Pagina 1 di 1

I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: mercoledì 21 gennaio 2004, 18:23
da Franz Joseph von Trotta
Gentili membri del forum,

durante la sua lunga permanenza a Milano il Feldmaresciallo conte Radezky ebbe dalla sua convivente la "milanesissima" Giuditta Meregalli ben quattro figli.

Ebbene, nonostante varie ricerche (anche in rete) non ho avuto al momento alcun riscontro più dettagliato su questa numerosa "discendenza medeghina" del celebre generale asburgico.

Nel web non ho trovato alcuna genealogia pubblicata su quella famiglia.

Visto il forte legame sentimentale che legò Radetzky alla Meregalli si può supporre che quei figli possano anche esser stati legittimati.

Insomma, se possibile, chiedo lumi a voi, sebbene l'argomento sia un po' arduo.

Un saluto cordiale,

F.J. von Trotta

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: venerdì 20 maggio 2011, 14:22
da Franz Joseph von Trotta
Gentile Signor Mariani,

La ringrazio per la Sua cortese segnalazione a questa mia ormai vecchia richiesta (2004!); il tema del famiglia lombarda di Radetzky è in effetti poco noto e storicamente certo interessante. Dalle Sue rapide informazioni posso dedurre che i figli di Radetzky rimasero in Italia e che, con Enrico Meregalli, venne seguita la carriera paterna sebbene con altra divisa e in marina :D

Grazie e un saluto cordiale,

FJVT

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: venerdì 20 maggio 2011, 15:28
da Tilius
Se ne può anche dedurre che i figli avuti dalla signora meneghina, prima domestica e quindi amante, non vennero mai legittimati, nonostante il forte legame sentimentale (attestato non ho capito bene da quali fonti, ma non importa).

Come d'altro canto era facile ipotizzare, data l'epoca e soprattutto data la distanza sociale e vorrei dire culturale che separava i protagonisti di questa vicenda.

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: venerdì 20 maggio 2011, 16:54
da Franz Joseph von Trotta
Varie biografie di Radetzky concordano su un quadro semplice, sereno, affiatato e stabile negli anni, di questa "famiglia di fatto" che il Feldmaresciallo si era formato a Milano. In ogni caso i nipoti di Radetzky avranno memorie precise e dirette degli affetti e delle relazioni familiari che le nostre mere supposizioni, a questo punto, non posso pretendere di delineare con certezza.
F.

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: venerdì 23 settembre 2011, 20:11
da bernamag
Relativamente all'argomento, può interessare quanto segue:
Giuditta Meregalli era nata a Sesto San Giovanni il 25 gennaio 1806 da Paolo e Martina Longoni e mori a Milano il 10/5/1895. Ebbe dal suo datore di lavoro ,il Feldmaresciallo conte Radetzky i seguenti figli (non riconosciuti dal padre) 1)Giuseppina n. 15/7/1836, Sposata nel 1854 a Gio Battista Ferrario di Rovereto (ex calzolaio, poi capitano della gendarmeria), ebbero tre figli. 2)Luigia n.27/2/1842. 3)Ferdinando n. 20/12/1843. 4) Francesco Giuseppe n.6/6/1846.
Riguardo al messaggio del sig Mariani, mi appare più probabile che Suo nonno Enrico fosse nipote della Giuditta M.
Bernardo Maggi

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: domenica 25 settembre 2011, 0:19
da amedeo.v
L'articolo di stampa visibile a questo link http://www.filcams.cgil.it/home.nsf/IFr ... enDocument attribuisce al Radetzky anche la paternita' di Nina, sposata poi a Romualdo Borletti e ascendente della omonima famiglia di imprenditori, conti di Arosio.

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: domenica 25 settembre 2011, 8:15
da gutron72
Interessante questa discussione.
Non avevo idea di questi risvolti della vita del feldmaresciallo, l'unica cosa di cui ero a conoscenza era il suo matrimonio con uno contessa di Strassoldo-Graffenberg.
Ci sono discendenti legittimi di questa unione?

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: lunedì 26 settembre 2011, 12:46
da Franz Joseph von Trotta
Ignoro l'eventuale attuale discendenza dei conti Radetzky - quanto a quella illegittima in Italia, non manca, come abbiamo visto... -; otto figli per la coppia Radetzky-Strassoldo, e dei cinque maschi che (inevitabilmente) vestirono la candida giubba Imperialregia, nessuno ebbe non solo la brillante competenza del padre ma, anzi, addirittura si segnalarono per inettitudine mista a problemi di alcolismo e debiti di gioco che ne stroncarono la carriera e la vita (due morirono in giovane età).
L'andedottica di "papà Radezky" annovera anche l'episodio in cui a Milano un suo giovane figlio ufficiale dopo aver svillaneggiato con arroganza un sacerdote per la strada si prese due sonori ceffoni dal Reverendo. Convocato dal Feldmaresciallo a Palazzo Cusani il sacerdote si vide il Radetzky alzarsi dalla scrivania per stringergli la mano: "bravo, bravissimo".

Tra mie vecchie noterelle manoscritte trovo che la discendenza del Feldmaresciallo si deve a Theodor Konstantin († 1878) l'unico figlio che raggiunse il grado di generale - pare con "l'aiutino" paterno - ma messo ben presto a riposo sembrerebbe per una forma patologica di stupidità. La moglie sposata a Padova era tale Josephine Schafarzik; da questi il Kämmerer und Rittmeister conte Theodor Joseph Radetzky (1851- † 1890) sposato a Gabriele Johanna von Liebieg, della famiglia di industriali boemi, da cui ben tre figli maschi: Joseph Franz, Theodor Franz e Egon Alfred.

Joseph Franz († Graz, 1966) sposò nel 1906 la contessa Maria Teresa Wrbna-Kaunitz-Rietberg-Questenberg und Freudenthal (div. 1916), da cui Joseph Johannes (n. 1910), e, in età più matura, Blanche Miticzky de Nemes-Miticz da cui Joseph Vaclav (n.1942).

Qui però le mie stringatissime noterelle datate finiscono... chissà... [confused.gif]

FJVT

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: martedì 11 ottobre 2011, 16:46
da MARCOMARIANI
bernamag ha scritto:Relativamente all'argomento, può interessare quanto segue:
Giuditta Meregalli era nata a Sesto San Giovanni il 25 gennaio 1806 da Paolo e Martina Longoni e mori a Milano il 10/5/1895. Ebbe dal suo datore di lavoro ,il Feldmaresciallo conte Radetzky i seguenti figli (non riconosciuti dal padre) 1)Giuseppina n. 15/7/1836, Sposata nel 1854 a Gio Battista Ferrario di Rovereto (ex calzolaio, poi capitano della gendarmeria), ebbero tre figli. 2)Luigia n.27/2/1842. 3)Ferdinando n. 20/12/1843. 4) Francesco Giuseppe n.6/6/1846.
Riguardo al messaggio del sig Mariani, mi appare più probabile che Suo nonno Enrico fosse nipote della Giuditta M.
Bernardo Maggi


forse

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: venerdì 14 ottobre 2011, 18:28
da bernamag
Mi è noto l'articolo di Aldo Bernacchi apparso su "il Sole" il 25 aprile 2006. L'affermata discendenza di Nina, madre del ben noto Senatore Borletti dalla Giuditta Meregalli sembra una leggenda metropolitana, fors'anco avvallata dallo stesso Borletti che era persona di spirito. La signora "Nina" era infatti tale Giuseppina Balicco, e non risulta che tra i discendenti della G.M. vi fosse persona di questo nome. Bernardo Maggi.

Re: I "Radetzky milanesi"

MessaggioInviato: martedì 26 luglio 2016, 15:25
da MARCOMARIANI
Ringrazio per questa precisazione:
Giuseppe Meregalli, nato il 06.06.1846, 4° figlio di Giuditta e del Feldmaresciallo conte Radetzky sposo' Enrichetta Lissoni di cui ebbero 14 figli,
il secondo Enrico era mio nonno, papa' di mia madre Maria Meregalli. In Monza ci sono oltre 300 Meregalli che discendono dal Radetsky.

Giuditta Meregalli era nata a Sesto San Giovanni il 25 gennaio 1806 da Paolo e Martina Longoni e mori a Milano il 10/5/1895. Ebbe dal suo datore di lavoro ,il Feldmaresciallo conte Radetzky i seguenti figli (non riconosciuti dal padre) 1)Giuseppina n. 15/7/1836, Sposata nel 1854 a Gio Battista Ferrario di Rovereto (ex calzolaio, poi capitano della gendarmeria), ebbero tre figli. 2)Luigia n.27/2/1842. 3)Ferdinando n. 20/12/1843. 4) Giuseppe n.6/6/1846.