LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » martedì 2 agosto 2011, 14:05

Ho scartabellato ulteriormente, direi attentamente. Caro Stefano, di Gaetano Lavagnino Fieschi di Lavagna in Ancona ce ne fu uno solo, essendosi trovato nelle Marche inizialmente e solo per lavoro. Un omonimo, per di più nello stesso periodo, sarebbe incredibile ad ogni effetto, dato che solo un Lavagnino si trasferi in Ancona. Quindi c'è qualcosa che non quadra. Io so per certo che sposò Maria Bianchi e che il figlio Eduardo sposò la di lei nipote, nonchè quindi cugina , Clementina Bianchi. A questo punto o c'è un errore o era vedovo... O non sposato. Adesso son io che vorrei sapere come è la storia. Cordialmente saluto. Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » mercoledì 3 agosto 2011, 19:46

Caro Stefano, le notizie che lei mi chiede in altra sede, necessitano di conferma o correzione da parte dei nostri dotti supervisori. Dirò quello che so e ritengo esser d'interesse generale, ben sapendo che, essendo frutto di ricordi e racconti familiari, molte parole e poca carta, esse potrebbero essere storpiate, romanzate o addirittura false. Ritengo che il primo Fieschi di cui si sappia sia del nono secolo (Tedisio ?). In origine erano Conti di Lavagna. La famiglia si divise dopo l'episodio della congiura dei Fieschi, ai tempi di Andrea Doria e Giannettaccio, agli inizi del millecinquecento, allorchè, con la morte di Gianluigi (?), i Fieschi, costretti a fuggire, chi potè, si separarono in vari rami. Quelli che rimasero a Genova furono o divennero i Lavagnino Fieschi di Lavagna, e forse proprio a causa della loro poca importanza, vennero detti o definiti Lavagnino. Credo che, al contrario del resto della famiglia, questo ramo non si risollevò più dalla disfatta. Cordialmente saluto. Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda stefano86 » mercoledì 3 agosto 2011, 19:54

Caro Antonio,
La ringrazio per aver condiviso queste notizie, tra l'altro molto interessanti e le quali ignoravo completamente.
Se posso o possiamo saperlo, che stemma innalza la suddetta schiatta? (scusate, non vorrei aprire un altro topic nella sezione apposita ;) )

Stefano
stefano86
 
Messaggi: 636
Iscritto il: martedì 3 luglio 2007, 13:57
Località: San Mauro T.se

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda stefano86 » giovedì 4 agosto 2011, 13:40

Caro Antonio,

ho trovato la seguente arma nello Scorza:

D'azzurro al leone tenente un giglio d'oro.

A Lei risulta questo stemma per la famiglia Lavagnino?

Inoltre lo Scorza riporta:

"Lavagnino (Liguria) ramo dei conti di Lavagna. Nobili di Genova."

Cordialmente,
Stefano
stefano86
 
Messaggi: 636
Iscritto il: martedì 3 luglio 2007, 13:57
Località: San Mauro T.se

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda GENS VALERIA » giovedì 4 agosto 2011, 13:57

GENS VALERIA ha scritto:Consultando "Le Famiglie Nobili genovesi" di di Angelo M.G. Scorza risulterebbe che la famiglia Lavagnino , ramo dei conti di Lavagna si sarebbe estinta nel Secolo XIV.

L'arma riportata è la seguente :
D'azzurro al leone tenente un giglio d'oro.
Saluti :D


Un'occhiatina ai messaggi precedenti... nooo ???
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4942
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda stefano86 » giovedì 4 agosto 2011, 14:12

[ops.gif] [sorry.gif]

L'avevo letto il Suo post...ma mi era sfuggito di mente...sto facendo troppe ricerche ultimamente, e qualcosa ogni tanto mi sfugge! :D

Stefano
stefano86
 
Messaggi: 636
Iscritto il: martedì 3 luglio 2007, 13:57
Località: San Mauro T.se

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » venerdì 5 agosto 2011, 14:51

Altro non so, e mi dispiace. Attendo altre fonti, ma ritengo che la cosa andrà, purtroppo, per le lunghe. Cordialmente saluto. Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda stefano86 » lunedì 21 novembre 2011, 22:56

Caro Antonio,

ti risulta che il professore Emilio Lavagnino fosse figlio di Paolo ed Enrica Mucciarelli? così avrei trovato nel Dizionario Biografico degli Italiani...Enrica potrebbe appartenere alla nobile schiatta marchigiana dei marchesi Mucciarelli?
stefano86
 
Messaggi: 636
Iscritto il: martedì 3 luglio 2007, 13:57
Località: San Mauro T.se

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » martedì 22 novembre 2011, 14:19

Caro Stefano, se potessi, ti offrirei da bere...
Pensa che, guardando Rai Storia (che tanto piace e giustamente a Contegufo), in un dormiveglia serale, avevo inteso Lavagnino...
Sapevo la storia di Sassocorvaro e Carpegna quali nascondigli di opere d'arte durante l'ultima guerra, ma, stupidamente, non avevo collegato ad Emilio Lavagnino i fatti...
Ritengo proprio tu abbia ragione.
Vedrò di approfondire.
Intanto e per il momento proprio ti ringrazio. :D Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » martedì 22 novembre 2011, 21:12

Caro Stefano,dopo qualche ricerca, confermo la storia di Emilio Lavagnino, cugino di primo grado di Clelia Lavagnino, terza moglie di mio nonno.
Una cosa interessante per Bardo: fu Emilio Lavagnino a dirigere i lavori del restauro del Tempio Malatestiano di Rimini, disponendone il rifacimento di una parte.
Ho qualche dubbio, invece, sulla moglie del nostro Emilio: a me risulterebbe fosse una Graziani di Rimini, dei Graziani proprietari del Palazzo Tingoli, ex Malatesta. (sempre per Bardo)
Invece la figlia di Emilio sarebbe Alessandra Lavagnino, figlia della moglie Angela Lattanzi...Evidentemente è facile far confusione con le mogli dei Lavagnino.
Per sapere qualcosa in più sulla contessa Graziani, che forse avrebbe sposato Emilio, si dovrebbe indagare ulteriormente.
Emilio Lavagnino, che mai volle dirsi Fieschi di Lavagna, conobbe molto bene mio padre, col quale andò alla scoperta a Fano di un piccolo quadro del Perugino.

Altro non so: gradirei molto notizie sulla vera o presunta moglie.
Cordiali saluti. :) Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda stefano86 » martedì 22 novembre 2011, 22:49

Caro Antonio,

sono io a dover rigraziare te per queste ultime notizie! [thumb_yello.gif] Io ho fatto davvero poco..nel Dizionario Biografico degli Italiani come moglie di Emilio risulta solamente Angela Lattanzi, ma potrebbe anche darsi che si sia sposato una seconda volta e che questa moglie non compaia....bisognerebbe effettivamente approfondire, magari e sarebbe una fortuna, qualche amico in possesso del Libro d'oro della Nobiltà Italiana potrebbe controllare le notizie sui conti Graziani..e magari salta fuori una Graziani in Lavagnino!! ;-)
Hai comunque ragione, è facile far confusione con le mogli dei Lavagnino! ;-)

Buona serata!
Stefano
stefano86
 
Messaggi: 636
Iscritto il: martedì 3 luglio 2007, 13:57
Località: San Mauro T.se

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda bardo » mercoledì 23 novembre 2011, 1:21

antonio33 ha scritto:Ho qualche dubbio, invece, sulla moglie del nostro Emilio: a me risulterebbe fosse una Graziani di Rimini, dei Graziani proprietari del Palazzo Tingoli, ex Malatesta. (sempre per Bardo)


In realtà i Palazzi Graziani, a Rimini, furono ben (almeno) tre: Palazzo Tingoli, poi Graziani Cisterni**, tuttora esistente in Piazza Tre Martiri, davanti al quale è stata posta la copia della statua di Giulio Cesare; Palazzo Malatesta (le Case Rosse), poi Graziani, distrutto nell'ultima guerra, che si sviluppava sui due lati e sopra Porta Montanara, quando ancora entrambi i fornici erano in situ; ed infine Palazzo Graziani, che si trovava in via Gambalunga, tra il Palazzo Vecchi (ex Galli) ed il Palazzo Paci (la cosiddetta casa di Isotta), e che era la sede del Casino Civico.

I Graziani si racconta provenissero da Savignano e, inurbatisi all'inizio del XVIII secolo, acquisirono la nobiltà civica con Sebastiano (+ 1775), dottore in legge.

** Adele Cisterni (ancora viva nel 1845), figlia del Conte Giovanni, sposò Francesco Graziani. Il figlio Carlo assunse il doppio cognome.

un saluto ;)
Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
bardo
 
Messaggi: 1403
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » mercoledì 23 novembre 2011, 9:10

Caro Luca, come sempre, grazie.


Purtroppo non si sa se una componente della famiglia abbia sposato il nostro Emilio....
O, forse, non si sa proprio perchè non lo sposò?
Saluto tutti. Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » venerdì 2 dicembre 2011, 17:52

La ricerca si allarga, come sempre.
Gaetano Lavagnino sposò Maria Bianchi. Il figlio Eduardo sposò una cugina di primo grado, Clementina Bianchi.
I Bianchi avevano una villa bellissima al Cassero. Accompagnai mia cugina, che la ereditò, a visitarla: incredibilmente il tempo sembrava essersi fermato agli inizi del secolo scorso. Mobili, arredi, tutto come un tempo. Nell'ingresso vi era uno stemma. Purtroppo, accidenti, non ricordo come fosse e, all'epoca, il telefono non faceva foto.
Comunque la famiglia Bianchi, proprietaria sia del castello che della villa del Cassero presso Ancona, sembra avesse acquistato le proprietà alla caduta del re di Napoli, Murat. Ritengo fossero banchieri. Ricordo il nome dell'avvocato Mimmo (Domenico o Guglielmo?) Bianchi, fratello di Maria, quindi cognato di Gaetano Lavagnino.
Inoltre sua sorella Giuseppina, moglie di Luigi de Pinedo, ebbe un figlio che divenne generale.
Il figlio di Mimmo fu l'ingegner Alberto Bianchi.
Insomma, tutte queste notizie per sapere se questi Bianchi siano parenti dei Bianchi di Camerata Picena..
O, forse, un ramo cadetto? O completamente altra famiglia?

Immagine


Saluto tutti. Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: LAVAGNINO - FIESCHI di Lavagna

Messaggioda antonio33 » sabato 10 marzo 2012, 14:29

Devo a Stefano questa fotografia e queste notizie.

Immagine
Ma non trovo riscontro della partecipazione del nostro alla famosa avventura di Garibaldi. [hmm.gif]
Qualcuno ha qualche idea? Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

PrecedenteProssimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti