Salvago Raggi

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Salvago Raggi

Messaggioda gutron72 » domenica 24 maggio 2015, 9:24

buongiorno a tutti,
sto leggendo un volumetto della scrittrice genovese Camilla Salvago Raggi e questo ha al solito stuzzicato la mia curiosità ma in rete non ho trovato molto.
Vorrei sapere delle due mogli del nonno della scrittrice, l'ambasciatore Giuseppe Salvago Raggi, Camilla Pallavicino e Giuseppina Menotti: a quale casato appartenevano e le loro date di nascita, matrimonio e morte. Qualsiasi altra notizia è gradita.
Grazie, Luigi
gutron72
 
Messaggi: 288
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Re: Salvago Raggi

Messaggioda GENS VALERIA » lunedì 25 maggio 2015, 13:52

Sulla famiglia Salvago Raggi

Dalle note in calce all' interessante PDF:
http://accademiaurbense.it/pdf/illustri ... _03-07.pdf


- Salvago Raggi Paris: padre della
Marchesa Camilla,
oggi nota ed apprezzata
scrittrice, era nato nel 1892 e portava il nome
del nonno Paris Maria Salvago (1831 - 1899).
Quest’ultimo aveva fondato col Da Passano la
rivista “Annali Cattolici”: fonte di inimicizie
con gli ambienti cattolici più conservatori.
Sindaco di Tiglieto dal 17 settembre 1881 al 6
dicembre 1885, era stato anche Direttore
d’Ispezione della Scuola delle Scienze Sociali
di Firenze, Presidente del Consiglio Superiore
della Società di San Vincenzo de Paoli e
Deputato al Parlamento Nazionale. Di Lui si
conserva una pagella scolastica del periodo in
cui frequentava il Collegio dei Padri Scolopi a
Carcare con ottimi risultati tanto che, nel 1846,
al termine dell’anno scolastico divenne
”Princeps Concitatorum” e gli venne dedicato,
come consuetudine per i primi della classe, un
ritratto (Paris De Merchionibus Salvago
Genuensibus Academiae Concitatorum
Princeps). Significativo esempio di quanto fossero
tenute in considerazione le Scuole Pie fondate
dal sacerdote spagnolo S.Giuseppe
Calasanzio (José de Calasanz - Peralta de la
Sal, Urgel, 1556 - Roma 1648), assai frequentate
dai giovani delle più nobili famiglie.
(10) - Salvago: “Tra le famiglie di più
antica nobiltà genovese, i Salvago
sono probabilmente di origine lombarda,
derivanti dall’unione di diverse
casate (Porco, Strigliaporco, Nepitelli).
Un Porcus, indicato come capostipite
del primo ramo, svolge attività
diplomatica all’inizio del secolo XII,
mentre Guglielmo è più volte console
del Comune di Genova, così come Ido,
Rubaldo e Oberto. Enrico e suo figlio
Porca sono indicati tra i sottoscrittori
della pace con i Pisani, nel 1188, come
anche Onorato Strigliaporco, figlio di
un Giovanni, il quale fa costruire la
chiesa di S. Marco al Molo nel 1173;
anche Enrico Nepitelli risulta tra i firmatari
della pace pisana, come suo fratello Strigliaporco.
La situazione sembra chiarirsi solo dal
Tredicesimo secolo, quando il cognome
Salvago resta unito per tutta una serie di esponenti,
da Michele (podestà di Genova nel 1278)
a Enrico (naufragato in Corsica nel 1288) a
Porchetto (frate e ambasciatore nel 1295 e nel
1299). Nel Trecento e nel Quattrocento sono
numerosi i rappresentanti della famiglia ad
assumere cariche pubbliche o esercitare attività
marinare. Precedenti notizie della famiglia
Salvago si riscontrano in numerosi documenti
sei-settecenteschi, talvolta copie di atti che
risalgono sino al duecento. Un albero genealogico
conservato nell’archivio di famiglia, databile
non prima del 1727 contribuisce a stabilire
la successione dei Salvago. (da Quaderni del
Centro Studi e Documentazione di Storia
Economica - “Archivio Doria” - “L’Archivo
Salvago Raggi” pag. LVII e seguenti).
(11) - Raggi: La famiglia Raggi discende
dai conti Rossi di Parma, stabilitisi a Chiavari
e Levanto sin dal XII secolo. Tra il Tre ed il
Quattrocento i Raggi sono presenti tra gli
Anziani, i Collettori delle Gabelle e tra i
Membri del Gran Consiglio. Tommaso Fieschi
Raggi è il personaggio maggiormente conosciuto
della casata: Inviato di Filippo II di
Spagna, paese ove il padre ha già svolto importanti
incarichi diplomatici, presso i banchieri
Fugger ad Augusta per sollecitare prestiti alla
Corona spagnola; ambasciatore presso la regina
Elisabetta d’Inghilterra; Tesoriere generale
in Spagna e Fiandra. Alla sua morte nel 1593
lascia numerosi legati a opere pie genovesi tra
le quali le “Povere figlie città di Genova” e
“Poveri carcerati della Malapaga” ed una
somma da amministrare accuratamente per
poter distribuire quotidianamente trecento pani
ai poveri della città. Inoltre lascia un legato per
la costruzione di una galea e successivamente
di altre in modo che nel corso degli anni nella
flotta della Repubblica vi sia sempre una
“Galea Raggia”. Uno dei suoi discendenti il
Cardinale Lorenzo, tesoriere della Camera
Apostolica, diviene commendatario dell'abbazia



Cordialità
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5224
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Salvago Raggi

Messaggioda gutron72 » martedì 2 giugno 2015, 10:15

Grazie molte, molto interessante davvero...
Ma non ci sono notizie sulla Pallavicino...
Non c'è online una genealogia della famiglia?
Luigi
gutron72
 
Messaggi: 288
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti