me, c'è ancora una fons honorum "piena".

Milord



Il non piu' conferimento, non significa che abbia oerso la prerogativa, es una decisione del capo dello Stato, in questo caso il Vescovo di Roma
paolosalvatori
 
Messaggi: 110
Iscritto il: domenica 26 dicembre 2004, 12:35
Località: Valencia - España

Messaggioda marcoluca » sabato 3 settembre 2005, 12:19

E come si spiega la riforma degli Ordini cavallereschi dove non è più associata alcuna concessione dei titoli nobiliari?
Grazie per gli eventuali chiarimenti a riguardo!

marcoluca
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto

Messaggioda pierfe » sabato 3 settembre 2005, 17:06

marcoluca ha scritto:E come si spiega la riforma degli Ordini cavallereschi dove non è più associata alcuna concessione dei titoli nobiliari?
Grazie per gli eventuali chiarimenti a riguardo!

marcoluca


Non comprendo bene quale è il suo quesito.
La concessione di titoli nobiliari riguarda ormai quasi ovunque un atto legato al passato (solo in Gran Bretagna, Belgio e Spagna continuano questo tipo di concessioni).
La Santa Sede dai tempi di Paolo VI (che concesse il titolo di barone - personale a chi fornì le tapezzerie del Concilio Vaticano II) non concede più titoli nobiliari, anche perchè oggi la concessione di un titolo nobiliare sembrerebbe da parte della Chiesa una discriminazione fuori dal nostro tempo. Ma la Santa Sede mantiene la sua piena fons honorum.
Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2215
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Ordini Equestri Pontifici

Messaggioda Fabio Cassani Pironti » sabato 3 settembre 2005, 17:41

[quote="marcoluca"]E come si spiega la riforma degli Ordini cavallereschi dove non è più associata alcuna concessione dei titoli nobiliari?
Grazie per gli eventuali chiarimenti a riguardo!

La spiegazione è semplice: si è voluto rendere il sistema premiale della Santa Sede esclusivamente “di merito”.

Ciò è iniziato l’11 novembre 1939, quando Papa Pio XII soppresse la nobiltà annessa all’Ordine Piano, lasciando in vigore il privilegio della nobiltà per le vecchie concessioni, ed ha avuto come ultimo atto le disposizioni del Cardinale Segretario di Stato (Istruzioni sul conferimento di Onorificenze pontificie, Città del Vaticano, 13 maggio 2001) con le quali si precisa che l’Ordine Supremo del Cristo (o Milizia di Nostro Signore Gesù Cristo) e l’ Ordine dello Speron d’Oro (o Milizia Aurata) “non sono attualmente presi in considerazione nell’ambito del conferimento di un’onorificenza pontificia”, il che vuol dire che questi due ordini - al 1° e 2° posto fra le Onorificenze pontificie - non sono aboliti ma sono praticamente “congelati”. L’ultimo ad essere insignito dell’Ordine Supremo del Cristo (3 luglio 1987) è stato Sua Altezza Eminentissima Fra’ Angelo de Mojana di Cologna, Principe e Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta (1962-1988), nel XXV anniversario della sua elezione a Gran Maestro.
Cordiali saluti,

Fabio Cassani Pironti
Fabio Cassani Pironti
 
Messaggi: 65
Iscritto il: venerdì 24 giugno 2005, 17:31
Località: Roma

Messaggioda MMT » lunedì 5 settembre 2005, 18:59

marcoluca ha scritto:Da quanto so, lo Stato Vaticano non conferisce più titoli nobiliari. L'Ordine Piano era un Ordine nobilitante e veniva conferita la nobiltà personale ed ereditaria a seconda del grado acquisito all'interno della gerarchia, ora non lo è più; l'O.E.S.S.G. conferiva il titolo di conte del Laterano (se ne è anche parlato in un'altra discussione) ai proprii cavalieri, ora non è piu così.
Pertanto non credo si possa più parlare di fons honorum "piena" per quanto riguarda lo Stato Vaticano.

marcoluca


I cavalieri del Santo Sepolcro diventavano Conti Palatini.
Forse dovrebbe andare a rivedere il concetto giuridico di "fons honorum": come può un sovrano anche temporale perderla!?

Saluti,
Michele Tuccimei di Sezze
MMT
 
Messaggi: 4653
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda marcoluca » martedì 6 settembre 2005, 10:09

Frequento il forum per capire ed apprendere e schiarirmi le idee pertanto accetto di buon grado il suo consiglio, gentile Michele, perchè effettivamente dovrei fugare certe perplessità!
Al signor Cassani Pironti ed al dottor degli Uberti porgo le mie vivissime grazie per aver risposto in modo molto chiaro e preciso alla mia domonda, lo ammetto!, ben poco chiara... segno forse di una chiara confusione!
Dinuovo grazie!

marcoluca
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto


Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite