nobiltà monegasca

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

nobiltà monegasca

Messaggioda gheghe61 » sabato 15 settembre 2007, 7:54

Gentili Forumisti , sarei grato a chi volesse informarmi circa
l'esistenza o meno di un Corpo della Nobiltà del Principato
di Monaco, del quale infatti non ho mai sentito dissertare.
Gradirei sapere, inoltre, se i principi di Monaco hanno mai
conferito titoli nobiliari e, se sì, se esiste una sorta di Libro
d'oro e da che è edito.
saluti cordiali a tutti
GHEGHE61
gheghe61
 
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 17 marzo 2007, 8:31

Messaggioda alfabravo » sabato 15 settembre 2007, 8:44

Egr. Sig. Gheghe

nel Principato di Monaco i titoli nobiliari vengono riconosciuti e sono concessi solo ai componenti della famiglia sovrana.

Distinti saluti da Ritter
alfabravo
 
Messaggi: 892
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

nobiltà monegasca

Messaggioda gheghe61 » sabato 15 settembre 2007, 10:13

Ringrazio sentitamente e distintamente saluto.
Gheghe61
gheghe61
 
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 17 marzo 2007, 8:31

nobiltà monegasca

Messaggioda gheghe61 » sabato 15 settembre 2007, 11:12

Chiedo scusa se mi ripropongo, ma è difficile desistere
dall' approfittare della Vostra competenza :
è possibile conoscere tutti i titoli nobiliari ed i predicati spettanti
ai vari membri di Casa Grimaldi ?
grazie , Gheghe61
gheghe61
 
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 17 marzo 2007, 8:31

Messaggioda alfabravo » mercoledì 10 ottobre 2007, 17:13

Egr. Sig. Gheghe,

Le fornisco l’elenco dei feudi italiani dei Grimaldi di Monaco
Con il protettorato spagnolo su Monaco stabilito nel 1524, i Signori e Principi Grimaldi ottenenro dall’Imperatore Carlo V numerosi feudi nel Regno di Napoli. Tolte agli Orsini, dichiarati decaduti per essersi schierati con la Francia, nel 1552 vengono attribuite a Onorio II alcune signorie.
In Campania: Campagna e Monteverde
In Puglia: Canosa, Terlizzi e Castel Garagnone
In Lucania: Ripa Candida
La signoria di Campagna, assunta poi a marchesato, con un governatore scelto nella persona dell’erede al trono il quale portava così anche il titolo di marchese di Campagna, diventa la capitale dei feudi italiani di Grimaldi di Monaco. I feudi vengono in seguito confiscati, ma mai restituiti formalmente, a motivo della politica filofrancese del principato sancita col trattato di Peronne (1641). In compenso il re di Francia Luigi XIII assegna ai principi monegaschi alcuni feudi in terra di Francia (ducato del Valentinois, contea di Carladez, signoria di Saint Remy)
Un ulteriore legame tra il Principato di Monaco e l’Italia si verifica verso la fine del XVIII secolo col matrimonio fra il principe Onorato IV e Louise Felicité d’Aumont, duchessa di Mazzarino, erede universale del noto cardinale Giulio Raimondo Mazzarino di origine abruzzese. Grazie a ciò il principe sovrano di Monaco detiene tuttora, tra gli altri titoli, anche quello di duca di Mazzarino

PS mi sembra che i titoli di duca di Valentinois e marchese di Baux fossero portati da Alberto di Monaco già da quando era Principe ereditario

Distinti saluti da Ritter


PPS Per il Sig. Durazzo: circa la sua domanda, credo valga quel che ho risposto all'inizio al Sig. Gheghe (nel Principato di Monaco i titoli nobiliari vengono riconosciuti e sono concessi solo ai componenti della famiglia sovrana)
alfabravo
 
Messaggi: 892
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

Re: nobiltà monegasca

Messaggioda emax » mercoledì 10 ottobre 2007, 19:20

gheghe61 ha scritto:Chiedo scusa se mi ripropongo, ma è difficile desistere
dall' approfittare della Vostra competenza :
è possibile conoscere tutti i titoli nobiliari ed i predicati spettanti
ai vari membri di Casa Grimaldi ?
grazie , Gheghe61


MI unisco alla richiesta, grazie.
emax
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 22:29

Messaggioda Grimaldi » giovedì 11 ottobre 2007, 10:16

Cari signori
bisogna aggiungere la baronia di San Demetrio, in Calabria.
Il feudo più antico, perchè concesso a Ranieri (I) dagli angioini nel 1308
(e mantenuto fino alla citata spoliazione del '600).

Il legame Grimaldi-angioini fu molto antico.

Infatti Carlo d'Angiò, prima di essere Re del regno Napoli e Sicilia, fu Conte di Provenza e capo del partito guelfo.
In Provenza infatti si rifugiarono i Grimaldi nelle lotte contro i ghibellini nella seconda metà del '200.

Sostennero quindi gli angoini nella conquista del Regno meridionale e nelle guerre contro gli aragonesi.

In questa fase iniziarono quindi la loro penetrazione nel Regno (fra il sec. XIII e XIV).


Saluti
Grimaldi
 


Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti