Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda Carfi » martedì 10 agosto 2010, 16:53

Illuminatemi. Confesso la mia ignoranza, ero convinto, come ci hanno sempre detto ed insegnato, che Camillo Benso fosse marchese e conte. Adesso vengo a sapere che era "solo" nobile, e che lo stesso titolo di Conte, fosse di cortesia. Ecco la notizia che ho letto.
...................."il Nob. Camillo Benso dei Marchesi di Cavour, figlio di Michele (V Marchese), fratello cadetto di Gustavo (VI Marchese) e zio di Aynardo (VII ed ultimo Marchese), detto “Conte di Cavour”..................".

Giuseppe Carfì di Serra Rovetto Boscopiano
“Per Aspera Ardua”
“Quando arrivi in Vetta ad un Monte, non fermarti, continua a salire”
Avatar utente
Carfi
 
Messaggi: 590
Iscritto il: venerdì 24 marzo 2006, 23:16

Re: Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda bardo » martedì 10 agosto 2010, 17:01

Ebbene sì, il titolo di Conte in questo caso era un titolo di cortesia (secondo l'uso francese). Provi a leggere qui:

viewtopic.php?t=499&postdays=0&postorder=asc&highlight=cavour+titolo+cortesia&start=0

saluti ;)

Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1448
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda Carfi » martedì 10 agosto 2010, 17:11

Grazie, gentile Bardo.
Ho commesso diversi errori, il più importante è che non ho cercato sul "nostro" Forum.
Il nostro Presidente Pierfelice, piemontese doc, aveva dato una spiegazione esatta, alla francese.
Da altre ricerche, successive al mio post, aggiungo:
L'infeudazione del Marchesato di Cavour ai Benso di Ponticelli avvenne nel 1649, quando il 10 novembre il Duca di
Savoia Carlo Emanuele II (in realtà a suo nome da sua madre Cristina di Francia, vedova di suo padre Vittorio Amedeo
I, detta la prima “Madama Reale”) conferì il titolo di primo Marchese di Cavour a Michele Antonio Benso. Il 20 giugno
1742, dopo una causa durata anni, la Regia Camera dei Conti riconobbe senza valore le patenti d'infeudazione del
1649. Il feudo di Cavour venne revocato ai Benso e reinserito nel Regio Patrimonio. Dopo cento giorni (il 28 settembre
dello stesso anno) Michele Antonio Benso riuscì a ricomprarlo. Michele Antonio Benso (1707-73) ebbe 16 tra figli
maschi e femmine; il primogenito, Giuseppe Filippo (+ 1807), sposò Philippine de Sales ed ebbe un unico figlio, Michele
(1781-1850), del quale e della consorte Adele de Sellon nacquero Gustavo e Camillo. Michele divenne Sindaco
di Torino (1833) e fu nominato (1837) vicario di polizia della capitale sabauda, mantenendo l'incarico fino al 1847.
Da Gustavo (1806-64) ed Adelaide Lascaris di Ventimiglia nacquero Augusto (morto nel maggio 1848 a 20 anni durante
la battaglia di Goito), Giuseppina che sposò Carlo Alfieri di Sostegno, ed Aynardo (1833-75), VII ed ultimo
Marchese di Cavour, diplomatico del Regno di Sardegna morto celibe il 30 agosto 1875.
Camillo, nato il 10 agosto 1810, non si sposò mai è morì prima del fratello maggiore, il 6 giugno 1861. Il suo nome di
Camillo è un omaggio a Don Camillo Filippo Ludovico Borghese (1775-1832), Principe di Sulmona e Rossano, Duca
e Principe Guastalla, che lo tenne sui fonti battesimali con la consorte Paolina, sorella del Buonaparte. Molti chiedono
perché era conosciuto come “Conte di Cavour”. La spiegazione più plausibile è che la famiglia Benso, molto francofila,
utilizzò gli usi transalpini che prevedevano che il figlio del titolare, fino alla morte del padre, utilizzasse come titolo
di cortesia il titolo “inferiore”, per esempio Conte per un Marchese. Ci sarebbe stata “un’estensione” al fratello.

Qualcuno ha altre notizie? Occorre essere ben preparati per i 150 anni!

Giuseppe Carfì di Serra Rovetto Boscopiano
“Per Aspera Ardua”
“Quando arrivi in Vetta ad un Monte, non fermarti, continua a salire”
Avatar utente
Carfi
 
Messaggi: 590
Iscritto il: venerdì 24 marzo 2006, 23:16

Re: Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda Pantheon » martedì 10 agosto 2010, 17:53

E' proprio così come accennato dal gent.mo Bardo e poi come precisato successivamente da Lei.
A proposito del centocinquantenario dell'unità d'Italia (bicentenario della nascita dello statista), questa mattina, presso la residenza di Cavuor di Santena si sono aperti i giardini (ndr. una parte ahime !). Servirebbero tanti soldini e quelli per sistemare tutto il complesso monumentale sarebbero davvero tanti, si era parlato di 200 milioni di Euro ma credo non se ne farà nulla.
Accolgo di buon grado la Sua proposta di tenere aggiornato il forum su novità di interesse comune in occasione dell'evento in questione.
Saluti e a presto.

[flag_italy.gif]
Ultima modifica di Pantheon il mercoledì 11 agosto 2010, 11:49, modificato 1 volta in totale.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda Tilius » martedì 10 agosto 2010, 19:43

Come già spiegato, In Piemonte vigeva l'uso del titolo di cortesia per i cadetti.
Il fratello maggiore del Cavour era marchese.
I fratelli minori del titolato godevano del titolo (di cortesia) immediatamente inferiore (via via a scalare: in questo caso, cpme secondofgenito, il titolo subito sotto a quello marchionale é quello comitale), insistente sul medesimo predicato (marchese di Cavour, ergo conte di Cavour).
La medesima cosa si applicava a tutti i figli quando il babbo (e detentore del titolo) era ancora vivo.

In Inghilterra si applica una variante leggermente diversa: col babbo vivo, il figlio ususfruisce "di cortesia" di uno dei titoli minori in realtà sempre del padre (il figlio del duca di Norfolk gode del titolo di conte di Arundel, anche se in realtà questo é comunque del padre).
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12565
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Camillo Benso, Conte di Cavour ?

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 10 agosto 2010, 21:18

Tilius ha scritto: In Inghilterra si applica una variante leggermente diversa: col babbo vivo, il figlio ususfruisce "di cortesia" di uno dei titoli minori in realtà sempre del padre (il figlio del duca di Norfolk gode del titolo di conte di Arundel, anche se in realtà questo é comunque del padre).


Lo stesso avveniva anche nel Regno di Napoli, ritengo per influenza spagnola. Per esempio, il primogenito (o fratello) del Duca di Maddaloni, Carafa, usava il titolo di Marchese di Arienzo, pure spettante al padre (o al germano).
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1809
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro


Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti