OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 12 aprile 2021, 19:56

La questione sull'origine dell'OESSG non nasce oggi.
Già negli anni venti Il Sovrano Ordine Militare Gerosolomitano di Malta aveva fatto una vertenza all''Ordine del Santo Sepolcro.
Mi sembra non si sia mai parlato nel forum di questa vertenza e della seguente Speciale Commissione Cardinalizia nominata da SS Papa Pio XI per risolvere la controversia.
Credo che alcuni aspetti della decisione della Commissione siano piuttosto interessanti:

al punto d) sono espressamente dichiarati nulli ed aboliti tutti i Documenti pontifici, ottenuti prima di Pio IX dell'Ordine Equestre del S. Sepolcro; concordemente convenne nel parere che – a tenore della citata Lettera Apostolica del 6 Gennaio 1928 – l'Ordine Equestre del S. Sepolcro fu di fatto ricostituito ex novo da Pio IX, con la Lettera Apostolica del 24 Gennaio 1868, e che perciò :
a) comunque stia la questione storica delle origini dell'Ordine, non si possono invocare documenti anteriori al 24 Gennaio 1868;

Allego le pagine della sentenza pubblicata sulla Rivista Araldica del 1931.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 12 aprile 2021, 21:48

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Romegas » mercoledì 14 aprile 2021, 8:56

Interessante, e conferma quello che ho sempre sostenuto da tempo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Primo » venerdì 16 aprile 2021, 8:03

Il documento è di per se contraddittorio in quanto vieta l'uso dei suffissi Militare e Gerosolomitano .... e poi afferma che l'Ordine del SS si chiama Equestre e di Gerusalemme. Sembra evidente che un documento di questo genere, che aveva come finalità la nomina del GM nella figura del Patriarca, non chiarisce la controversia, anzi, vietando di autorità le cose non ha raggiunto lo scopo.
Ora è evidente che i Milites SS sono stati storicamente i capofila di tutti gli altri Ordini di origine medioevale e molti vorrebbero metterci il cappello sopra e che sia facile dire non esistono più quindi non ci sono discendenti! E' come l'affermazione sbagliata che il GM solitamente afferma: " non ci sono nomi scritti nel registro dei cavalieri SS prima del 1450 quindi le origini risalgono a questa data" dimenticando i saccheggi e la perdita della Città Santa. Molti difatti sottovalutano l'eredità della croce gerosolimitana di Goffredo che a ragion veduta appartiene unicamente all' Ordine SS e alla custodia francescana e la finalità dell'Ordine che è quella di difendere i cristiani in TS! I Giovanniti come i Teutonici e gli altri Ordini non hanno questa prerogativa, ma si sono sempre occupati di assistenza medica.

Primo Contardo
Lascia tutto quello che hai e porta la Croce
Avatar utente
Primo
 
Messaggi: 19
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2021, 10:32

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda nicolad72 » venerdì 16 aprile 2021, 11:21

Mi perdoni, ma contraddizioni non ve ne sono, anzi si fa piena chiarezza su molti punti a suo tempo oggetto di contenzioso. Poi se per onor di "partito" si vuole vedere ciò che non è per continuare a sostenere tesi storicamente insostenibili vabbé ognuno è libero di dire ciò che vuole (in fondo vi sono persone che dicono che il Covid non esiste, che la terra è piatta, e altre simili amentià) a rischio della propria credibilità e affidabilità sociale.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11034
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Romegas » venerdì 16 aprile 2021, 12:24

Anche il de Gemmes nel suo libro su questo ordine cita questo episodio del 1931.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Romegas » venerdì 16 aprile 2021, 12:27

Rispondendo a Primo, gli Ospitalieri gia' con il secondo maestro si occupavano della difesa armata dei pellegrini oltre che dell'aspetto sanitario.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda brixianus » domenica 18 aprile 2021, 15:13

nicolad72 ha scritto:Mi perdoni, ma contraddizioni non ve ne sono, anzi si fa piena chiarezza su molti punti a suo tempo oggetto di contenzioso. Poi se per onor di "partito" si vuole vedere ciò che non è per continuare a sostenere tesi storicamente insostenibili vabbé ognuno è libero di dire ciò che vuole (in fondo vi sono persone che dicono che il Covid non esiste, che la terra è piatta, e altre simili amentià) a rischio della propria credibilità e affidabilità sociale.

Concordo pienamente con Lei. Ormai purtroppo va di moda la contestazione apodittica di realtà storiche e fattuali, è un gioco sin troppo semplice ma resta privo di fondamento.
Avatar utente
brixianus
 
Messaggi: 172
Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2013, 11:14

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda brixianus » domenica 18 aprile 2021, 15:56

cassinelli ha scritto:Ciò che affermavi riguardante le mire del Canali è riportato nel testo fantasioso del Peyrefitte... non l'ho mai trovato in alcun testo serio. Tutto qui.

"La croce ottagona", di Marrocco Trischitta: anche questo è un "testo fantasioso"?
Avatar utente
brixianus
 
Messaggi: 172
Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2013, 11:14

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Romegas » domenica 18 aprile 2021, 19:58

Per chi conosceva bene il "carattere" del Canali cio' era veritiero. Anni fa conobbi qualcuno in Vaticano che lo aveva conosciuto e mi raccontava questi avvenimenti.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Antesterione » lunedì 19 aprile 2021, 0:38

Pio XI si riferisce all'ordine come istituzione organizzata gerarchicamente. Né lui nella "Decessores Nostri" né le due Lettere Apostoliche ivi citate come "vero fondamento dell'odierno ordine", ossia la "cum multa" di Pio IX e la "quam multa" di Pio X, mettono in discussione il legame tra l'istituzione allora "odierna" e il Cavalierato del Santo Sepolcro fin dalle sue antiche origini. Tutti, sottolineo tutti, si riferiscono alle antiche origini e al periodo delle investiture gestite dalla Custodia di Terra Santa come passato storico documentato dello stesso Ordine, Pio XI si assicura di far presente che le due precitate lettere apostoliche non contraddicono (ad unica eccezione della parte relativa al Gran Magistero in capo al Pontefice, della quam multa di Pio X) le sue e pertanto tutto il contenuto di quelle va tenuto in totale considerazione, come fondamento dell'odierna istituzione.
Ebbene è sufficiente leggerle per avere una risposta chiara e incontrovertibile sulla continuità tra l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e i Cavalieri del Santo Sepolcro dei secoli precedenti. Non è una novità per nessuno, né in questo forum né tra i membri dell'Ordine del S. Sepolcro né tra quelli dell'Ordine di Malta, il fatto che i Cavalieri del Santo Sepolcro non avessero un Gran Magistero e una organizzazione istituzionale come quella del Sovrano Ordine di Malta per secoli. Ma forzare il contenuto dei documenti e delle espressioni per confondere la parola "fondamento" con "fondazione", Signori, lo trovo un po' esagerato! E' sufficiente la lettura di queste tre lettere apostoliche, partendo a ritroso, proprio da Pio XI, visto che si vogliono citare i suoi provvedimenti,
per rispondere all'oggetto del topic. Invenzione moderna, dunque? Direi proprio di no! Così rispondono le fonti più autorevoli, ossia le lettere apostoliche, leggere per credere.

E nel mentre si sono susseguiti riconoscimenti e rafforzamenti dell'Ordine fino ai giorni nostri e all'elevazione dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme a Ente Centrale della Chiesa. Ma di certo queste accelerazioni in riconoscimenti istituzionali e il fatto che prima l'Ordine non fosse Ente Centrale, non vuol dire che sia una cosa diversa e che il 99.9% dei membri viventi, non siano confratelli e anch'essi beneficiari delle prerogative spettanti all'attuale Ente Centrale della Chiesa.

Nell'ordine potete leggere le traduzioni integrali della Lettera Apostolica "Decessores Nostri" di Pio XI, e delle due bolle Cum multa di Pio IX e Quam multa di Pio X come riportate, assieme all'originale latino, sugli statuti dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme del 1950, da cui le ho personalmente scansionate stasera.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
A l'heure où le mal a si souvent droit de cité parmi les hommes, et jusque dans les plus hautes institutions, le réveil de la vocation chevaleresque est une urgence, à laquelle le ciel n'a jamais tardé à répondre. P. Philippe-Emmanuel RAUSIS o.p.
Avatar utente
Antesterione
 
Messaggi: 538
Iscritto il: domenica 25 giugno 2006, 11:43

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 19 aprile 2021, 10:02

Antesterione ha scritto:Pio XI si riferisce all'ordine come istituzione organizzata gerarchicamente. Né lui nella "Decessores Nostri" né le due Lettere Apostoliche ivi citate come "vero fondamento dell'odierno ordine", ossia la "cum multa" di Pio IX e la "quam multa" di Pio X, mettono in discussione il legame tra l'istituzione allora "odierna" e il Cavalierato del Santo Sepolcro fin dalle sue antiche origini. Tutti, sottolineo tutti, si riferiscono alle antiche origini e al periodo delle investiture gestite dalla Custodia di Terra Santa come passato storico documentato dello stesso Ordine, Pio XI si assicura di far presente che le due precitate lettere apostoliche non contraddicono (ad unica eccezione della parte relativa al Gran Magistero in capo al Pontefice, della quam multa di Pio X) le sue e pertanto tutto il contenuto di quelle va tenuto in totale considerazione, come fondamento dell'odierna istituzione.
Ebbene è sufficiente leggerle per avere una risposta chiara e incontrovertibile sulla continuità tra l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e i Cavalieri del Santo Sepolcro dei secoli precedenti. Non è una novità per nessuno, né in questo forum né tra i membri dell'Ordine del S. Sepolcro né tra quelli dell'Ordine di Malta, il fatto che i Cavalieri del Santo Sepolcro non avessero un Gran Magistero e una organizzazione istituzionale come quella del Sovrano Ordine di Malta per secoli. Ma forzare il contenuto dei documenti e delle espressioni per confondere la parola "fondamento" con "fondazione", Signori, lo trovo un po' esagerato! E' sufficiente la lettura di queste tre lettere apostoliche, partendo a ritroso, proprio da Pio XI, visto che si vogliono citare i suoi provvedimenti,
per rispondere all'oggetto del topic. Invenzione moderna, dunque? Direi proprio di no! Così rispondono le fonti più autorevoli, ossia le lettere apostoliche, leggere per credere.

E nel mentre si sono susseguiti riconoscimenti e rafforzamenti dell'Ordine fino ai giorni nostri e all'elevazione dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme a Ente Centrale della Chiesa. Ma di certo queste accelerazioni in riconoscimenti istituzionali e il fatto che prima l'Ordine non fosse Ente Centrale, non vuol dire che sia una cosa diversa e che il 99.9% dei membri viventi, non siano confratelli e anch'essi beneficiari delle prerogative spettanti all'attuale Ente Centrale della Chiesa.

Nell'ordine potete leggere le traduzioni integrali della Lettera Apostolica "Decessores Nostri" di Pio XI, e delle due bolle Cum multa di Pio IX e Quam multa di Pio X come riportate, assieme all'originale latino, sugli statuti dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme del 1950, da cui le ho personalmente scansionate stasera.


Caro Antesterione, ti ringrazio per il tuo intervento: è sempre gradevole leggere un post ben argomentato sebbene non sia sia sulla stessa linea delle mie considerazioni.

Sono in accordo con te quando rimarchi le intenzioni di Pio IX di dare una continuità alla Sua fondazione con il periodo delle investiture gestite dalla Custodia di Terra Santa.
Sono però bastevoli queste pur lodevoli intenzioni del Santo Padre Pio IX per dare "una risposta chiara e incontrovertibile sulla continuità tra l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e i Cavalieri del Santo Sepolcro dei secoli precedenti"?
Su questo ho dei seri dubbi.
La mia impressione è che a posteriori in ambienti vicino allo stesso Ordine si sia lavorato molto per costruire delle origini piuttosto fantasiose e che comunque esulano molto dalla realtà storica.
Ecco, immagino sia questo che abbia dato fastidio ai Giovanniti negli anni Venti e li ha portati alla vertenza contro l'OESSG.

D'altra parte ritengo piuttosto risolutore il decreto della commissione cardinalizia del 1931 che stabilisce che "sono espressamente dichiarati nulli ed aboliti tutti i Documenti pontifici, ottenuti prima di Pio IX dell'Ordine Equestre del S. Sepolcro".
Quale il motivo di ciò? Forse i Cavalieri dell'OESSG pretendevano la precedenza sul SMOM richiamando la "In supremo militantis Ecclesiae" del 7 gennaio 1746 di Papa Benedetto XIV, che, confermando svariati ed antichi privilegi, sanciva tra l'altro, che i cavalieri OESSG avessero la precedenza addirittura su tutti gli ordini, eccezion fatta che per quello del Toson d'Oro?
La questione delle precedenze ancora oggi brucia le viscere dei Cavalieri OESSG e la discussione è già stata fatta in tanti topic degli anni passati...

Non possiamo tra l'altro asserire che la commissione cardinalizia del 1931 sia stata reticente sulla questione delle origini perché il decreto stabilisce in modo piuttosto netto che "l'Ordine Equestre del S. Sepolcro fu di fatto ricostituito ex novo da Pio IX, con la Lettera Apostolica del 24 Gennaio 1868".
Hanno sbagliato i Signori Cardinali a scrivere questo decreto nel 1931? Non credo poiché effettivamente corrisponde al vero che l'Ordine fu ricostituito ex novo.
Certamente c'erano alcuni elementi, pochissimi, che cercavano di dare un filo di continuità, a partire dal nome, ma, lo ripeto, è bastevole a dare continuità?
Io non credo. Il nuovo Ordine del 1868 fu qualcosa di totalmente diverso rispetto a ciò che c'era prima e fu davvero una nuova istituzione.

I Signori Cardinali nel 1931 lo ribadiscono ancora una volta: "comunque stia la questione storica delle origini dell'Ordine, non si possono invocare documenti anteriori al 24 Gennaio 1868"."
Per quale motivo? Si voleva chiudere definitivamente la questione, stroncando sul nascere ogni futura pretesa dell'OESSG di ricollegarsi a un passato che semplicemente non esiste, almeno nella versione sognata da qualcuno.
Stupisce invece leggere ancora oggi dopo 90 anni, che autorevoli membri dell'OESSG, financo Cardinali di SRC, pubblichino scritti sulle mitiche origini dell'Ordine.

Dispiace, da un punto di vista storico, che il Decreto della Commissione Cardinalizia del 1931 non venga quasi mai nominato dagli storici dell'OESSG.
Perché? E' dirimente su questioni che invece si vorrebbe lasciare quantomeno sospese?
Approfondendo la questione tra l'altro ho letto che i maggiori storici dell'OESSG e del SMOM si confrontarono per settimane con la commissione mostrando migliaia di carte antiche a sostegno delle loro tesi.
Fu una sorta di processo a tutti gli effetti dove le parti in causa non si risparmiarono nulla.
Perché si vuole insabbiare quanto decretato?
Per amore di storia credo fermamente che invece sarebbe piacevole discutere maggiormente di questa Commissione Cardinalizia guardando magari anche tutte le carte portate a sostegno delle rispettive tesi.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Romegas » martedì 20 aprile 2021, 9:22

Sarebbe interessante se qualcuno scrivesse un saggio su questa vicenda del 1931.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » giovedì 22 aprile 2021, 19:56

Vero! E' stato scritto poco sulla questione.
Mi piacerebbe comprendere meglio il ruolo del Card. Canali che pure fu segretario della S. Congregazione del Cerimoniale dal 1914 al 1926.
Non possiamo infatti non considerare che proprio in seno alla S. Congregazione del Cerimoniale fu nominata la Commissione Cardinalizia nel 1930.
In questo senso sarebbe interessante guardare la vertenza SMOM/OESSG inquadrandola su un periodo lungo un trentennio, almeno dal 1925 al 1955.

Sono piuttosto convinto infatti che l'acredine del Card. Canali verso lo SMOM e verso i suoi professi nacque proprio dalla "sconfitta" subita con la Commissione Cardinalizia nel 1930.
Il decreto della commissione infatti costituì senza dubbio un'umiliazione per l'OESSG che si vedeva costretto ad ammettere la propria nascita al XIX secolo e non a Goffredo di Buglione o al periodo delle crociate.
La chiara conseguenza era una netta inferiorità rispetto allo SMOM che invece poteva vantare una fondazione ben più antica e citare documenti redatti agli inizi del XII secolo, a ridosso della prima crociata.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: OESSG: un'origine antica o un'invenzione moderna?

Messaggioda Primo » sabato 24 aprile 2021, 8:38

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Vero! E' stato scritto poco sulla questione.
Mi piacerebbe comprendere meglio il ruolo del Card. Canali che pure fu segretario della S. Congregazione del Cerimoniale dal 1914 al 1926.
Non possiamo infatti non considerare che proprio in seno alla S. Congregazione del Cerimoniale fu nominata la Commissione Cardinalizia nel 1930.
In questo senso sarebbe interessante guardare la vertenza SMOM/OESSG inquadrandola su un periodo lungo un trentennio, almeno dal 1925 al 1955.

Sono piuttosto convinto infatti che l'acredine del Card. Canali verso lo SMOM e verso i suoi professi nacque proprio dalla "sconfitta" subita con la Commissione Cardinalizia nel 1930.
Il decreto della commissione infatti costituì senza dubbio un'umiliazione per l'OESSG che si vedeva costretto ad ammettere la propria nascita al XIX secolo e non a Goffredo di Buglione o al periodo delle crociate.
La chiara conseguenza era una netta inferiorità rispetto allo SMOM che invece poteva vantare una fondazione ben più antica e citare documenti redatti agli inizi del XII secolo, a ridosso della prima crociata.


Il nuovo Statuto dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro (per ora solo in lingua italiana ed approvato a maggio dello scorso anno dalla segreteria di Stato Vaticana Card. Parolin) cancella ogni riferimento dell'Ordine diretto ai Milites che vi era invece nel precedente statuto e fa derivare direttamente l'attuale Ordine dai Canonici del Santo Sepolcro. Goffredo da Buglione, protettore del Santo Sepolcro, istituì un Capitolo di venti Canonici, conferendo loro l'incarico di provvedere all'accoglienza dei pellegrini, alla celebrazione dei riti religiosi e alla raccolta delle elemosine, donando loro anche una rendita. A capo dei canonici fu posto un Priore.
Questa innovazione dello Statuto OESSJ pone fine alla vexata quaestio di chi sia il più antico. I canonici furono creati da Goffredo appena prima di morire, quindi dopo la presa di Jerusalem del 1099 e in tempo crociato ovviamente. Ogni altro documento vetusto e ostentato, è superato ad oggi (anno 2021) con l'approvazione del nuovo Statuto da parte di S.S. Francesco I tuttora regnante e a cui si deve obbedienza, almeno tra gli Ordini Pontifici compreso lo SMOM.
allego il documento
https://www.oessg-lgtima.it/public/alle ... to_132.pdf

Primo Contardi
(Ferrara)
Lascia tutto quello che hai e porta la Croce
Avatar utente
Primo
 
Messaggi: 19
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2021, 10:32

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti