Insegne da identificare

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 14 settembre 2009, 13:33

Direi difficile in quanto dalla pagina web iniziale mi sembra che gli altri rami dei Fenicia si fossero estinti. Il nostro inoltre era uno studioso di Ordini cavallereschi ed all'epoca le informazioni non giravano alla stessa velocita' di oggi, quindi potrebbe aver benissimo preso per buone (e magari in perfetta buona fede) informazioni che tali non erano.
Speriamo nel Villa Viciosa, chissa' che non salti fuori un qualche riferimento (anche perche' in effetti ha nove fasci di raggi che corrisponderebbero ai fasci di quelle che sembrano essere frecce nel dipinto).

Comunque una breve ricerca su Google libri, sfogliando alcuni dei volumi che vengono fuori, conferma l'Ordine tunisino, un Cavalierato di Grazia costantiniano ed una Croce e Commenda SMOM.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda nicolad72 » lunedì 14 settembre 2009, 14:03

Nel dipinto i raggi sono 8 e dovrebbero essere 9, inoltre, i raggi sono posti in luogo delle punte della stella (9).
Ma nelle zone in ombra ingrandendo si intravedono delle cose che sembrano delle stelle (5) e il gioiello sembra sormontato da una corona... ma ingrandendo si perde anche la definizione...
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10452
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » lunedì 14 settembre 2009, 14:33

Concordo col Cronista: se con gli ordini menzionati prima una qualche somiglianza alla lontana la si poteva trovare, nel caso del Villa Viçosa ci riduciamo solo a una generica rotondità dell'insegna (senza contare che il nastro che pare intravedersi - bianco bordato di rosso - non corrisponde a nessuno dei tre).
I raggi raggruppati a tre a tre mi fanno propendere più per il San Ferdinando, anche se rimane ipotesi visivamente poco suffragata dal ritratto, come le altre.
Sulla possibilità che sia un Santa Brigida ottocentesco... che dire... personalmente non conosco esattamente a quando risalga il design "attuale" del Santa Brigida (farloccata non priva di eleganza nella sua semplicità: croce maltese azzurro-violetta con fiammella rossa uscete dal braccio inferiore, il tutto con o senza corona a sormontare). Fino a poco tempo fa ero convintissimo che graficamente fosse cosa recente (dopoguerra), anche se poi me ne é capitato uno sott'occhio che, pur figurando nella sostanza identico (molto simile), sembrava essere molto più antico degli esemplari che si vedono abitualmente.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Cronista di Livonia » martedì 15 settembre 2009, 4:27

Solo una piccola precisazione,non volevo affermare che si trattasse per forza di un Santa Brigida (anche se potrebbe forse essere), ma piu' semplicemente che data la presenza di alcuni elementi quali la croce farlocco-gonzaghiana ed il testo sull'Ordine di Santa Brigida potrebbe esserci anche qualcosa d'altro di non proprio "canonico", quindi la nostra ricerca potrebbe essere ancora lunga.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 1012
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Mario Volpe » martedì 15 settembre 2009, 11:34

Rientrato da una settimana di assenza vacanzifera (senza possibilità di collegamenti), partecipo anch'io alla caccia alla decorazione di questo interessante personaggio. Dunque, l'insegna più dibattutta è anche per me un S. Ferdinando mal disegnato, nel quale il pittore (che comunque ha commesso diversi altri errori) ha sbagliato il numero dei bracci, ha arrotondato un pò la corona ed ha immaginato un nastro dai colori sbagliati. A parte il fatto che ingrandendo l'immagine si possono "intuire" tra i bracci della decorazione dei gigli (che però dovrebbero essere bianchi), il Ferdinando rimane a rigor di logica la soluzione più probabile rispetto alla Riunione napoleonica (ed escuderei il Villaviciosa dal disegno d'insieme troppo differente). Complimenti a Tilius per l'identificazione del Redentore mantovano, del quale però non avevo mai visto la placca con un bordo bianco intorno alla croce.

Immagine

Per quanto riguarda la decorazione sulla spalla destra, direi che si tratta di una S. Anna russo, se i colori del nastro sono corretti...
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3542
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » martedì 15 settembre 2009, 14:14

Mario Volpe ha scritto:Dunque, l'insegna più dibattutta è anche per me un S. Ferdinando mal disegnato...
[thumb_yello.gif] [groupwave.gif] [winner_first_h4h.gif] [cheers.gif] [jump.gif]

l'identificazione del Redentore mantovano,
Redentore pseudo mantovano (in realtà tutto nella testa di un millantatore francese nella Parigi del 1840) ;)

...del quale però non avevo mai visto la placca con un bordo bianco intorno alla croce.

Io confesso che la placca non l'avevo mai vista tout-court (grazie per la splendida immagine! [clapping.gif] ), però per similarità direi che il nostro pittore volesse rappresentare senz'ombra di dubbio (o con margine di dubbio davvero minimo: la croce é replicata in maniera assolutamente identica) la placca correlata all'insegna sulla spalla. Se l'artista abbia poi lavorato per l'ennesima volta di fantasia o abbia rappresentato una variante effettivamente esistita, dir non so.

Per quanto riguarda la decorazione sulla spalla destra, direi che si tratta di una S. Anna russo, se i colori del nastro sono corretti...

I colori sono quelli, ma la croce sovrammessa (é proprio sovrapposta al nastro, non semplicemete appesa) per il poco che si può vedere (croce maltese, a punte biforcate quindi, di colore indefinibile... dorato? rosso?) ha poco o niente a che vedere con la croce del sant'Anna. Temo sia l'ennesimo volo di fantasia del pittore, che, soprattutto nei nastri, dimostra di azzeccarci gran poco... [hmm.gif] ... o forse é solo limmagine (per dimensioni e qualità) a non rendere giustizia (quale che sia la spiegazione, le stranezze abbondano: ad esempio, lascia perplessi il fatto che l'insegna del SSML abbia la sua brava croce di San Lazzaro verde brillante, mentre il suo nastro ha un colore grigiastro più tendente all'azzurrino che non al verde... [confused.gif] )
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » martedì 15 settembre 2009, 14:35

Dettaglio dell'ipotizzato Sant'Anna (almeno il nastro parrebbe tale [hmm.gif] ... ma la croce proprio no... [nonono.gif] )

Immagine
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » martedì 15 settembre 2009, 14:36

Ingrandimento delle decorazioni...

Immagine
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » martedì 15 settembre 2009, 14:40

...e indicazione di quelle più o meno certamente individuate (o di cui s'é data ampia discussione).
Mentre il parco insegne cavalleresche é sostanzialmente completo (latitano ancora la croce dal nastro rosso bordato in giallo, e una placca in basso) all'appello manca tutto il florilegio di medaglie, medagline e medagliette che con effetto riempitivo colma i buchi fra le varie insegne.

Immagine
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Luigi Scafati » martedì 15 settembre 2009, 15:32

Salve, provo umilmente a dire la mia [sweatdrop.gif] .
Visto che si è parlato di un pittore non proprio attento al dettaglio e che qualche decorazione è stata realizzata in maniera molto approssimativa, non potrebbe essere che alla spalla destra sia appeso un molto maldisegnato San Gregorio Magno montato per così dire "all'inglese"?

Immagine Immagine

Il nastro sembrerebbe proprio quello e anche i bracci della decorazione ci assomigliano ma ahimè, sembrano assenti le fronde superiori [hmm.gif] [hmm.gif] [hmm.gif]

Magari le prime decorazioni del San Gregorio erano leggermente diverse da quelle attuali che si vedono in foto... ma quest'ultima è solo una mia ipotesi. Occorrerebbe il parere (magari fotografico) di qualche esperto!!!

Chissà forse la soluzione più semplice potrebbe essere quella giusta!!!
_________

EILT DRUIN
traduzione dall'elfico arcaico:
"Nella conoscenza il potere"
Avatar utente
Luigi Scafati
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 14:38
Località: MAGLIANO DEI MARSI (AQ)

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » martedì 15 settembre 2009, 19:50

Ipotesi molto interessante.Che però é contrastata dall'assenza (per quello che si riesce a vedere) del serto/trofeo militare (che io sappia previsto sin dall'origine), ed anche (e forse soprattutto) dal fatto che fra i bracci di quella croce sembra proprio esserci qualcosa, mentre nel San Gregorio fra un braccio e l'altro non v'é nulla... [hmm.gif]
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Luigi Scafati » mercoledì 16 settembre 2009, 18:50

Caro Tilius, quello che si vede tra un braccio e l'altro sembra continuare anche all'interno dei singoli bracci descrivendo appunto un cerchio!!! Tale cerchio parrebbe giustappunto il contorno esterno della corona circolare dorata che gira attorno all'effige del Santo (ricordiamoci che il pittore non è proprio un Matisse....).
Inoltre sul braccio che sta a sinistra, all'estremità della punta inferiore, compare la "pallina" classica del San Gregorio e se ne intravedono altre leggermente abbozzate nelle restanti punte (in verità non in tutte).
Penso sempre di più che ci vorrebbe una bella carrellata di foto di insegne delle varie produzioni del San Gregorio dai tempi in cui l'Ordine venne istituito fino ad oggi.

Dott. Volpe, ci da una mano??? HELP!!! SOS!!!
Ultima modifica di Luigi Scafati il mercoledì 16 settembre 2009, 20:49, modificato 2 volte in totale.
_________

EILT DRUIN
traduzione dall'elfico arcaico:
"Nella conoscenza il potere"
Avatar utente
Luigi Scafati
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 14:38
Località: MAGLIANO DEI MARSI (AQ)

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Luigi Scafati » mercoledì 16 settembre 2009, 19:01

CAPPERI!!!
Mi è venuta in mente anche un'altra cosa... ma qui sto esagerando chissà!!!

Che il Cavaliere abbia girato dietro il nastro il trofeo di fronde??? C'è uno snodo che consente questa operazione! Ma a che pro questa "mutilazione"?

IPOTESI 1: far reggere meglio l'insegna appoggiata al nastro sfruttandone l'appoggio sul bordo superiore del tessuto;

IPOTESI 2: porre l'insegna in quella maniera al fine di evitare di spostare la placca sottostante;

IPOTESI 3: ipotesi 1 + ipotesi 2.

Beh oggi sto delirando.... cosa non si dice per sostenere le proprie tesi :D :D ;)

Dott. Volpe, temo di avere sempre più bisogno di lei... e se continuo così, fra un pò anche... psicologicamente!!! ;)
_________

EILT DRUIN
traduzione dall'elfico arcaico:
"Nella conoscenza il potere"
Avatar utente
Luigi Scafati
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 14:38
Località: MAGLIANO DEI MARSI (AQ)

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Mario Volpe » giovedì 17 settembre 2009, 0:36

Bah, che volete che vi dica, tra la scarsa accuratezza del pittore e la bassa definizione dell'immagine, è veramente difficile trovare una soluzione della questione. Posso postarvi diverse foto di insegne dell'Ordine di S. Gregorio, anche d'epoca, ma il disegno generale non è molto cambiato dalla sua istituzione nel 1831. Tra i bracci della croce dell'insegna non c'è mai stato nulla, mentre nel ritratto sembra proprio che qualcosa ci sia... mentre la corona di alloro (o il trofeo militare) ci sono sempre stati, e nel dipinto sono assenti...
Se non fosse per il colore del nastro, mi verrebbe in mente anche un'Ordine spagnolo che potrebbe avere qualche voce in capitolo, ossia l'Ordine di Isabella Cattolica:

Immagine

...ma anche qui manca la corona di alloro di sospensione, ed i raggi tra i bracci della croce sarebbero stati quasi completamente ignorati dal pittore...
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3542
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Insegne da identificare

Messaggioda Tilius » giovedì 17 settembre 2009, 8:14

Mario Volpe ha scritto:...insegne dell'Ordine di S. Gregorio, anche d'epoca, ma il disegno generale non è molto cambiato dalla sua istituzione nel 1831. Tra i bracci della croce dell'insegna non c'è mai stato nulla, mentre nel ritratto sembra proprio che qualcosa ci sia... mentre la corona di alloro (o il trofeo militare) ci sono sempre stati, e nel dipinto sono assenti...


Immagine [jump.gif] Immagine Immagine [thumb_yello.gif]
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12423
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

PrecedenteProssimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti