Decorazioni italiane

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Decorazioni italiane

Messaggioda MMT » mercoledì 24 marzo 2004, 0:44

Gentilissimi Signori,
un amico mi ha sottoposto queste due fotografie di medaglie, che il sempre disponibilissimo Sig. Cravarezza avrà la gentilezza d'inserire, chiedemndomi a che ordini appartengono. Non essendo io ferrato in tale materia vi rigiro la domanda!


:!: Io riconosco soltanto :oops: la Corona d'Italia, la prima a sinistra :!:


Cordialmente, ringraziando,
Michele M. Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 24 marzo 2004, 12:17

Gentili Signori,
ecco le immagini:

Immagine

Immagine
Ultima modifica di T.G.Cravarezza il mercoledì 24 marzo 2004, 12:49, modificato 1 volta in totale.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 4311
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 24 marzo 2004, 12:49

Gentilissimo Signor Tuccimei,
molto velocemente, poi controllerò meglio, Le confermo:
1° immagine partendo da sinistra:
1) Ordine della Corona d'Italia
2) Dovrebbe essere la "Medaglia di benemerenza veterani e reduci di campagne di guerra nazionali e coloniali". Nel retro è indicato che sono "guardie d'onore alle reali tombe del Pantheon". E' una medaglia che è stata creata da S.M.Umberto I e in seguito continuata da S.M. Vittorio Emanuele III (in questo caso mi sembra l'effige di S.M. Vittorio Emanuele III, anche in base alle altre medaglie).
3) Dovrebbe essere la "Croce al merito di guerra 1918-1945"
4) Dovrebbe essere la "Medaglia della guerra austriaca 1915-1918"
5) Dovrebbe essere la "Medaglia ricordo unità d'Italia 1848-1918"

Seconda immagine, partendo da destra:
1) "Medaglia interalleata della vittoria 1914-1918"
2) Non sono sicuro. Sembrerebbe la medaglia per la liberazione di Roma 1870, ma la decorazione del diritto mi sembra differente. Devo controllare.

Cordialmente
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 4311
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda CRFÓB » mercoledì 24 marzo 2004, 13:11

Caro Michele,

mi sembra di riconoscere, da sinistra a destra:
1. cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia;
2. medaglia commemorativa di Vittorio Emanuele III ai veterani (1848-1879) per l'unità d'Italia;
3. croce al merito di guerra (Vittorio Emanuele III);
4. medaglia commemorativa della guerra italo-autriaca (1915 - 1918) con una fascetta (sulla quale c'è l'indicazione circa l'anno di partecipazione);
5. medaglia a ricordo dell'unità d'Italia (1848 - 1918);
6. megalia che sembra quella commemorativa del Comune di Roma ai benemeriti ma il nastrino non mi torna... ;
7. medaglia commemorativa italiana della grande guerra per la civiltà (1914 - 1918).

La spilletta più in alto mi sembra indicare l'artiglieria mentre quella più in basso non la riconosco. Se la prima lettera è una "P" allora azzardo una semplice spilletta di appartenenza al "Partito Nazionale Fascista" ma non ne sono ovviamente sicuro.

Cordiali saluti,

Cillian Roberto Fani Ó Broin
For my part, I may speak it to my shame,
I have a truant been to chivalry...
- Henry IV Part I, act IV scene iv
CRFÓB
 
Messaggi: 162
Iscritto il: mercoledì 17 marzo 2004, 22:33
Località: Perugia

Messaggioda MMT » mercoledì 24 marzo 2004, 14:26

Gentilissimi Signori,
Vi ringrazio per le risposte. Vi comunico che sono però scettico riguardo alle medaglie sull'Unità d'Italia... il personaggio è nato attorno al 1880... insomma l'Italia era già stata fatta da un decennio, e tra l'altro il mio amico mi raccontava che questo personaggio era di una famiglia di altro partito, ovvero più "nero".

Vi ringrazio ancora per essere intervenuti, spero di chiarire con voi meglio quelle medaglie,
Un saluto cordiale,
Michele M. Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda CRFÓB » mercoledì 24 marzo 2004, 15:49

Caro Signor Tuccimei di Sezze,

temo che l'elenco delle medaglie fornito sia dal Signor Cravarezza che dal sottoscritto (con l'eccezione della numero 6) è esatto. Il mio riconoscimento si basa naturalmente non solo sulla medaglia (non avendola in mano) ma soprattuto sul nastrino. Tuttavia, un modo per essere ancora più certi c'è: basta aprire il riquadro è vedere cosa c'è scritto sul verso di ogni medaglia.

Trovo, piuttosto, curiosa la disposizione delle medaglie e delle spillette. Può essere che non appartenevano tutte alla stessa persona?

Cordialmente,

Cillian Roberto Fani Ó Broin
For my part, I may speak it to my shame,
I have a truant been to chivalry...
- Henry IV Part I, act IV scene iv
CRFÓB
 
Messaggi: 162
Iscritto il: mercoledì 17 marzo 2004, 22:33
Località: Perugia

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 24 marzo 2004, 15:55

Gentile Signor Tuccimei,
a quale medaglia si riferisce quando scrive "medaglie sull'unità d'Italia"
Perchè se si riferisce alla "Medaglia ricordo unità d'Italia 1848-1918" questa riguarda tutte le guerre d'indipendenza e naturalmente anche la prima guerra mondiale, quindi se il possessore di queste medaglie è nato nel 1880, l'epoca è quella corretta.
Se si riferisce alla "Medaglia di benemerenza veterani e reduci di campagne di guerra nazionali e coloniali", anche in questo caso l'epoca è quella corretta. Si riferisce a tutti coloro che hanno partecipato alle guerre coloniali ed alla prima guerra mondiale che facevano parte dei "Comitati Veterani e Reduci delle campagne nazionali e coloniali" e che avevano preso l'obbligo di prestare servizio di guardia alle Tombe Reali del Pantheon.
Cordialmente
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 4311
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda MMT » mercoledì 24 marzo 2004, 22:38

CRFÓB ha scritto:Caro Signor Tuccimei di Sezze,
temo che l'elenco delle medaglie fornito sia dal Signor Cravarezza che dal sottoscritto (con l'eccezione della numero 6) è esatto. Il mio riconoscimento si basa naturalmente non solo sulla medaglia (non avendola in mano) ma soprattuto sul nastrino. Tuttavia, un modo per essere ancora più certi c'è: basta aprire il riquadro è vedere cosa c'è scritto sul verso di ogni medaglia.
Trovo, piuttosto, curiosa la disposizione delle medaglie e delle spillette. Può essere che non appartenevano tutte alla stessa persona?
Cordialmente,
Cillian Roberto Fani Ó Broin


Carissimo Cillian Roberto Fani Ó Broin,
forse la risposta al mio dubbio l'ha data il Sig. Cravarezza, che dunque le due medaglie siano state anche consesse per altri meriti posteriori all'Unità Nazionale. Purtroppo il riquadro non è in possesso del mio amico che possiede soltanto questo riproduzioni. A sentire lui poi le medaglie apparterrebbero tutte alla stessa persona.

Un saluto cordiale,
Michele Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda MMT » mercoledì 24 marzo 2004, 22:44

Carissimo Sig. Cravarezza,
mi riferivo ad entrambe! Effettivamente quanto da Lei scritto potrebbe essere la soluzione al mio dubbio, sulla compatibilità del personaggio con le decorazioni.

Con ogni cordialità,
Michele Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda omero » sabato 27 marzo 2004, 19:54

CRFÓB ha scritto:(...omissis...)La spilletta più in alto mi sembra indicare l'artiglieria mentre quella più in basso non la riconosco. Se la prima lettera è una "P" allora azzardo una semplice spilletta di appartenenza al "Partito Nazionale Fascista" ma non ne sono ovviamente sicuro.


Dice bene caro Signor Fani Ó Broin,

è una spiletta di appartenenza al Partito Nazionale Fascista.

Cordialmente,

Pier Carlo O. Bormida
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Cuneo / Cervo (Im)

Messaggioda CRFÓB » mercoledì 31 marzo 2004, 14:46

Caro Signor Bormida,

grazie per la conferma della spilletta!

Con questo post vorrei integrare ulteriormente le indicazioni relative alla medaglia n. 2: "medaglia di benemerenza per i veterani e i reduci guardie d'onore al Pantheon".

Istituita da Umberto I, la medaglia veniva concessa "ai veterani delle guerre combattute nel 1848 e 1849 per l'indipendenza e l'unità d'Italia custodi della tomba del Re Vittorio Emanuele II, al Pantheon, in Roma".

La stessa medaglia fu in seguito ripresa da Vittorio Emanuele III e attraverso vari atti, statuti e decreti concessa:
- ai veterani delle guerre combattute dal 1848 al 1870 per l'indipendenza e l'unità d'Italia;
- ai veterani delle campagne nazionali dal 1848 al 1870, ai veterani che appartennero al esercito o all'armata nel periodo di dette campagne, ai reduci delle campagne di guerra nazionali e coloniali;
- alle donne che avevano partecipato alla guerra 1915-1918 ed erano state decorate al valor militare o con la croce al merito di guerra;
- ai Soci della Guardia d'Onore che avevano prestato tre servizi di guardia, in tre differenti turni, distanziati almeno di 12 mesi;
- ai veterani delle guerre dell'indipendenza, agli ex combattenti delle guerre coloniali e della guerra 1915-1918 che avevano ottentuto la croce al merito di guerra;
- alle donne che, per aver partecipato alle campagne di guerra nazionali e coloniali, avevano ottenuto la croce al merito di guerra.

Cordialmente,

Cillian Roberto Fani Ó Broin
For my part, I may speak it to my shame,
I have a truant been to chivalry...
- Henry IV Part I, act IV scene iv
CRFÓB
 
Messaggi: 162
Iscritto il: mercoledì 17 marzo 2004, 22:33
Località: Perugia

Messaggioda MMT » mercoledì 31 marzo 2004, 16:30

Quindi cosa proporreste -tirandò così le conclusioni- per un eventuale elenco!?

Per esempio:
1) medaglia: "nome decorazione" e motivo più prossimo all'epoca in cui visse il personaggio in questione.

Grazie ancora a tutti per aver partecipato e per avermi risposto.
Michele Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda CRFÓB » mercoledì 31 marzo 2004, 16:43

Signor Tuccimei di Sezze,

mi deve perdonare ma temo di non aver ben capito. Intende un motivo per ogni medaglia?

Ad ogni buon fine, riguardo la "medaglia di benemerenza per i veterani e i reduci guardie d'onore al Pantheon" mi sembra che una ipotesi verosimile sia che la persona in questione l'abbia ottenuta a seguito di essersi guadagnato una croce al merito di guerra durante la Prima Guerra Mondiale nell'anno ? (non si evince dalle foto ma è riportato sulla fascetta della medaglia n. 4).

Rimango sempre un po' incuriosito dalla disposizione delle medaglie all'interno del riquadro ...

Cillian Roberto Fani Ó Broin
For my part, I may speak it to my shame,
I have a truant been to chivalry...
- Henry IV Part I, act IV scene iv
CRFÓB
 
Messaggi: 162
Iscritto il: mercoledì 17 marzo 2004, 22:33
Località: Perugia

Messaggioda MMT » mercoledì 31 marzo 2004, 16:51

CRFÓB ha scritto:mi deve perdonare ma temo di non aver ben capito. Intende un motivo per ogni medaglia?


si, nel senso che essendo a conoscenza che la sua nascita ruota intorno al 1880, si possono per esempio escludere i motivi di merito quali ai veterani delle guerre combattute nel 1848 e 1849 per l'indipendenza e l'unità d'Italia! Spero d'esser stato così più chiaro, perdoni.

CRFÓB ha scritto:Rimango sempre un po' incuriosito dalla disposizione delle medaglie all'interno del riquadro ...


come mai? Quale sarebbe la giusta disposizione da seguire?

Ringraziandola, un saluto cordiale,
Michele Tuccimei di Sezze
~ VSQVE AD SIDERA ~
~ HABET SVA SIDERA TELLVS ~

I bravi nipoti nobilitano gli avi tuttavia le gesta gloriose degli antenati possono coprire di vergogna i nipoti degeneri
MMT
 
Messaggi: 4583
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 31 marzo 2004, 17:41

Gentile Signor Tuccimei,
penso sia molto utile poter controllare il rovescio delle medaglie, solo così si avrà qualche certezza, altrimenti sono solo ipotesi. Ad esempio, per la "Medaglia di benemerenza per i veterani e i reduci guardie d'onore al Pantheon" i motivi potrebbero essere più di uno. Potrebbe essere stata assegnata perchè, come giustamente riportato dal signor O'Broin, il proprietario era soci della Guardia d'Onore che aveva prestato tre servizi di guardia, in tre differenti turni, distanziati almeno di 12 mesi oppure era un ex combattente delle guerre coloniali e della guerra 1915-1918. Insomma, è necessario visionare il rovescio.
Cordialmente
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 4311
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi ed Onorificenze / Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti