Genealogia di Dino Buzzati

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Messaggioda GENS VALERIA » domenica 9 dicembre 2007, 12:03

C'è quacosa che non mi convince : nella 2° immagine che ho proposto (tratta da Annuario della Nobiltà Italiana XXX ed , 2006) la corona mi sembra chiaramente comitale , ovvero nove perle visibili .
Se vogliamo prendere in considerazione lo speciale cimiero dei patrizi veneti allora concordo pienamente con lei :

"I Patrizi Veneti possono fregiarsi il loro stemma di una corona patriziale speciale , formata da un cerchio d’oro , gemmato e contornato sostenente 8 fioroni stilizzati ( tre e due mezzi visibili ) alternati da altrettante perle ( quattro visibili ) . Questo grazie alla Massima del 8 Giugno 1911 della Consulta Araldica ."

Tratto da :

http://www.cnicg.net/pdf/titpatr.pdf

L'unico corona che assomigli ( per quel poco che so ) a quella speciale patriziale veneta ( corno dogale escluso ) è quella tollerata di principe .
Da "Araldica , di Lorenzo Caratti di Valfrei "


Immagine

Per qanto riguarda invece la corona dei principi dell' Impero Austriaco richiesta da alcuni patrizi veneti , (ottenuta secondo Marino Zorzi , nel cenno storico del vol. " Famiglie Nobili delle Venezie" dalle sole famiglie Giovanelli ed Erizzo , con adeguati esborsi ) non ne conosco la foggia . Mi viene il dubbio che sia molto , molto simile a qella dei patr. ven .
Sicuramente Giorgio Aldrighetti potrebbe scrivere una parola più che autorevole.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5256
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Messaggioda San Marco » domenica 9 dicembre 2007, 13:37

In attesa di una pronta risposta sull'argomentazione, come richiesto dal sempre attento Gens Valeria, ritorno alla famiglia Buzzati e precisamente a Buzzati-Traverso.
Tale famiglia innalza come Arma:
D'azzurro alla foglia di sega (o mella) d'argento posta in palo e dentata a sinistra.


Immagine

Come riportato sul volume " Araldica della provincia di Belluno " a cura di Augusto Burlon e Laura Pontin tale stemma è presente in Sedico, località Bribanet, in pietra in facciata della chiesa di San Nicolò.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda GENS VALERIA » domenica 9 dicembre 2007, 19:58

Sicuramente Giorgio Aldrighetti potrebbe scrivere una parola più che autorevole

:oops: L'aveva già scritta :oops:

Da

http://www.iagi.info/ARALDICA/gentilizia/index.html
Immagine

CORONA DI PATRIZIO VENETO
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5256
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Messaggioda San Marco » sabato 22 dicembre 2007, 14:58

Questo, a mio avviso, è un esempo corretto dalla giusta unione Corno Dogale e Corona di pertinenza tratto dal Libro d'Oro della Nobiltà Italiana del 1910, riguardante la famiglia Patrizia Veneziana Morosini, ramo di S. Maria Formosa, Co. dell' Imp. Austr. :
D'oro alla fascia d'azzurro.


Immagine
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda GENS VALERIA » sabato 22 dicembre 2007, 16:28

Lustriximo ,
Il blasone è molto suggestivo ed accattivante , ma secondo me , come da lei sottolineato due interventi prima , il corno dogale deve essere uscente dalla corona ( qui comitale ) .
Ovvero , il serenissimo copricapo dovrebbe avere la funzione di " valore aggiunto " alla corona , per ricordare gli illustri avi .
Come è notorio , mi intendo più di chimica farmaceutica che di blasoni , ma ( detto tra noi ) è la prima volta che vedo un corno dogale posizionato sull'elmo .


S .
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5256
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Messaggioda San Marco » domenica 23 dicembre 2007, 2:20

Gentile GensValeria rimango sempre dell'idea che il Corno Dogale debba uscire dalla corona di pertinenza ed anch'io ho trovato tale esempio unico. L'aggettivo " corretto " da me usato era per dare l'idea di come doveva essere la posizione senza naturalmente l'elmo dato che come da lei giustamente osservato: <il serenissimo copricapo dovrebbe avere la funzione di " valore aggiunto " alla corona , per ricordare gli illustri avi >
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Precedente

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 46 ospiti