SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Croce

Comunicati e notizie ufficiali di ordini non nazionali.
Official announcement and news by non-national chivalric orders.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Tilius » lunedì 8 agosto 2011, 22:25

Fabio Gig ha scritto:Norma tipicamente italiana: è vietato, tranne che per ....
Grande caduta di stile

A volte non ci si rende conto di intendere le cose per l'esatto contrario di quello che sono.
L'aver codificato e messo nero su bianco le eccezioni per le sole alte cariche istituzionali é anzi una ammirevole norma di trasparenza.
In qualsiasi ordine e in qualsiasi epoca, i conferimenti motu proprio del sovrano travalicavano qualsiasi statuto.
Qui almeno si mette un limite alla discrezionalità dello stesso gran maestro.
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9621
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Fabio Gig » martedì 9 agosto 2011, 10:08

Nello specifico il discorso è ben diverso:

Tu fai parte di "quello" ? Anatema !!!!! Pussa via, non sei degno di noi.

Però, se sei un grande (almeno di nome o d'incarico, non ditemi che i ministri italiani oggi sono delle grandi personalità, per non parlare di alcuni discendenti di casate oramai inutili) allora potresti darmi prestigio, quindi ti accolgo a braccia aperte, anche se fai parte di "quello".

Per me è indecente, chiaro e lampante esempio di cattivo gusto, ben codificato nero su bianco.
Fabio Gig
Fabio Gig
 
Messaggi: 356
Iscritto il: mercoledì 7 marzo 2007, 17:53

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda mareCP » martedì 9 agosto 2011, 11:57

...concordo!
mareCP
 
Messaggi: 530
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 18:47
Località: roma

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Tilius » mercoledì 10 agosto 2011, 0:54

Fabio Gig ha scritto:Tu fai parte di "quello" ? Anatema !!!!! Pussa via, non sei degno di noi.


Nello specifico il discorso è (appunto) ben diverso: avete presente le modalità non proprio cristalline con cui il gran magistero passò da Parma a Napoli, sì? Di scippo in piena regola, si trattò. Non stupisce che quello che vuole considerarsi il legittimo gran maestro (a piena ragione, a mio irrilevante parere) ponga dei paletti verso i sodali degli "altri" rami costantiniani (rami che, tra l'altro, sono molto più generosi nei conferimenti che non quello parmense: ergo, distinguersi non fa male... anzi).

Però, se sei un grande (almeno di nome o d'incarico, non ditemi che i ministri italiani oggi sono delle grandi personalità, per non parlare di alcuni discendenti di casate oramai inutili) allora potresti darmi prestigio, quindi ti accolgo a braccia aperte, anche se fai parte di "quello".


Le cariche istituzionali sono tali a prescindere dalla persona fisica che ha il fondo dei pantaloni fisicamente posato sulla relativa poltrona. Il rispetto va portato alla carica, non a chi temporaneamente la occupa.
Inoltre, il conferire un ordine come captatio benevolentiae verso un (altro) potente, é un pratica che sta ininterrottamente alla base del concetto stesso di Ordine di Collana da quando sono stati istituiti, e cioé 7-800 anni fa, anno più, anno meno.
I-n-i-n-t-e-r-r-o-t-t-a-m-e-n-t-e.
Negarlo o ignorarlo, vuol dire nascondersi dietro a un dito.
Ergo, dove é lo scandalo?

:roll:
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9621
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda cassinelli » mercoledì 10 agosto 2011, 8:57

Tilius ha scritto: Non stupisce che quello che vuole considerarsi il legittimo gran maestro (a piena ragione, a io irrilevante parere) ponga dei paletti verso i sodali degli "altri" rami costantiniani (rami che, tra l'altro, sono molto più generosi nei conferimenti che non quello parmense: ergo, distinguersi non fa male... anzi).

Personalmente, interpreto il Decreto in modo diverso: "sei già Cavaliere Costantiniano? Non ha senso che tu riceva nuovamente l'investitura..."

Spero davvero di avere ragione... anche perché sono passati quasi trecento anni dagli "eventi"...
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1779
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda AIKIDO77 » mercoledì 10 agosto 2011, 9:10

Fabio Gig ha scritto:Norma tipicamente italiana: è vietato, tranne che per ....

Grande caduta di stile



Concordo pienamente! [thumb_yello.gif]
AIKIDO77
 
Messaggi: 421
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2009, 21:04

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Mario Volpe » mercoledì 10 agosto 2011, 9:54

In questa vicenda, vorrete scusarmi per la franchezza, ma io riesco soltanto a vedere, da un lato, un affannarsi delle rispettive Cancellerie costantininae per ottenere un’ulteriore consolidamento del proprio status nei confronti delle istituzioni repubblicane e, dall’altro, una quantomeno eccessiva disponibilità da parte di un’importante carica dello Stato (tra l’altro preposta proprio al controllo degli ordini non nazionali) nei confronti di sodalizi cavallereschi che sono e restano delle organizzazioni esclusivamente private.
Tutte e tre le Cancellerie costantiniane hanno dato ampio risalto tramite i propri mezzi di informazione (siti web, riviste, comunicati stampa) alla cerimonia di consegna delle rispettive insegne al Ministro (in tre circostanze assolutamente identiche tra loro nel salottino ministeriale alla Farnesina), non mancando di sottolineare – con ampio corredo fotografico - come l’accettazione dell’alta onorificenza da parte del Ministro rappresenti una conferma del riconoscimento della propria istituzione da parte dello Stato.
Il Ministro, dal canto suo, ha accettato nel giro di poco più di un anno tre investiture di gran croce da tre diversi gran maestri (rappresentativi non dimentichiamolo di ex-regni preunitari), solo pert ritrovarsi (e mi domando fino a che punto egli ne sia materialmente consapevole) per tre volte membro di un’istituzione che condivide la stessa identica origine storica (oltre all'analoga denominazione).
Non posso non provare un’ironica sensazione nell’immaginare come si presenterebbe il frack da cerimonia del Ministro – qualora egli decidesse di indossare contemporaneamente tutte e tre le insegne rossogigliate – con una fascia di gran croce azzurra alla spalla e tre placche praticamente identiche tra loro sotto al taschino (oppure a livello di miniature con tre consecutivi nastrini azzurri da cui pendono tre identiche piccole placche costantiniane)...
Non è la prima volta ovviamente che alte cariche dello Stato sono oggetto di investiture di ordini cavallereschi non nazionali (ricordo i Presidenti Segni, Leone, Cossiga, il Presidente del Consiglio Berlusconi, e tanti altri Ministri, Sottosegretari e alti funzionari), ma in passato non si era mai assistito ad una concentrazione di fuoco così ravvicinata e mirata.
Ed essendoci, come ben sappiamo, anche altri discendenti di ex-case sovrane preunitarie italiane che continuano a conferire i propri ordini cavallereschi nel nostro Paese, non mi stupirei se nel prossimo futuro anche questi gran maestri si affrettassero a prenotare un appuntamento alla Farnesina per consegnare la propria insegna equestre al Ministro.
Francamente, il fatto che le normative interne di questi sodalizi stabiliscano regole di esclusività per i comuni mortali e concomitanti eccezioni per i potenti, non mi sorprende più di tanto e mi interessa ben poco. Quello che invece mi destabilizza e mi rattrista è il dover assitere a questa processione all’anticamera ministeriale al solo scopo di assicurarsi appoggi e coperture d’alto bordo...
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3162
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda mareCP » mercoledì 10 agosto 2011, 10:19

preciso e puntuale il suo intervento Egr. Mario Volpe.

le faccio notare una mia esperienza diretta, che tra l'altro mi sento di dire, molto frequente:
una decina di anni fa accompagnai un ufficiale ammiraglio presso una cattedrale dove sarebbe avvenuta - a seguito della funzione religiosa - l'investitura di nuovi cavalieri costantiniani (ramo napoli).
Il mio superiore era già commendatore di merito del ramo spagna ed in quella occasione indossava le onorificenze sulla grande uniforme estiva (era espressamente previsto dall'invito).
quel giorno fu insignito del cavalierato di merito con placca d'argento!

in altre due occasioni mi è capitato di vedere colleghi insigniti dell'altro ramo, mentre lo erano già di uno. con l'accortezza - questa volta - di attribuzione il medesimo "grado".

...molto triste come faccenda
mareCP
 
Messaggi: 530
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 18:47
Località: roma

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 10 agosto 2011, 10:22

Uhm...
Per me la corsa è nel non restare indietro, non nel riconoscimento da parte dello stato - ormai assodato -, quanto nella loro stessa essenza costantiniana.
Tutti e tre gran maestri rivendicano l'unicicità del costantiniano da loro conferito, e reputano degli usurpatori gli altri.
Il massiccio conferimento a pubbliche autorità va visto - a mio parere - in quest'ottica... ed è una peculiarità propria di questi ordini.

Non vi è dubbio che il "costantiniano" parmense sia un ordine nuovo, fondato da Maria Luigia d'Asburgo denunciando l'usurpazione da parte dei borbone che portarono seco a napoli quell'ordine.
Ma la Santa Sede (che su quell'ordine ha - o comunque aveva - autorità) avallo questa scelta e quindi l'ordine venne trasferito legittimamente a napoli, nonostante la pretensione parmense. Quindi l'ordine parmense è legittimamente ordine ma è un nuovo ordine costantiniano che si richiama alla tradizione del precedente, ma rispetto a quello è una nuova entità giuridica.

Il discorso per quanto afferisce le pretese dei due gran maestri napoletani le conosciamo e qui non voglio entrare nel merito delle pretese.

Quindi a mio giudizio si tratta di una mera corsa ad affermare il proprio primato-unicità, che ad aggraziarsi un riconoscimento che ad oggi appare scontato.
Immagine

Dilige et quod vis fac
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 7962
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Fabio Gig » mercoledì 10 agosto 2011, 10:24

Che il trasferimento da Parma a Napoli del Costantiniano sia stato uno scippo è, appunto, un parere personale provo di qualsivoglia fondamento giuridico, quindi nullo.

Sul fatto della già esistente investitura Costantiniana si può rilevare che dovrebbe valere per tutti.

Sulla gara al riconoscimento da parte delle tre Cancellerie, concordo.

Rimane il fatto che se si vieta un qualcosa in funzione della specifica presenza di un'altra cosa, deve valere per tutti, proprio in quanto esiste di fatto lo stato di "divieto", che, ripeto, sarebbe di buon gusto renderlo valido per tutti. Della serie: se sei sposato non puoi andare con un'altra, a meno che non sei un Ministro o che altro !!!!

Ripeto, grande caduta di stile.
Fabio Gig
Fabio Gig
 
Messaggi: 356
Iscritto il: mercoledì 7 marzo 2007, 17:53

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda cassinelli » mercoledì 10 agosto 2011, 10:44

...forse il tentativo di "normare" ciò che era (è), purtroppo, prassi consolidata non è stato dei migliori...
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1779
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda mareCP » lunedì 12 settembre 2011, 12:51

...la corsa dei tre "rami" è triste come pure lo è chi - essendo insignito "dell'altra" obbedienza - non lo fa presente solo perchè chi è arrivato dopo gli permette di ottenere un grado superiore.

sul sito dela delegazione toscana che ha appena segnalato il suo delegato ho riscontrato nomi e cognomi di colleghi che hanno negli anni accettato l'investitura dell'altro ramo.
Uno di questi (esistono foto e video sul web) si è addirittuta presentato con già indosso il nastrino. Cosa sicuramente ineccepibile da un punto di vista formale, ma molto indelicata.
cordialità
mareCP
 
Messaggi: 530
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 18:47
Località: roma

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda Quinto Fabio Massimo » giovedì 24 novembre 2011, 12:26

mareCP ha scritto:...la corsa dei tre "rami" è triste come pure lo è chi - essendo insignito "dell'altra" obbedienza - non lo fa presente solo perchè chi è arrivato dopo gli permette di ottenere un grado superiore.

sul sito dela delegazione toscana che ha appena segnalato il suo delegato ho riscontrato nomi e cognomi di colleghi che hanno negli anni accettato l'investitura dell'altro ramo.
Uno di questi (esistono foto e video sul web) si è addirittuta presentato con già indosso il nastrino. Cosa sicuramente ineccepibile da un punto di vista formale, ma molto indelicata.
cordialità


Cioè?
Quinto Fabio Massimo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: mercoledì 29 giugno 2011, 14:50

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda mareCP » venerdì 25 novembre 2011, 13:52

cioè cosa?
mi sembra di esser stato chiaro.
mareCP
 
Messaggi: 530
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 18:47
Località: roma

Re: SMOCSG Il Ministro degli Esteri Frattini cav. di Gran Cr

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 25 novembre 2011, 20:21

nicolad72 ha scritto:Uhm...
Per me la corsa è nel non restare indietro, non nel riconoscimento da parte dello stato - ormai assodato -, quanto nella loro stessa essenza costantiniana.
Tutti e tre gran maestri rivendicano l'unicicità del costantiniano da loro conferito, e reputano degli usurpatori gli altri.
Il massiccio conferimento a pubbliche autorità va visto - a mio parere - in quest'ottica... ed è una peculiarità propria di questi ordini.
(...)


Onestamente devo prendere nota da una parte un massiccio conferimento, dall'altra un contenuto gioco di rimessa.
ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 3955
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Precedente

Torna a Comunicati di Ordini non nazionali



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite