Pagina 1 di 1

Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: domenica 10 febbraio 2019, 19:45
da Cav.OSSML
È di questi giorni la notizia che Sindaci e/o Amministrazioni comunali hanno esposto, a proprio piacimento, una bandiera straniera al di fuori di un edificio pubblico.
Iniziativa questa non solo inopportuna, ma anche contraria alle regole del Cerimoniale di Stato, essendo la materia normata, in maniera ben precisa, dal decreto del Presidente della Repubblica numero 121, del 7 aprile 2000.
Al quarto capo – recante “Disposizioni generali e finali” – all’articolo 8, comma 1, il decreto recita: “All'esterno e all'interno degli edifici pubblici si espongono bandiere di Paesi stranieri solo nei casi di convegni, incontri e manifestazioni internazionali, o di visite ufficiali di personalità straniere, o per analoghe ragioni cerimoniali […], salve le regole di cerimoniale da applicare in singole occasioni su indicazione del Governo”.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 8:56
da Elmar Lang
Mi è sfuggita la notizia; di quale bandiera si trattava?

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 11:22
da Cav.OSSML
La bandiera in questione è quella francese.
Cari saluti.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 11:28
da Romegas
Ormai pur di farsi pubblicita' e di andare controcorrente si fa di tutto, alla faccia della Patria. Dire che sia un atto ignobile che qualifica chi lo compie, e' dire poco.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 11:43
da Alessio Bruno Bedini

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 12:32
da contegufo
Salve

Sono le conseguenze prevedibili dell'attuale sistema in cui ognuno va per la sua strada in barba a qualsivoglia incarico istituzionale facendo della faciloneria la propria bandiera.
Chissà se ancora si insegna la fine arte della diplomazia, una volta esclusivo appannaggio dei nobili ?

Saluti

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 21:16
da Cav.OSSML
Il giorno 07.02.2019 il Sindaco di Cuneo, con il consenso di tutta la giunta, ha anch’esso esposto sul balcone del Municipio la bandiera della Repubblica Francese accanto a quella italiana ed europea.
Poi è debitamente intervenuto il Prefetto che, su sollecitazione di Palazzo Chigi, l'ha fatta rimuovere, facendo così rispettare la normativa che disciplina l'esposizione delle bandiere di Stati stranieri.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 21:55
da Luca Bracco
Ed oggi i sindaci francesi della Valle Roja (che era nostra fino alla fine della 2GM) hanno esposto quella italiana al dianco della francese....

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 23:30
da Cav.OSSML
Ritengo che con le esposizioni delle bandiere straniere sui Municipi i Sindaci sia italiani che francesi che le hanno disposte abbiano oltrepassato i limiti e le competenze inerenti la loro carica esprimendo una posizione di politica estera, funzione propria del Ministero degli affari esteri, il quale costituisce, nella struttura governativa, l’organo responsabile per l’attuazione della politica estera del Paese.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: lunedì 11 febbraio 2019, 23:40
da Alessio Bruno Bedini
A titolo di curiosità vi segnalo che il mese scorso ha tenuto banco una polemica sempre su una bandiera esposta sulla facciata di un comune: la cosiddetta bandiera della pace.
Il Signor Prefetto di Roma, interpellato, ha sentenziato che può essere esposta sulla facciata ma deve essere ben distanziata dai simboli istituzionali.

https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca ... XtqdP.html

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 7:39
da Cav.OSSML
Alessio Bruno Bedini ha scritto:A titolo di curiosità vi segnalo che il mese scorso ha tenuto banco una polemica sempre su una bandiera esposta sulla facciata di un comune: la cosiddetta bandiera della pace.
Il Signor Prefetto di Roma, interpellato, ha sentenziato che può essere esposta sulla facciata ma deve essere ben distanziata dai simboli istituzionali.

https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca ... XtqdP.html

L’interpretazione del Prefetto di Roma è errata.
Infatti, le regole sul cerimoniale prevedono che nessun simbolo privato può essere apposto su edifici, oggetti, iscrizioni o documentazione pubblica ufficiale, salvo eccezioni motivate da finalità pubblica, aventi carattere occasionale.
Negli ordinamenti democratici, fra i simboli privati rientrano anche i simboli di partito o di movimento ideologico (fra cui, ad esempio, anche la “bandiera” della pace).
Pertanto essi non possono essere impiegati nella simbologia pubblica o da cariche pubbliche (come accade invece nelle dittature).
Sul punto si veda il manuale “Il Cerimoniale“ di Massimo Sgrelli.

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 10:48
da contegufo
Il cerimoniale prevede sanzioni amministrative oppure un qualche ammonimento in mancanza della sua applicazione?
Perchè altrimenti resta solo come indicazione da seguire con tutte le eccezioni dei casi specifici.

Saluti

Re: Esposizione di bandiera straniera sugli edifici pubblici

MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 21:36
da Cav.OSSML
contegufo ha scritto:Il cerimoniale prevede sanzioni amministrative oppure un qualche ammonimento in mancanza della sua applicazione?
Perchè altrimenti resta solo come indicazione da seguire con tutte le eccezioni dei casi specifici.

Saluti

Non vi sono sanzioni specifiche per la violazione delle regole di Cerimoniale sull’imbandieramento.
Tuttavia, ogni Ente designa i responsabili alla verifica dell’esposizione corretta delle bandiere all’esterno e all’interno degli edifici pubblici (cosiddetti flag men) (art. 10 comma 1 del D.P.R. 7 aprile 2000,n. 121) ed il mancato o impreciso svolgimento dei compiti a loro assegnati comporta per essi il venir meno ai propri doveri di ufficio.
I rappresentanti del Governo nelle Province vigilano sull’adempimento delle norme sulla esposizione delle bandiere (art. 10 comma 2 del suddetto D.P.R.).
Resta il fatto che non si possono esporre negli edifici pubblici bandiere di partito o di associazioni o di movimenti o bandiere della pace, ecc., perché negli edifici pubblici possono essere esposte soltanto le bandiere pubbliche istituzionali.
Ciò per rispettare il carattere di "neutralità" delle sedi istituzionali, che costituisce sacro principio democratico.