Pagina 1 di 1

Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: mercoledì 1 settembre 2010, 19:30
da Lord Acton
Non sono solito scrivere in questa pagina... ma la gioia è tanta che non posso fare a meno di condividerla... [jump.gif] [jump.gif] [jump.gif]

Dopo averlo cercato per lunghi e lunghi anni... [hmm.gif] averlo perso per ben tre volte in aste di libri e una volta su Ebay... [crybaby.gif] aver scritto lettere e email praticamente a tutti i commercianti del settore per vedere se ne avessero una copia nascosta nell'ultimo scaffale in fondo al negozio... [throw.gif] ed essermi accontentato per oltre 15 anni di una volgare fotocopia (prima...) e di un file.pfd (in seguito...) sono riuscito ad avere per la mia biblioteca:

Tommaso Siciliano, MEDAGLIE NAPOLETANE 1806-1815 I NAPOLEONIDI, Napoli, 1939

Testo fondamentale per le ricerche sulle medaglie del periodo del Regno Napoletano di Giuseppe Napoleone e di Gioacchino Murat ed unico a trattarle con una certa compiutezza, stampato in sole 200 copie, la maggior parte delle quali detenute da biblioteche pubbliche. [confused.gif]

Gioia maggiorata dal fatto che il volume è in condizioni quasi perfette e che lo ho pagato relativamente poco. [thumbup.gif]

Lord Acton

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: mercoledì 1 settembre 2010, 21:51
da Alessio Bruno Bedini
Complimenti vivissimi! :D

E' sempre una sensazione bellissima quando si riesce a trovare un libro importante .. soprattutto poi se è a un prezzo ragionevole! ;)

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: mercoledì 1 settembre 2010, 22:45
da Lord Acton
E a dir la verita... in questa estate di libri interessanti e importanti ne ho fatto incetta... sono riuscito a trovarne più di una decina... ma la gioia di aver trovato una copia del "Siciliano" è stata fuori misura...

Tra le altre cose... ho trovato... un Elenco Storico della Nobiltà Italiana, un'altra copia del Bascapè 1° volume e 2° volume (meglio avere una copia di riserva di simili testi che consulto tutti i giorni), un Gattini - Sunto Storico, una miscellanea di documenti sulla medaglia dell'indipendenza, la Rivoluzione Napoletana del 1799 di Benedetto Croce edizione 1961, tre volumi rilegati della Rivista Ufficiale SMOM... e anche altro... sarebbe troppo lungo elencare tutto...

Lord Acton

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: giovedì 26 gennaio 2012, 16:12
da Lord Acton
E oggi, con gioia, tra la posta in arrivo... due buste imbottite... dai mittenti gia capisco cosa contengono... la prima ha un contenuto che riguarda il forum I NOSTRI AVI ma che non riguarda questo topic, ma la seconda contiene un vero giubilo del mio animo maniaco-bibliofilo-falerista... il rarissimo primo volume della terza edizione della "Descrizione storica degli Ordini Cavallereschi" di Luigi Cibrario... con tutti gli aggiornamenti e tutte le tavole che ci sono solo in questa edizione... conosciuta in pochissimi esemplari...

E recentemente ho trovato anche altre cose simpatiche:

- L'omaggio dei Cavalieri del Santo Sepolcro a San Pio X Papa - bellissimo volume del 1959 - tralatro pagato pochi spiccioli in un mercatino

- Ordre du Saveur et Distinctions Honorifiques de Grece di Montalbo - Astraudo - la seconda edizione del 1903, che e' la piu completa

- L'Ordine Patriarcale della Santa Croce di Gerusalemme

- Historia de la Soberana e Imperial Orden de la Corona de Mexico (una delle poche documentazioni ufficiali su quest'Ordine)

- Pareri legali e sentenze della Magistratura sulla Real Casa Normanna d'Altavilla Sicilia-Napoli e sull'Ordine Cavalleresco di San Giorgio d'Antiochia

- Vestigia Templari in Italia di Bianca Capone

e last but not least...

Constitutiones Regalis Ecclesiae Collecialis ad honorem Sancti Sepucri Hierosol-Bilbitani ab ejusdem ecclesiae capitulo... Testo rarissimo ed introvabile... Nella edizione definitiva del 1926... Che cercavo da moltissimi anni...

Lord Acton

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: giovedì 26 gennaio 2012, 21:39
da contegufo
Salve -5

Complimenti per il tanto desiderato volume e posso immaginare la soddisfazione una volta avutolo fra le mai:

Tra le altre cose... ho trovato... un Elenco Storico della Nobiltà Italiana....


il famigerato Elenco così (troppo caro), 400€?

saluti

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 11:40
da Tilius
Milord, congratulazioni per questa straordinaria infilata di acchiappi fenomenali. [thumb_yello.gif]

Confesso che le cose che più mi intrigano sono la Historia de la Soberana e Imperial Orden de la Corona de Mexico (benché relativamente recente: anni '50, giusto?), e le Sentenze sull'Altavilla-Sicilia (ma quest'ultimo solo per sorridere un po'). :D

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 15:36
da Carfi
"Sentenze sull'Altavilla-Sicilia (ma quest'ultimo solo per sorridere un po'). "

Sentenze: caro ing.Tilius, stai invecchiando. Mi meraviglio di te: hai dimenticato google. cerca sentenze d'Altavilla.
Sorridere: padronissimo di farlo e come te, qualche altro. Ma ci sono ben 16 sentenze di diversi Tribunali italiani. Tutti matti? Un solo magistrato può esserlo, ma tutti e 16? E l'inclusione, una volta, nel Libro d'Oro?
Io non sono nè a favore, nè contro. Guardo i fatti: 16 sentenze!!!!!!!
A proposito: ho saputo che don Cesare, (S.A.R. Cesare d'Altavilla Sicilia-Napoli) è morto negli utimi mesi dello scorso anno, a 94 anni (era del 1917). Nessuno ne ha parlato, nemmeno un sito a suo nome su Facebook.
Quando vieni a Roma, ti farò una fotocopia di quanto cerchi, con tutte le sentenze, contenute in un opuscolo
Stammi bene.

Giuseppe Carfì di Serra Rovetto Boscopiano
“Per Aspera Ardua”
“Quando arrivi in Vetta ad un Monte, non fermarti, continua a salire”

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 15:54
da adj
Carfi ha scritto:Ma ci sono ben 16 sentenze di diversi Tribunali italiani. Tutti matti? Un solo magistrato può esserlo, ma tutti e 16?

Solo 16?
In rete si parla (beh, da parte dei diretti interessati, bisogna precisare) di ben 56 sentenze.
Che ce ne vogliano così tante lascia presupporre che esistano degli incalliti negatori dell'evidenza.
E ricorda anche un po' - mutatis mutandis - la manzoniana digressione sulle grida contro i bravi.

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 15:59
da Carfi
"ben 56 sentenze":

Addirittura............................

Giuseppe Carfì di Serra Rovetto Boscopiano
“Per Aspera Ardua”
“Quando arrivi in Vetta ad un Monte, non fermarti, continua a salire”

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 19:10
da contegufo
Salve -4

Tutti matti? Un solo magistrato può esserlo, ma tutti e 16? E l'inclusione, una volta, nel Libro d'Oro?
Io non sono nè a favore, nè contro. Guardo i fatti: 16 sentenze!!!!!!!


Concordo perfettamente e come già detto altrove quello che è passato in giudicato, piaccia o no, diventa un diritto.
Direi pure che sono stati bravi prima che chiudessero i cancelli......

Saluti

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 19:28
da nicolad72
Nelle facoltà di giurisprudenza insegnano altro... fortunatamente per noi!

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 19:42
da GENS VALERIA
Senza voler entrare minimamente in merito al personaggio in questione ed alle sue vicende, stavo “meditando” , le sagge parole del collega Mario Volpe pubblicate in un intervento di qualche anno fa.
Vedi :
viewtopic.php?f=6&t=2588&hilit=tribunale+arbitrale

“Si tratta per lo più di provvedimenti che giudici quanto meno “accondiscendenti” emettono per rendere esecutivi dei lodi arbitrali, il cui impianto è stato evidentemente promosso dagli stessi “principi” interessati ad ufficializzare il loro possesso di titoli nobiliari e diritti dinastici.
Ora, dato che come è stato più volte ricordato in questo stesso forum la Costituzione Italiana non riconosce i titoli nobiliari (XIV Disposizione transitoria e finale), ci si domanda come mai e in base a quali criteri dei giudici italiani - che non dovrebbero quindi avere alcuna competenza in materia – emettono delle sentenze che dichiarano proprio la validità dei titoli nobiliari.
I suddetti provvedimenti contengono quindi una evidente contraddizione. Una contraddizione che rischia di provocare delle ripercussioni non solo di tipo giuridico, ma anche di tipo sociale.
Tali sentenze infatti, se da un punto di vista pratico non dovrebbero e non potrebbero produrre effetti “ufficiali”, in quanto i titoli e i diritti vantati dai soggetti interessati non possono ottenere (nonostante le sentenze in questione) alcun riconoscimento “pubblico” dallo Stato Italiano (grazie alla Costituzione), mentre le investiture cavalleresche elargite da questi soggetti non possono ottenere l’autorizzazione al “pubblico” uso nel nostro Paese (grazie al “filtro” operato dal MAE sulla base della legge 178/51), da un punto di vista sociale, oltre che commerciale, finiscono però inevitabilmente per produrre considerevoli “vantaggi personali” per i soggetti interessati.
Alcuni di questi soggetti, infatti, spesso traviando la buona fede di ignari cittadini, grazie a queste sentenze si arrogano diritti e privilegi e concedono (spesso contro ingenti pagamenti in denaro) titoli nobiliari e investiture cavalleresche, che all’atto pratico si rivelano del tutto inconsistenti per chi – incautamente - le ha ricevute (se non a livello strettamente privato).”

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 19:45
da Alessio Bruno Bedini
Carissimi, mi sembra che si stia andando fuori topic.. torniamo all'argomento originale?

Vivissime felicitazioni Lord Acton!
Se continui in questo modo la tua biblioteca tra qualche tempo non lontano sarà dichiarata di interesse nazionale! ;)

Re: Nuntio vobis gaudium magnum...

MessaggioInviato: sabato 28 gennaio 2012, 19:51
da Tilius
Carfi ha scritto:Quando vieni a Roma, ti farò una fotocopia di quanto cerchi, con tutte le sentenze, contenute in un opuscolo


Gentilissimo, ringrazio per la cortese profferta e sarà mia cura rammentartene l'impegno per tempo allorquando (temo non tanto presto) scenderò a Roma.
:D