Insegne da identificare

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Insegne da identificare

Messaggioda cassinelli » sabato 12 settembre 2009, 20:30

Un caro saluto a tutti gli Esperti del Forum!

Ho trovato in rete questo ritratto:

Immagine

Alcune Insegne sono facilmente riconoscibili (Malta, S. Sepolcro, Costantiniano, Santi Maurizio e Lazzaro etc)

Altre sono meno identificabili.

Potreste aiutarmi?

Grazie!
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Claudio di Renda » domenica 13 settembre 2009, 15:54

Noto delle scritte ed uno stemma sul ritratto. Chi è il Cavaliere di Malta raffiguarato? A che anno risale il dipinto? Con osservanza
alias Claudio di Renda

"Ogni falsità è una maschera, e per quanto la maschera sia ben fatta, si arriva sempre, con un po' di attenzione, a distinguerla dal volto." (A. Dumas)

Socio I.A.G.I
Avatar utente
Claudio di Renda
 
Messaggi: 560
Iscritto il: giovedì 14 febbraio 2008, 14:03
Località: Sicilia

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » domenica 13 settembre 2009, 16:02

Caro Alessio,

mi sembra di vedere una decorazione da Cavaliere dell'Ordine napoleonico dela Riunione (è quella subito sotto la croce SMOM indossata al collo), mentre la placca sotto la croce dell'OSSML ricorda il San Giuseppe d Toscana.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda cassinelli » domenica 13 settembre 2009, 17:44

Si dovrebbe trattare del nob. Salvatore Fenicia di Ravello.

Il periodo... credo seconda metà dell'Ottocento.

Maggior informazioni a questo indirizzo:

http://www.ilportaledelsud.org/fenicia.htm

Grazie a tutti per i validissimi contributi!
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » domenica 13 settembre 2009, 21:37

Cronista di Livonia ha scritto:mi sembra di vedere una decorazione da Cavaliere dell'Ordine napoleonico dela Riunione (è quella subito sotto la croce SMOM indossata al collo)
Cordialmente,
Il Cronista di Livonia


L'Ordine della Riunione aveva 12 punte bianche (singole, non triple) inframmezzate da fasci di frecce d'oro (5 per fascio, molto serrate; nel ritratto le punte bianche sembrano più inframmezzate da gigli).
Per rimanere in ambito maggiormente italiano e più strettamente legato al Meridione, direi che assomiglia più al Reale Ordine di San Ferdinando e del Merito (anche in quetso caso, però, la corrispondenza con la decorazione nel ritratto non é esatta: punte (raggi) triple e gigli concordano, ma i colori sono inverititi - i gigli dovrebbero essere bianchi e non dorati; i raggi dovrebbero essere dorati e non bianchi - e soprattutto anche qui i numeri non tornano: se la Riunione ha modulo 12, il San Ferdinando ha un modulo 6, ergo neanche in questo caso corrispondente alla nostra insegna, che ha modulo 8).

Ergo le possibilità sono due: o l'insegna é stata resa nel ritratto in maniera davvero poco somigliante (nel qual caso, per ragioni geografiche e politiche propenderei più per il San Ferdinando che non per la Riunione), e/o siamo ancora lontani dalla Verità. ;)

Immagine Immagine
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » domenica 13 settembre 2009, 21:54

Al collo sembrerebbe il Nicham Iftikar tunisino.
Immagine
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » domenica 13 settembre 2009, 22:15

La decorazione in alto a destra (subito a fianco del Costantiniano) assomiglia in modo inquietante all'Ordine del Rendentore (da non confondersi con l'originale gonzaghesco né col più recente omonimo greco: trattasi di ordine farlocco riesumato da un sedicente Gonzaga e che ebbe vita effimera quanto intensa nella Francia del quinto decennio dell'Ottocento).

Immagine Immagine

Sulla sinistra sembra anche esserci la relativa placca (a conferma dell'impressione generale che il Nostro indossi in maniera alquando disinvolta gran croci e commende).
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 14 settembre 2009, 4:18

Non avendo i sommi testi (ed immagini), specie quello del nostro Moderatore, con me sono andato un po' ad occhio e memoria ed effettivamente l'Ordine della Riunione e' un po' diverso, ma il San Ferdinando (che sembrerebbe piu' logico, anche per la convivenza con il Santo Sepolcro che in quella forma, con placca, dovrebbe essere successivo al 1846) e' ancora piu' diverso.
Che pensare? in realta', per quanto la mano del pittore non sia proprio delle migliori, molte decorazioni (specie gli ordini) sono riprodotte in modo fedele, sembra strano che abbia riprodotto cosi' male proprio un San Ferdinando.
Altre ipotesi in merito?

Per l'Ordine tunisino ed il gonzaghiano farlocco direi che l'identita' c'e' tutta, complimenti, specie per il secondo che non figura certo negli elenchi ufficiali.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » lunedì 14 settembre 2009, 7:56

Cronista di Livonia ha scritto:...ma il San Ferdinando (che sembrerebbe piu' logico, anche per la convivenza con il Santo Sepolcro che in quella forma, con placca, dovrebbe essere successivo al 1846) e' ancora piu' diverso.

Direi che entrambi c'azzeccano invero poco :D , anche perché, ingrandendo l'immagine il centro del nostro pseudo-San-Ferdinando-della-Riunione sembre essere ottagonale [shocked.gif] [shocked.gif] (il che ci allontana ancor più non solo da entrambe le decorazioni menzionate, ma da tutto quanto si alligna nella mia memoria... [hmm.gif] )

Che pensare? in realta', per quanto la mano del pittore non sia proprio delle migliori, molte decorazioni (specie gli ordini) sono riprodotte in modo fedele, sembra strano che abbia riprodotto cosi' male proprio un San Ferdinando.

Molte, ma non tutte. Ad esempio il San Giuseppe, sulla cui identificazione concordo [thumb_yello.gif] , reca al centro della placca uno smalto nero assente nell'originale.
Altre (ad esempio il Costantiniano o il Santo Sepolcro), sono rese in maniera fedelissima, per quanto ingenua (la placca costantiniana é squadrata proprio come si usava allora, così come la croce potenziata del Santo Sepolcro é accantonata da crocette a loro volta potenziate come negli esemplari dell'Ottocento).
Quello che mi lascia perplesso (e che mi fa propendere per un probabile "lavoro di fantasia senza modello davanti" del pittore) é proprio la decorazione in sé, che per forma e collocazione sembrerebbe qualcosa di importante, ma che non somiglia, se non in maniera vaga, a niente di conosciuto... [hmm.gif]
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 14 settembre 2009, 11:31

Considerato che il nostro uomo (il personaggio ritratto) era, secondo il sito da cui e' tratta l'immagine, "il Commendatore Salvatore Fenicia, Gran Croce e Gran Dignitario dei principali Ordini cavallereschi" nato da un matrimonio del 1791 (e quindi al massimo 24enne alla caduta di Napoleone, probabilmente anche piu' giovane) escluderei definitivamente l'Ordine della Riunione napoleonico, che, data la sua natura di Ordine "relativamente" limitato (10.000 Cavalieri e 100 Commendatori) difficilmente sarebbe stato conferito ad un giovanissimo (di un Cavaliere di tale Ordine so che aveva 55 anni al conferimento ed occupava da parecchi anni rilevanti incarichi di Governo e diplomatici nel suo Paese).
Resta il mistero, ma almeno abbiamo ridotto le possibilita'.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » lunedì 14 settembre 2009, 12:10

Cronista di Livonia ha scritto: "il Commendatore Salvatore Fenicia, Gran Croce e Gran Dignitario dei principali Ordini cavallereschi" nato da un matrimonio del 1791 (e quindi al massimo 24enne alla caduta di Napoleone, probabilmente anche piu' giovane)


Esattamente: e ammesso che i quattro fratelli siano elencati in ordine temporale, il nostro non può ragionevolmente essere nato prima del 1795, probabilmente anche dopo.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » lunedì 14 settembre 2009, 12:20

Salvatore Fenicia (28 giugno 1793 – 1870)

Rettifico, 1793.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda nicolad72 » lunedì 14 settembre 2009, 12:57

se fosse, mal disegnato, l'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa?

Immagine
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10452
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 14 settembre 2009, 13:09

Ci avevo pensato, ma anche in tal caso la raffigurazione sarebbe veramente scadente (certo che vi sarebbe il bordo interno blu). In realta', nonistante l'indubbio spessore dle personaggio, mi stanno venendo anche altri dubbi dovuti sia al farlocco gonzaghiano che a questa opera del nostro:


Salvatore Fenicia, Un nobile e pio sodalizio cavalleresco : la sacra milizia del santissimo Salvatore o di S. Brigida di Svezia, Napoli, 1862


L'insegna in questione non assomiglia minimamente al farlocco di cui sopra, ma con tali abbinamenti c'e' il rischio che si possa anche trattare di qualcosa di non proprio ufficiale.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda nicolad72 » lunedì 14 settembre 2009, 13:18

ho trovato anche io quel riferimento. Ma siam certi che non si tratti di un omnimo... o di qualche parente (stretto o lontano)?
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10452
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Prossimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti