Araldica Famiglie della Contrada del Nicchio

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, fra' Eusanio da Ocre, Antonio Pompili

Araldica Famiglie della Contrada del Nicchio

Messaggioda Cavaliere Errante » mercoledì 15 febbraio 2012, 18:33

Nel Museo della Contrada del Nicchio si trova un discreto numero di stemmi relativi a famiglie di "nicchiaioli"..
Il sito internet del medesimo museo dice a proposito: "Nel 1933 si riforma la commissione che si era sciolta un anno prima per non essere riuscita a portare a termine i lavori e viene approvato il progetto dell'architetto Marchetti. Iniziano le sottoscrizioni dei nicchiaioli che vengono divise in due categorie: i contradaioli che sottoscriveranno almeno 500 lire (categoria A) avranno diritto ad apporre nella sala delle vittorie il loro stemma gentilizio, quelli che sottoscriveranno un minimo di 100 lire (categoria B) vedranno il loro nome scritto nell'albo d'oro che si promette di fare in ricordo." Si tratta delle donazioni per la ristrutturazione di locali ad uso della Contrada, come luogo di assemblea e conservazione di cimeli.
Qualcuno ha informazioni maggiori in merito? In particolare: alcune Armi sono di Famiglie Note, altre no.. Saranno state create "per l'occasione" o potrebbero avere un'origine "meno sospetta"? (..alcune effettivamente sembrano palesemente inventate..)
Gli stemmi si possono trovare qui (anche se frammisti ad altri):
http://www.culturaitalia.it/opencms/opencms/system/modules/com.culturaitalia_stage.liberologico/templates/ricerca.jsp?searchType=&language=&q=ambito+senese+stemma+gentilizio&imageField.x=9&imageField.y=18&cat=indice
Grazie anticipate a chi saprà risolvere i miei dubbi..
Avatar utente
Cavaliere Errante
 
Messaggi: 104
Iscritto il: lunedì 14 agosto 2006, 11:52

Re: Araldica Famiglie della Contrada del Nicchio

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » mercoledì 15 febbraio 2012, 19:05

Una galleria molto interessante e una fonte preziosa. Si, è ragionevole supporre, dato l'alto numero di stemmi, che alcuni vennero creati per l'occasione come spesso avveniva per casi similari e come in fondo è sempre avvenuto in araldica sebbene non manchino scudi con banalissime iniziali variamente intrecciate. Ma, nel caso, non parlerei di origine "sospetta" (sospetta di cosa?) per ogni stemma c'è sempre stato il momento in cui "un primo" l'ha creato. Si può solo lapalissianamente constatare che vi sono stemmi più antichi di altri ed essendo l'uomo sempre affascinato dalle cose belle in ogni tempo vi saranno persone che senza un'arme, e vinti dal fascino indiscutibile dell'araldica (se no non saremmo qui), si diranno "e perchè no", e se ne faranno uno :D.
E poi vuoi mettere... per la modica spesa di 500 lire :D
F.
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1633
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Re: Araldica Famiglie della Contrada del Nicchio

Messaggioda Filippo Maria » lunedì 19 marzo 2012, 0:08

Molti stemmi delle famiglie contradaiole senesi sono moderni e disegnati allo scopo di personalizzare oggetti che si usano per adornare la città durante le feste. Certamente alcuni sono di famiglie molto antiche, ma una larga parte sono di recente realizzazione. Sono decorati con le armi di ogni famiglia che vive in un rione i "braccialetti", torce elettriche o ad olio che si usano per illuminare le vie del centro storico di Siena, in occasione di feste.
Filippo Maria
 
Messaggi: 18
Iscritto il: venerdì 19 febbraio 2010, 15:58


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti