18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Manifestazioni ed eventi di organizzazioni in Italia e nel mondo/Demonstrations and events of organizations in Italy and in the world

Moderatore: Alessio Bruno Bedini

18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » domenica 19 settembre 2010, 20:45

A cura dell'Istituto Araldico Genealogico Italiano
in collaborazione con
Provincia di Vibo Valentia
Comune di Vibo Valentia - Comune di Mileto
Diocesi di Mileto - Archivio Storico Diocesano di Mileto-Museo Diocesano di Tropea
Sistema Bibliotecario Vibonese
Circolo di Studi Storici “Le Calabrie” - Centro Studi Esperide


XVIII VISITA ARALDICA GUIDATA

L’ARALDICA DEL VIBONESE NELL’ECO LEGGENDARIA DEL GRAN CONTE

VIBO VALENTIA-MILETO-TROPEA --- 22-23-24 OTTOBRE 2010

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PROGRAMMA

Venerdì 22 ottobre

VIBO VALENTIA, nella sede del Sistema Bibliotecario Vibonese, Via Pignataro.

ore 18,00: Seminario d'introduzione all'Araldica e alla Genealogia rivolto ai cultori e ai partecipanti locali alla XVIII Visita Araldica Guidata IAGI.

Docenti dei corsi: Pier Felice degli Uberti, Maurizio Carlo Alberto Gorra, Marilisa Morrone, Antonio Pompili.

Per il seminario verranno distribuite ai partecipanti dispense di Introduzione generale all’Araldica (a cura di Maurizio Carlo Alberto Gorra con addenda di Marilisa Morrone) e di Introduzione generale alla Genealogia e storia di famiglia (a cura di Pier Felice degli Uberti).

---------------------------------------------

Sabato 23 ottobre
XVIII Visita Araldica Guidata IAGI (a cura di Maurizio Carlo Alberto Gorra)

Mattina:

VIBO VALENTIA

Araldica gentilizia a Monteleone fra cornucopie, nottole e leoni normanni

ore 9,30:
- raduno nella pizza antistante il Duomo di S. Leoluca
- visita al Duomo (opera d'arte e sarcofagi di committenza gentilizia, compreso il Trittico di Antonello Gagini con stemmi dei duchi Pignatelli di Monteleone)

ore 10,30:
- visita all’araldica cittadina a cielo aperto, lungo le strade del centro storico
- visita alle chiese di:
- S. Michele (monumento rinascimentale)
- S. Maria La Nova (fondazione dei duchi Pignatelli)
- SS. Rosario (con sarcofagi gentilizi dal XIV secolo in poi)
- visita a Palazzo Gagliardi

ore 12,15:
- visita al Castello dei duchi di Monteleone, sede del Museo Archeologico Nazionale.

ore 13,15:
- colazione veloce (brunch) in ristorante annesso all’albergo La vecchia Vibo, adiacente agli esercizi suggeriti per i pernottamenti.

Pomeriggio:

MILETO

All’ombra del Conte Ruggero: araldica nella capitale degli Altavilla

ore 16,00:
- visita alla Cattedrale; al corridoio degli stemmi dell’Episcopio e al cortile dove sono radunati i monumenti araldici superstiti, provenienti dalle macerie della città vecchia distrutta dal terremoto del 1783.

ore 17,30:
- visita al Museo Statale situato nello stesso Episcopio;
- visita alla mostra Splendori sacri. Tesori della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea

ore 19,00:
- rientro a Vibo Valentia

ore 21,00:

PIZZO

- pranzo a base di pesce e prodotti tipici presso il ristorante Forte della Monacella, situato nel bastione sul mare sottostante il detto castello.
- degustazione del tartufo, tipico gelato del posto, nella piazzetta davanti al castello Murat.

“Fuori programma” (riservato in esclusiva ai partecipanti alla Visita) presso una prestigiosa dimora storica vibonese, normalmente preclusa al pubblico, che consentirà la visione ad un’interessante raccolta di testimonianze araldiche e artistiche d’eccellenza.

Domenica 24 ottobre

TROPEA

Tra Seggio e Cattedra: araldica nobiliare e vescovile al Porto di Ercole

Ore 9,30:
- Sedile dei nobili (Palazzo Galluppi) ricco di stemmi
- visita al Duomo normanno e al Museo Diocesano

Ore 11,30:
- visita all’araldica cittadina a cielo aperto, lungo le strade del centro storico
- chiesa dei Francescani

Ore 13,30
- colazione presso un ristorante tipico nel centro storico di Tropea.

Per la Visita verrà predisposto un blasonario-guida agli stemmi di Vibo, Mileto e Tropea, di pp. 60-70 circa in b-n e colore, a cura di Maurizio Carlo Alberto Gorra e con saggi introduttivi di Maria D’Andrea e Marilisa Morrone, per i tipi delle edizioni Corab.

Nota bene:
1 - il costo di partecipazione alla Visita è di € 10 (per soci dell'Istituto Araldico Genealogico Italiano e dell'Associazione Insigniti Onorificenze Cavalleresche) e € 20 (per i non soci), comprensivo dell’ingresso ai Musei Nazionali di Vibo e Mileto, e delle guide e dispense come sopra specificato;
2 - ad ogni partecipante alla Visita, sarà rilasciato per singolo evento un attestato individuale di partecipazione (che costituirà nota di merito per gli iscritti alla Scuola di Genealogia, Araldica e Scienze Documentarie);
3 - per i partecipanti privi di mezzo proprio, è previsto il servizio di pulmino, disponibile nei seguenti orari:
aeroporto di Lametia Terme:
- venerdì dalle 18.30 alle 19.30;
- sabato dalle 10 alle 11;
stazione ferroviaria di Vibo Valentia-Pizzo:
- venerdì dalle 17 alle 18, e dalle 20 alle 20.30;
- sabato dalle 8.30 alle 9.30.
Lo stesso pulmino provvederà, per tutti i partecipanti, agli spostamenti necessari per la Visita.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
SISTEMAZIONE ALBERGHIERA (Vibo Valentia):

a - Albergo 3 stelle La vecchia Vibo, Piazza Murat (in dimora nobiliare nel centro storico, nel Palazzo già Cordopatri)
- € 90 la stanza matrimoniale o doppia;
- € 70 la matrimoniale uso singola;
- € 60 la singola;
- € 45 a persona le camere triple;
- € 45 ogni posto letto nelle suite (fino a 6 posti letto ed unico bagno).
Servizi offerti: letto alla francese per la singola, bagno con doccia, televisione, telefono, frigo bar, PC con collegamento internet in camera, stanze climatizzate.
Tel. 0963.43046 - 0963.41241
Fax 0963.541227
e-mail hotelvecchiavibo@alice.it - info@hotelvecchiavibo.com
sito web: http://www.hotelvecchiavibo.com

b- Bed and Breakfast di Francia, Piazza Murat (in dimora nobiliare nel centro storico, nel Palazzo dei marchesi di Francia)
- € 30 a persona, in matrimoniale con lettino o doppia.
Servizi offerti: Bagno con doccia, televisione, telefono, PC con collegamento internet in camera, sala e cucina comune.
Tel. 0963.282231 - 320.0783773 - 348.3816262
sito web: http://www.bbdifrancia.it/

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
RISTORAZIONE:

Sabato 23 ottobre:
- giorno (Vibo Valentia): colazione veloce (brunch) in ristorante annesso all’albergo La vecchia Vibo: € 20-25 circa;
- sera (Pizzo): pranzo a base di pesce e prodotti tipici presso il ristorante Forte della Monacella, situato nel bastione sul mare sottostante il detto castello: € 25. A seguire: degustazione del tartufo, tipico gelato del posto, nella piazzetta davanti al castello Murat;

Domenica 24 ottobre:
- colazione presso un ristorante tipico a Tropea: € 25-30 circa.

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Vibo Valentia e provincia

Messaggioda da Fiore » lunedì 20 settembre 2010, 17:27

Al programma della Visita vorrei aggiungere qualche nota storico-araldica.

Andremo in un territorio frequentato intensamente già dall'età protostorica, e in contatto stretto con tutte le civiltà mediterranee, in quanto punta estrema occidentale della penisola calabra, affacciata sulle Isole Eolie, nello stretto passaggio obbligato del basso Tirreno.

Tropea ha una straordinaria continuità di vita, oltre ad essere antichissima sede vescovile e poi Città Regia sede di Seggio nobiliare. La rupe scenograficamente affacciata sul mare fu occupata fin dall'età del Bronzo e per tutta l'età classica, soprattutto come scalo marittimo. Già nel medioevo, agli albori del Cristianesimo, fu sede vescovile. Nel medioevo e nell'età moderna, grazie al suo status di Città Regia fu residenza di molte famiglie nobili che afferivano al Seggio di Porto d'Ercole, molte delle quali ancora fiorenti ed ivi residenti.
Per questi motivi l'araldica tropeana è una delle più cospicue della Calabria intera, perciò anche molto studiata.

Vibo Valentia (nome riavuto da qualche decennio) è un centro che sorge sulla omonima città romana, già fondata dai Locresi nel VI sec. a.C. col nome di Hipponion e poi trasferitasi sulla costa con la sede vescovile di Bivona. Nel medioevo, grazie all'interesse di Ruggero d'Altavilla prima, ma definitivamente di Federico II poi, rinacque sull'altura con il nome di Monteleone.
La sua eccezionale posizione a guardia del Tirreno meridionale (nelle serate nitide si scorgono Capri e la punta della Campanella), la fece prosperare non solo nel Medioevo, ma anche in Età Moderna sotto la signoria dei Pignatelli, duchi di Monteleone, perciò ebbe una nobiltà ricca ed attiva, anche se non fu sede di seggio essendo infeudata.

Mileto è un centro interno, già piccolissimo Kastron bizantino situato lungo la romana Via Popilia, che deve la sua fortuna al fatto di essere scelto, nell' XI secolo, quale base delle manovre di conquista della famiglia d'Altavilla e come sede privilegiata di Ruggero il gran Conte.
Si può dire che scopriremo molte delle origini leggendarie dell'araldica attribuita a posteriori ai Normanni, perché Mileto ne vide proprio la genesi!
Il Conte Ruggero vi istituì cattedra vescovile sottomessa direttamente a Roma, perforante cuneo latino in una Calabria fortemente grecizzata, con un enorme territorio sottoposto ad essa. La Diocesi di Mileto è da allora a tutt'ora la più vasta della Calabria, nonostante il suo territorio sia stato ridimensionato di recente.
Il gran Conte ha lasciato una traccia indelebile nella cittadina, dove fondò la celebre Abbazia Benedettina della SS. Trinità, la splendida Cattedrale e molti altri monumenti; qui sposò Adelaide (o Adelasia) del Vasto, qui nacque il figlio, Ruggero II, fondatore del Regnum nel 1130, e qui fu sepolto insieme alle precedenti mogli e agli altri figli.
Dopo il periodo normanno, in cui fu al centro della politica internazionale e vi passarono e soggiornarono le teste coronate dell'epoca, Mileto decadde progressivamente, pur mantenendo la Cattedra vescovile. Fu infeudata ai Sanseverino, che vi hanno lasciato insigni testimonianze, anche araldiche, e nei secoli successivi ai da Silva e ai Mendoza.
Il 5 febbraio del 1783 Mileto, insieme a gran parte della Calabria Ultra, venne spazzata via insieme a tutti i suoi insigni monumenti normanni e successivi, dal tremendo cataclisma che ha segnato per sempre le vicende calabresi, a tutti i livelli!!
Oggi si possono ammirare i resti di quel che fu una città straordinaria, raccolti nell’Episcopio della nuova Mileto e nel Museo Nazionale che oggi vi è ospitato. E’ inutile dire che si tratta di araldica per lo più vescovile, con stemmi anche signorili, quali gli splendidi esemplari trecenteschi dell’arma Sanseverino conti di Mileto.

Insomma, la guida che sarà pubblicata in occasione della XVIII V.A.G. sarà un catalogo araldico di tutto rispetto,raccogliendo la serie di due cattedre vescovili ed un sedile di nobiltà!

Motivo in più per non perdersi la Visita!! :P ;)
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Vibo Valentia e provincia

Messaggioda lucia lopriore » martedì 21 settembre 2010, 7:24

Complimenti agli organizzatori!!!!
Un bellissimo programma davvero!!!!!! [thumbup.gif] [thumbup.gif]
Lucia Lopriore

Ognuno vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei (N. Machiavelli)
lucia lopriore
 
Messaggi: 328
Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 21:27
Località: Foggia

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda Antonio Pompili » mercoledì 22 settembre 2010, 17:39

Sono molto lieto di questo ripetersi della presenza dello IAGI in terra calabrese. E mi complimento con la cara Marilisa e con tutti coloro che insieme con lei hanno promosso e organizzato l'evento. Al piacere di poter dare il mio modesto contributo al seminario che si terrà a Vibo insieme al Presidente degli Uberti, a Maurizio Gorra e alla stessa Marilisa, si affianca quello del poter visitare nuovamente una zona ricca di storia, di arte e - conseguentemente - di araldica, e di altissimo livello! Dopo la mia visita di quest'estate (per le vacanze... [glasses3.gif] ma anche, inevitabilmente, per le mie ricerche araldiche) ne son rimasto ammirato! In particolare mi ha affascinato il Duomo di Tropea, nella sua semplice e austera eleganza. E ho lasciato letteralmente gli occhi su alcune meraviglie araldiche (e non solo araldiche) presenti nel Museo Diocesano, a partire dalla lastra del sepolcro di Andrea de Rogerio (con figure di santi e finissimi scudi gotici), per arrivare a quadri e arredi liturgici (pure ornati degli stemmi dei committenti). Confesso che un paio di stemmi prelatizi lapidei posti all'ingresso, quasi ad accogliere i visitatori come promessa di numerose altre interessanti visioni all'interno, sarei stato anche tentato di portarmeli via, se non fosse stato per l'aver da subito intuito il loro peso! :(
Sono sicuro che chi prenderà parte all'evento non potrà che esserne pienamente soddisfatto. ;)
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3659
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » mercoledì 22 settembre 2010, 23:28

Antonio Pompili ha scritto:Sono molto lieto di questo ripetersi della presenza dello IAGI in terra calabrese. E mi complimento con la cara Marilisa e con tutti coloro che insieme con lei hanno promosso e organizzato l'evento.

Grazie Don Antonio! :P
Devo dire che in quest'occasione, come già in quella di Gerace-Caulonia, ho avuto il fondamentale apporto degli enti locali, degli istituti e delle associazioni culturali dei centri che andremo a visitare. Senza di essi davvero sarebbe stato impossibile concretizzare questo programma così nutrito. Mi riferisco alla curia vescovile di Mileto, con in testa il vescovo mons. Luigi Renzo ; all'archivio Diocesano con il suo eccellente direttore don Filippo Ramondino; al Museo Diocesano di Tropea con lo squisito direttore Cav. professo S.M.O.M. mons. Ignazio Toraldo di Francia, arciprete della Cattedrale. E poi le autorità comunali di Vibo Valentia, in particolare il presidente del Consiglio Comunale dott. Giuseppe Mangialavori, il sindaco di Mileto, gli amici del Centro Studi Esperide e dell'Accademia Milesia, il Sistema Bibliotecario Vibonese con il direttore dott. Gilberto Floriani.


Al piacere di poter dare il mio modesto contributo al seminario che si terrà a Vibo insieme al Presidente degli Uberti, a Maurizio Gorra e alla stessa Marilisa, si affianca quello del poter visitare nuovamente una zona ricca di storia, di arte e - conseguentemente - di araldica, e di altissimo livello!

Sarà un altra bellissima occasione per divulgare e promuovere le discipline a noi tanto care, in un'altra zona culturalmente fervida come il vibonese!

Dopo la mia visita di quest'estate (per le vacanze... [glasses3.gif] ma anche, inevitabilmente, per le mie ricerche araldiche) ne son rimasto ammirato! In particolare mi ha affascinato il Duomo di Tropea, nella sua semplice e austera eleganza. E ho lasciato letteralmente gli occhi su alcune meraviglie araldiche (e non solo araldiche) presenti nel Museo Diocesano, a partire dalla lastra del sepolcro di Andrea de Rogerio (con figure di santi e finissimi scudi gotici),

non saranno i soli che vedremo: sia a Vibo che a Mileto sono conservati splendidi esemplari di sarcofagi gotici con veri e propri monumenti araldici, come lo stemma con cimiero del sarcofago dei Conti Sanseverino a Mileto.


per arrivare a quadri e arredi liturgici (pure ornati degli stemmi dei committenti). Confesso che un paio di stemmi prelatizi lapidei posti all'ingresso, quasi ad accogliere i visitatori come promessa di numerose altre interessanti visioni all'interno, sarei stato anche tentato di portarmeli via, se non fosse stato per l'aver da subito intuito il loro peso! :(

ah, ah,ah...queste cose nemmeno si pensano caro reverendo!!! [nono.gif]


Sono sicuro che chi prenderà parte all'evento non potrà che esserne pienamente soddisfatto. ;)


;)
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » sabato 25 settembre 2010, 16:43

Un piccolo "antipasto" delle tre località :P

Immagine

La statua cinquecentesca di S. Nicola in cattedra, nella cattedrale di Mileto, con l'iscrizione e gli stemmi del vescovo Quinzio Rustico

Immagine

Lo stemma dei "padroni di casa" Pignatelli, duchi di Monteleone, sul castello di Vibo Valentia:

Immagine

Il bellissimo insieme araldico medievale sulla Cappella di S. Margherita a Tropea
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda lucia lopriore » sabato 25 settembre 2010, 18:55

Davvero un chicca!!! ;)
Grazie Marilisa...!!!! [cheers.gif] [cheers.gif]
Si prospetta una visita interessantissima... [thumbup.gif] [thumbup.gif]
Peccato non poterci essere... [crybaby.gif] [crybaby.gif]
In bocca al lupo!!!! ;) ;)
lucia lopriore
 
Messaggi: 328
Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 21:27
Località: Foggia

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » lunedì 27 settembre 2010, 11:40

lucia lopriore ha scritto:Davvero un chicca!!! ;)
Grazie Marilisa...!!!! [cheers.gif] [cheers.gif]
Si prospetta una visita interessantissima... [thumbup.gif] [thumbup.gif]

Eh, si, cara Lucia! Sono tre località troppo ricche di storia in generale, ma soprattutto di un particolare tipo di storia che esalta la presenza araldica. E' un territorio che ha tre diocesi ravvicinatissime (Mileto, Tropea e Nicotera), e poi Tropea è anche Seggio di nobiltà, quindi ha tutte le caratteristiche per essere araldicamente ricchissimo!

Peccato non poterci essere... [crybaby.gif] [crybaby.gif]

Questo mi dispiace moltissimo! [confused.gif]

In bocca al lupo!!!! ;) ;)


Che crepi! :P
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda Antonio Pompili » martedì 28 settembre 2010, 11:33

da Fiore ha scritto:Immagine

Il bellissimo insieme araldico medievale sulla Cappella di S. Margherita a Tropea

Questa meraviglia [shock.gif] l'avevo proprio persa nella mia "visita araldica personale".
Motivo di più per tornare! ;)
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3659
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » martedì 5 ottobre 2010, 13:57

Prego tutti coloro che intendono partecipare alla XVIII VAG di dare la loro adesione al più presto, per consentire la prenotazione dell'albergo.
Abbiamo un trattamento di riguardo in quell'albergo e temo che se non confermeremo l'opzione subito, le camere saranno occupate e saremo costretti a ripiegare su un'altra soluzione meno vantaggiosa nel rapporto qualità-prezzo.

Vi ringrazio tutti.
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda Mic » mercoledì 6 ottobre 2010, 7:41

Mi piacerebbe moltissimo essere dei vostri e poter ammirare "da turista" le terre che furono culla di parte della mia famiglia.
Vi auguro buon soggiorno e che vi diviertiate in compagnia ammirando le bellezze della nostra Italia.

ps.Mi raccomando foto a Palazzo Gagliardi :)
Memento Audere Semper
Belligerans Bello Et In Pace Famosa
Avatar utente
Mic
 
Messaggi: 707
Iscritto il: domenica 26 marzo 2006, 0:39
Località: Regno delle due Sicilie

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » giovedì 7 ottobre 2010, 19:13

Mic ha scritto:Mi piacerebbe moltissimo essere dei vostri e poter ammirare "da turista" le terre che furono culla di parte della mia famiglia.
Vi auguro buon soggiorno e che vi diviertiate in compagnia ammirando le bellezze della nostra Italia.

ps.Mi raccomando foto a Palazzo Gagliardi :)



Grazie degli auguri, Mic. :P
Avrei preferito averti con noi anche perchè per te sarebbe stato ancor più interessante visto che, come tu ricordi, i Gagliardi hanno lasciato tanto a Vibo. Visiteremo alcuni significativi posti legati al loro nome, come i palazzi dei marchesi di Panaja e la cappella in S. Maria La Nova.
per le foto sarai senz'altro accontentato: i nostri obiettivi non si perderanno una sola delle belle cose che vedremo. ;)
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 15 ottobre 2010, 17:06

...e le molte belle testimonianze araldiche di questa Visita non saranno fissate solo in fotografia!
fra' Eusanio da Ocre ha scritto:Per la Visita verrà predisposto un blasonario-guida agli stemmi di Vibo, Mileto e Tropea, di pp. 60-70 circa in b-n e colore, a cura di Maurizio Carlo Alberto Gorra e con saggi introduttivi di Maria D’Andrea e Marilisa Morrone, per i tipi delle edizioni Corab.

Possiamo precisare che, soprattutto grazie al lodevole impegno della Casa editrice, il blasonario-guida di cui sopra sarà di ben 89 pagine.

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 15 ottobre 2010, 17:54

Carissimi, credo di poter confermare, a meno di imprevisti dell'ultimo minuto, la mia presenza per sabato 23 sia a Vibo sia a Mileto.

Purtroppo non sarò con voi ne sabato sera a Pizzo ne domenica a Tropea per impegni in Sant'Ilario dove per l'appunto in quei giorni si svolgerà la festa di Sant'Ilarione Abate.

Sono comunque convinto che ci saranno molti tesori da scoprire e ammirare nella "nostra" fantastica Calabria. ;)
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7037
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: 18ª Visita Araldica Guidata - Tropea/Mileto/Vibo Valentia

Messaggioda da Fiore » domenica 17 ottobre 2010, 16:31

Benissimo Alessio, mi dispiace per la domenica, ma in ogni caso sabato è un programma molto fitto e vedrai tante cose.
Il fuori programma poi è davvero un tocco in più! ;)
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Prossimo

Torna a Manifestazioni/Eventi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite