Sistema premiale della Repubblica di San Marino

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Sistema premiale della Repubblica di San Marino

Messaggioda nicolad72 » martedì 17 luglio 2007, 21:10

La Serenissima Repubblica di San Marino, oltre ai già noti ordini equestri di San Marino e di Sant'Agata, ha il seguente sistema premiale

Legge 26 gennaio 1990 n.15 (pubblicata in data 14 febbraio 1990)
Regolamento Organico e Disciplina dei Corpi Militari
Noi Capitani Reggenti
la Serenissima Repubblica di San Marino

TITOLO IX
RICOMPENSE MILITARI
Art.70
Le ricompense militari sono di tre categorie:
1 ) Medaglia al Valore
2 ) Medaglia di Anzianità
3 ) Medaglia di Fedeltà.
Le medaglie al valore sono:
- oro
- argento
- bronzo.
Le medaglie di anzianità sono:
- oro
- argento
- bronzo.
La medaglia di fedeltà è d'oro.
Art.71
Le medaglie al valore sono attribuite dal Congresso Militare, su proposta dell'Ispettore, su riferimento del Comandante del Corpo, per atti di particolare coraggio o altruismo.
Art.72
Le medaglie di anzianità sono attribuite d'ufficio ai militari che abbiano raggiunto i seguenti anni di servizio:
1) 10 anni: Medaglia di bronzo (III^ classe)
2) 18 anni: Medaglia d'argento (II^ classe)
3) 25 anni: Medaglia d'oro (I^ classe).
Art.73
Le medaglie di fedeltà sono attribuite d’ufficio ai militari che abbiano raggiunto i seguenti anni di appartenenza ai Corpi Militari:
35 anni: medaglia d’oro di II^ classe
50 anni: medaglia d’oro di I^ classe.
Art.74
Tutte le ricompense militari, sottoposte a presa d'atto da parte del Magistero dell'Ordine Equestre di Sant'Agata, sono accompagnate dal relativo diploma.

Vorrei far notare come a queste ricompense vengano anche attribuiti degli effetti sulla carriera degli appartenenti alle milizie. infati all'art. 40 della medesima legge possiamo leggere:
"L'avanzamento di grado per anzianità è connesso al conferimento delle medaglie e pertanto il milite consegue i gradi:
A) di Caporale al conferimento della medaglia di III^ classe;
B) di Caporale Maggiore al conferimento della medaglia di II^ classe. "

"Il Sottufficiale e il Graduato, posto in congedo assoluto è promosso di diritto al grado superiore, se insignito di medaglia di anzianità di I^ classe, e se non sia incorso nelle punizioni disciplinari previste nei commi 4,5,6,7, dell'art.79. "


***
LEGGE 4 luglio 1985 n.77 (pubblicata il 12 luglio 1985)
Concessione decorazione al merito del lavoro.
Art. 1
Ai lavoratori dipendenti compresi i soci di cooperative che si sono particolarmente distinti per meriti di perizia, di laboriosità e di buona condotta morale è concessa la decorazione della "Medaglia al merito del lavoro".
La decorazione comporta il titolo di "Maestro del Lavoro".
Il numero massimo delle decorazioni da concedersi ogni anno è di 10.
Art. 2
La decorazione è concessa ai cittadini sammarinesi che abbiano compiuto i 45 anni di età e che abbiano prestato un'attività lavorativa ininterrottamente per un periodo minimo di 25 anni alle dipendenze della stessa azienda o di 30 anni alle dipendenze di azienda diverse.
La decorazione è concessa anche senza l'osservanza dei limiti di anzianità di cui sopra ai lavoratori sammarinesi all'estero che si siano particolarmente distinti.
Art. 3
Le decorazioni sono assegnate nel giorno della Festa del Lavoro - 1° maggio - con decreto della Ecc.ma Reggenza su proposta del Deputato al Lavoro convalidata dal Congresso di Stato.
Il Deputato al Lavoro rilascia ai decorati il brevetto che fa fede al conferimento della decorazione.
Art. 4
Forma della medaglia, diciture e quant'altro fa riferimento ad aspetti pratici della decorazione sono rinviati al Decreto Reggenziale.
Art. 5
L'accertamento dei titoli di benemerenza dei lavoratori per il conferimento della decorazione è demandato ad una apposita Commissione così composta:
- Deputato al Lavoro che la presiede
- da un rappresentante dei "Maestri del lavoro"
- dal Dirigente dell'Ufficio del Lavoro
- da due funzionari della Pubblica Amministrazione
- da due rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali
- da due rappresentanti delle Organizzazioni Economiche.
Art. 6
La presente legge entra in vigore 15 giorni dopo la sua legale pubblicazione.
***
LEGGE 5 novembre 1963, n. 44 (pubblicata nell'albo del Palazzo Governativo il 28 novembre 1963).
Regolamento del Corpo dei Vigili Urbani.

Art. 42.
Riconoscimenti.
Gli appartenenti al Corpo che si siano particolarmente resi meritevoli nell'adempimento del loro dovere, possono essere premiati come segue:
- elogio del Comandante;
- encomio dell'Ispettorato di Polizia;
- encomio solenne del Congresso di Stato.
Inoltre agli stessi sono conferite le seguenti medaglie anche prima della fine del servizio, per decisione del Consiglio Grande e Generale, su proposta del Congresso di Stato, per i periodi di tempo indicati se si sono costantemente dedicati con assiduità, diligenza, zelo e capacità al servizio attribuito loro:
- medaglia i bronzo: 15 anni;
- medaglia di argento: 20 anni;
- medaglia d'oro: 25 anni.
Durante le ricorrenze e festività nazionali il componente il Corpo dovrà fregiarsi delle medaglie surriferite e nelle altre giornate dovrà fregiarsi del nastrino che distingue le predette medaglie.
***
LEGGE 22 maggio 1962, n. 13 (pubblicata nell'albo del Palazzo Governativo il 28 maggio 1962).
Legge organica per gli impiegati dello Stato.

Art. 61.
Riconoscimenti.
Per i dipendenti che si distinguono particolarmente per l'attività e lo zelo, la capacità e la competenza nel disimpegno del proprio lavoro possono essere attribuiti i seguenti riconoscimenti:
1 - Nota di lode del Capo del personale;
2 - Nota di lode del Congresso di Stato;
3 - Nota di lode del Congresso di Stato con attribuzione di un assegno "una tantum";
4 - Medaglia di bronzo;
5 - Medaglia d'argento;
6 - Medaglia d'oro.
Art. 62.
Nota di lode del Capo del personale.
Su segnalazione del Capo ufficio, il Capo del personale potrà inviare una nota di lode scritta al dipendente che si sia distinto per zelo ed attività.
Art. 63.
Nota di lode del Congresso di Stato.
Nel caso previsto all'articolo precedente e qualora esistano anche presupposti di capacità e competenza non comuni, il Congresso di Stato può deliberare l'invio al dipendente di una nota di lode scritta.
Nel caso che il dipendente, per lunghi periodi di tempo e senza retribuzione, si sia dedicato a lavori straordinari nell'ambito dell'ufficio e strettamente legati al miglior funzionamento di esso, il Congresso di Stato può deliberare che gli sia attribuito, una tantum, un assegno di cui fissa l'importo.
Art. 64.
Medaglie.
Le medaglie di cui di seguito sono conferite, anche prima della fine del servizio, dal Consiglio Grande e Generale, su proposta della Reggenza, ai dipendenti che per i periodi di tempo indicati si sono costantemente dedicati con assiduità, diligenza, zelo e capacità al servizio attribuito loro:
medaglia di bronzo - 15 anni
medaglia d'argento - 20 anni
medaglia d'oro - 25 anni
***
N.29.
Legge che modifica lo Statuto 22 Marzo 1860 per la medaglia del merito militare civile e istituisce la medaglia al valore.
Noi Capitani Reggenti
la Repubblica di San Marino

promulghiamo e mandiamo a pubblicare la seguente Legge che il Consiglio Grande e Generale nella Sua Tornata delli 9 Giugno 1925, ritenendo che la medaglia istituita con Legge 22 Marzo 1860, detta del merito militare e civile, nelle sue precise distinzioni di "Anzianità" e "Merito" debba essere conferita esclusivamente per i titoli in essa Legge considerati e meglio da spiegarsi;

ritenendo che con dette medaglie non vengano degnatamente ricompensati quanti, militari e civili, si rendono benemeriti della Patria con importanti atti di sacrificio, di coraggio e di valore;

ha approvato:
Art. 1.
La medaglia istituita con Legge 22 Marzo 1860 nelle distinzioni all'"Anzianità" e al "Merito" può essere conferita a coloro che hanno reso importanti servigi ma che non fossero giudicati degni di maggiori distinzioni.
Quella all'Anzianità è conferita a quanti, ufficiali e militi, hanno degnamente e per notevole periodo servito nei corpi militari della Repubblica.
Quella al "Merito" è conferita a quanti hanno reso importanti servigi all'Umanità, alle Scienze, alle Arti, alle Industrie, al Lavoro, alla Beneficenza e comunque al Governo e al Popolo Sammarinese.
Art. 2.
Con precedenza alle Medaglie all'Anzianità e al Merito è istituita la medaglia al "Valore".
Il titolo per conseguire la medaglia al Valore è quello di essersi segnalato con importanti atti di coraggio, di sacrificio e di valore e di essersi coi medesimi reso utile e benemerito della Patria.
Art. 3.
Al pari di quelle all'Anzianità e al Merito, la medaglia al Valore è di tre classi: d'oro, d'argento, e di bronzo. E' di forma ottagona con lo stemma armato dello Stato da una parte, col motto intorno: Repubblica di San Marino e con la parola "Valore" dall'altra, in mezzo ad una ghirlanda di quercia. Si porta voltata dal lato dello stemma sul lato sinistro del petto, sospesa ad un nastro celeste.
Art. 4.
Il diritto di conferire le medaglie al valore, al merito e all'anzianità risiede nel Consiglio Grande e Generale su proposta della Reggenza.
Le medaglie al merito e all'anzianità possono tuttavia essere conferite anche dalla Commissione dell'Ordine Equestre di Sant'Agata.
Art. 5.
I diplomi di conferimento, sempre con motivazione relativamente alla medaglia al valore, saranno segnati dal Sigillo dello Stato e dalla firma degli Eccellentissimi Capitani Reggenti e controfirmati dal Segretario di Stato per gli affari esteri il quale conserverà l'albo dei decorati.
Art. 6.
La presente Legge entra immediatamente in vigore, lasciando sussistere lo Statuto 22 Marzo 1860 nelle parti non modificate.

***
STATUTO
PER LA MEDAGLIA DEL MERITO MILITARE E CIVILE
22 marzo 1860
Il Consiglio Sovrano della Repubblica di S. Marino:
considerando che in ogni Stato ben ordinato un onorevole segno esteriore contraddistingue l'anzianità nel militare servizio, e che ciò può riuscire proficuo anche in questa Repubblica, in ispecie quando prendasi di mira l'anzianità non disgiunta dalla fedeltà e dallo zelo, o la sola benemerenza militare eziandio, sebbene non accompagnata da rigorosa anzianità,
Ha decretato e decreta:
1.- Viene istituita una medaglia di anzianità per il merito militare.
2.- Questa medaglia è di forma ottagona, con l'arma dello Stato da una parte, col motto intorno: Repubblica di S. Marino e con la parola Anzianità dall'altra, in mezzo ad una ghirlanda di quercia. Si porta alla parte sinistra del petto, sospesa ad un serico nastro celeste tagliato da un sottile filetto rosso, longitudinale, presso ciascun orlo.
3.- La medesima è di tre classi, d'oro, d'argento e di rame.
4.- Nel Consiglio Sovrano risiede esclusivamente il dritto di conferirla.
5.- La medesima non si conferisce che per grazia, dietro proposta dell'Ecc.ma Reggenza.
Il Comandante superiore delle Milizie ha pure il diritto, sempre per l'organo dell'Ecc.ma Reggenza, di proporre i conferimenti, quando però questi riguardino uffiziali o militi in attività di servizio nella Repubblica.
6.- Il titolo per conseguire una tale distinzione, si è quello di aver apportato degli utili e rilevanti servigi militari al Governo, od essersi reso benemerito in particolar modo delle sue milizie.
La diversa natura e grado de'servigi o benefizi ottenuti, servirà al Consiglio Sovrano di norma al relativo conferimento della Medaglia di 1a, 2a e 3a classe.
7.- La medaglia, conferita per i titoli menzionati nel precedente articolo, si porta voltata dal lato Anzianità.
8.- La medaglia, di cui sopra è parola, viene eziandio destinata in casi speciali alla retribuzione di ogni importante servigio (abbenchè non militare), che venisse reso al Governo, o all'umanità, alle scienze od alle arti, e che fosse giudicato non abbastanza degno per essere ricompensato con la Croce dell'Ordine di S. Marino.
In questi casi, invece della parola Anzianità, la medaglia porterà al rovescio l'altra Merito.
9.- La medaglia, conferita per i titoli menzionati nel precedente articolo, si porta voltata dal lato dello stemma.
10.- La degradazione, o sospensione di un insignito della medaglia sammarinese, avrà luogo giusta le norme prescritte dalle leggi penali di questa Repubblica, quando anche il reato corrispondente alla pena considerata nelle suddette leggi, sia stato commesso all'estero, ed all'estero sia stato irretrattabilmente condannato il colpevole.
La Reggenza a questo fine dovrà presentare al Sovrano Consiglio un voto di proposito.
(N.B. - Dietro la pubblicazione del nuovo Codice penale 15 settembre 1865, la sospensione avrà luogo in base agli Art,183 e seguenti del medesimo).
***
STATUTO DELLA CROCE ROSSA SAMMARINESE

Art. 15. - E' in facoltà dell'Assemblea, su proposta della Direzione, di conferire la Medaglia della Croce Rossa a persone che abbiano fatto straordinario sacrificio finanziario o morale in favore della Croce Rossa.
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10452
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Messaggioda Mario Volpe » martedì 17 luglio 2007, 23:09

Qualche immagine delle suddette decorazioni :

Immagine

Immagine

Immagine

Qualcuno ha delle foto degli originali di queste e della altre medaglie menzionate nella normativa riportata da Nicola ?

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3542
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Messaggioda Emibro » mercoledì 18 luglio 2007, 8:32

Ho Alcune Foto scattate alcuni anni fa a San Marino. Provvederò ad inviarle all'Amministratore per l'Inserimento.

E*
---- Orbis Non Sufficit ----

**** Fortuna Defuit non Virtus ****

"Carri armati nemici fatta irruzione a sud. Con ciò "Ariete" accerchiata. Trovasi circa cinque chilometri nordovest Bir el Abd. CARRI "ARIETE" COMBATTONO!"
Emibro
 
Messaggi: 312
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2005, 19:15
Località: Ducato di Parma

Messaggioda Emibro » mercoledì 18 luglio 2007, 19:20

Le mie foto delle decorazioni di San Marino possono essere trovate qui:

http://picasaweb.google.it/emiliano.broggi/DecorazioniSanMarino

Per ora, un picccolo assaggio:

Immagine
---- Orbis Non Sufficit ----

**** Fortuna Defuit non Virtus ****

"Carri armati nemici fatta irruzione a sud. Con ciò "Ariete" accerchiata. Trovasi circa cinque chilometri nordovest Bir el Abd. CARRI "ARIETE" COMBATTONO!"
Emibro
 
Messaggi: 312
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2005, 19:15
Località: Ducato di Parma

Messaggioda Lord Acton » lunedì 13 agosto 2007, 0:05

Approfitto di una fortunata combinazione e vi faccio vedere l'immagine di una Medaglia d'Argento al Merito...

Immagine
Modello piuttosto recente e non firmata.

Con ingrandimento di fronte...
Immagine
e retro...
Immagine

Appena ho un pò di tempo vi farò vedere quella più antica che ho in collezione.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Messaggioda Marcello G. Novello » lunedì 13 agosto 2007, 14:11

Mi pare che la qualità del conio sia degna di altri tempi. Ben altra cosa delle recenti produzioni nostrane, non vi pare?
Marcello G. Novello
"Ogni rovescio ha la sua medaglia". Marcello Marchesi
Avatar utente
Marcello G. Novello
 
Messaggi: 1004
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 20:07


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti