Sovrano Militare Ordine di San Giorgio in Carinzia

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Sovrano Militare Ordine di San Giorgio in Carinzia

Messaggioda Marcello G. Novello » lunedì 21 febbraio 2005, 21:31

Gentili Signori,

innanzitutto colgo la gradita occasione per presentarmi. Mi chiamo Marcello Giovanni Novello e sono da pochi giorni iscritto a questo interessantissimo forum. Spero di poter soddisfare, con l'ausilio della Vostra cortese pazienza, quei quesiti che di tanto in tanto mi prenderò la libertà di porre per soddisfare le mie tante curiosità in questa materia tanto affascinante. Materia che deve essere approfondita, atteso il dilagare di sedicenti e stratosferici ordini che sembra essere diventato una vera e propria piaga.

Ed ora, dopo aver espresso il piacere di trovarmi qui, desidero chiederVi maggiori notizie sull'Ordine di San Giorgio in Carinzia e sulla sua storia.

Grazie per la Vostra cortese attenzione.

Cordialmente
Marcello G. Novello
"Ogni rovescio ha la sua medaglia". Marcello Marchesi
Avatar utente
Marcello G. Novello
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 20:07

Messaggioda Cottoneum » lunedì 21 febbraio 2005, 21:35

Benvenuto!
Se non vado errato, l'Ordine di San Giorgio in Carinzia era un ordine asburgico soppresso nel XVII secolo, ma venne "ripescato" da Luciano Pelliccioni.
Sicuramente gli altri utenti dell'ottimo Forum Le sapranno chiarire le idee meglio di me.


Cordialmente
Avatar utente
Cottoneum
 
Messaggi: 826
Iscritto il: sabato 30 ottobre 2004, 23:15
Località: Milano

Messaggioda Marcello G. Novello » martedì 22 febbraio 2005, 17:24

Gentile Amico, grazie per il benvenuto e per la cortese informazione.


Cordialmente
Marcello G. Novello
"Ogni rovescio ha la sua medaglia". Marcello Marchesi
Avatar utente
Marcello G. Novello
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 20:07

san giorgio in ...

Messaggioda Fabio7131 » martedì 22 febbraio 2005, 18:31

Benvenuto,

non sono esperto in questa materia, ma mi voglia perdonare,credo che questo ordine non abbia più nessun trattamento da parte della Repubblica, anzi sia considerato una "patacca"
certamente altri veri cultori della materia potranno smentire cio' che ho scritto, ma mi si perdoni la mia Ignoranza poichè scrivo per "sentito dire" senza riscontri oggettivi



Fabio Gaspare Curone!
Avatar utente
Fabio7131
 
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 17 gennaio 2005, 19:10
Località: Milano - Castelnuovo Scrivia

San Giorgio in carinzia

Messaggioda Cav. Roberto » venerdì 25 febbraio 2005, 16:20

Gentile Cavaliere,
l'Ordine da Lei citato da moltissimi anni non è più considerato tale, anche se sedicenti commendatori o cavalieri di gran croce, "italiani peraltro", si attribuiscono la carica di Gran Maestro ereditario per non so quale grado di discendenza.
Se qualche sedicente cavaliere appartenente a tale ordine si presentasse, le consiglio di valutare bene ogni storia o proposta che le farà.
Cordialmente Le porgo il benvenuto e distinti saluti.

Don. di Dev. SMOM Roberto Mandolini
Avatar utente
Cav. Roberto
 
Messaggi: 49
Iscritto il: venerdì 14 gennaio 2005, 17:18
Località: Roma

Re: San Giorgio in carinzia

Messaggioda Marcello G. Novello » venerdì 25 febbraio 2005, 17:46

Grazie ancora per le ulteriori informazioni e per il cortese benvenuto.

Cordialmente
Marcello G. Novello
"Ogni rovescio ha la sua medaglia". Marcello Marchesi
Avatar utente
Marcello G. Novello
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 20:07

Messaggioda MMT » venerdì 25 febbraio 2005, 18:30

Mi unisco ai benvenuto e alle raccomandazioni di prendere con cautela ogni singolo appartenete all'ordine di cui sopra.


Benvenuto tra noi,
Michele M. Tuccimei di Sezze
MMT
 
Messaggi: 4658
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Re: Sovrano Militare Ordine di San Giorgio in Carinzia

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 25 febbraio 2005, 21:09

Marcello G. Novello ha scritto:Gentili Signori,

innanzitutto colgo la gradita occasione per presentarmi. Mi chiamo Marcello Giovanni Novello e sono da pochi giorni iscritto a questo interessantissimo forum.

Benvenuto, sono contento che le piaccia questo davvero interessantissimo forum

Spero di poter soddisfare, con l'ausilio della Vostra cortese pazienza, quei quesiti che di tanto in tanto mi prenderò la libertà di porre per soddisfare le mie tante curiosità in questa materia tanto affascinante.

Ognuno di noi è qui per imparare e spero che lo faremo insieme :D

Materia che deve essere approfondita, atteso il dilagare di sedicenti e stratosferici ordini che sembra essere diventato una vera e propria piaga.

Il buio dell'ignoranza naturalmente si combatte con la luce della conoscienza!

Ed ora, dopo aver espresso il piacere di trovarmi qui, desidero chiederVi maggiori notizie sull'Ordine di San Giorgio in Carinzia e sulla sua storia.

Grazie per la Vostra cortese attenzione.

Cordialmente


Nell'Osservatore Romano del 21 marzo 1952 pubblicato anche in Rivista Araldica (1952, p. 182-3) si sottolinea come l'ordine di San Giorgio di Carinzia (e molti altri) non ha in alcun modo una approvazione o un riconoscimento qualsiasi dalla Santa Sede.

Anche nel Registro Internazionale degli Ordini Cavallereschi pubblicato dall'ICOC (http://www.icocregister.org/premesse.htm) si sottolinea la stessa cosa.

A voi le conclusioni dunque..
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Sovrano Militare Ordine di San Giorgio in Carinzia

Messaggioda Marcello G. Novello » sabato 26 febbraio 2005, 19:37

Vi ringrazio. La mia curiosità è soddisfatta.

Grazie e.. alla prossima curiosità! :roll:
Marcello G. Novello
"Ogni rovescio ha la sua medaglia". Marcello Marchesi
Avatar utente
Marcello G. Novello
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 20:07

Messaggioda Cottoneum » sabato 26 febbraio 2005, 19:54

Sapete per caso chi furono i "Gran Maestri" prima del Pelliccioni?


Cordialità
Avatar utente
Cottoneum
 
Messaggi: 826
Iscritto il: sabato 30 ottobre 2004, 23:15
Località: Milano

Messaggioda Lord Acton » venerdì 4 marzo 2005, 13:12

Incominciamo col dire che questo Ordine non si denominava "San Giorgio in Carinzia" ma "San Giorgio di Carinzia" e che non è mai stato Sovrano.

La denominazione esatta era originariamente Ordine Militare di San Giorgio nell'Austria e nella Carinzia, variata successivamente in Ordine Militare di San Giorgio di Carinzia.

Fondato nel 1468 da Papa Paolo II, su richiesta dell'Imperatore Federico III, aveva per scopo quello della esaltazione della Fede Cattolica e della Casa Imperiale d'Austria.
Ebbe dall'Imperatore l'assegnazione del monastero di Millestad, nella diocesi di Salisburgo, per sede dell'Ordine e residenza dei cavalieri e dei cappellani. Successivamente gli furono assegnate altre chiese e abbazie, oltre a vari beni feudali di proprietà imperiale.

Il primo Gran Maestro venne nominato dall'Imperatore tra i cavalieri dell'Ordine e venne stabilito, negli statuti, che i successivi sarebbero stati eletti dai cavalieri con la partecipazione e il consenso del capo della Casa d'Austria.

I cavalieri, così come i cappellani, facevano voto di castità e di obbedienza, ma non di poverta, potendo conservare il loro beni che, però, non potevano alienare dato che, alla loro morte, sarebbero diventati dell'Ordine.
Vestivano un abito bianco con una croce rossa sul davanti.

Durante le guerre con l'Ungheria e i Turchi, il Gran Maestro Giovanni Sibenhirter costituì una confraternita, simile a un terz'ordine, che contribuì alla fortificazione della Abbazia sede dell'Ordine e combattè in difesa dei beni dell'Ordine.
I membri della stessa vennero definiti "Donanti" o "Donati".
Segno di questa confraternità fù una croce d'oro coronata da portarsi sul petto.

Le ammissioni all'Ordine, e alla Confraternita ad esso legata, continuarono fino all'inizio del '700, quando caddero in disuso e l'Ordine, così come la Confraternita, si considera estinto con il ritorno della proprietà dell'Abbazia di Millestad alla Imperiale Casa d'Austria nel 1732.

Quindi... tutti coloro che lo hanno fatto rivivere dopo la caduta dell'Impero d'Austria e ancora negli ultimi anni, anche a mezzo della costituzione di una "Associazione dei Cavalieri......", non ne avevano alcun titolo... e non sono stati mai, in alcun modo, avallati nè dalla Casa d'Austria nè, tantomeno, dalla Chiesa.

Da sottilineare, inoltre, che questo Ordine già nel 1846 viene riportato da Cibrario, nel suo "Descrizione Storica degli Ordini Cavallereschi", tra gli Ordini Estinti e che esistono solo pochissime notizie di quest'Ordine citate in altri testi d'epoca.

Ritengo superfluo sottolineare cosa posso pensare se qualcuno si dovesse ritenere e definire "successore" della Confraternita legata all'Ordine... :?

Forse ho una immagine antica di un cavaliere in abito... se riesco a trovarla... la scannerizzo e la posto sul forum.

Spero di essere stato chiaro e utile...

Milord
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

San Giorgio in Carinzia

Messaggioda alfabravo » sabato 26 marzo 2005, 13:59

Sig. Cairo, Le comunico l'eleco dei Gran Maestri dell'Ordine di San Giorgio in Carinzia:

1469-1508 Hanns von Siebenhirter (primo Gran Marstro)
1508-1533 Johann Geymann von Gaylaspach
1533-1541 Wolfgang von Pranttner
1542-1545 Cristopher von Khevenhuller
1545-1560 Bernhard von Khevenhuller
1560-1563 Kaspar von Schwinghammer
1563-1568 Ulrich von Scherfenberg
1568-1573 Urban von Gurk
1573-1594 Johann Cobenzl von Prosseg
1594-1597 Johann Tautscher, vescovo di Lubiana

A partire dal 1597, l'Ordine cominciò a entrare in estinzione

Distinti saluti da Ritter
alfabravo
 
Messaggi: 944
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

Messaggioda Lord Acton » domenica 27 marzo 2005, 14:18

Aggiungo un paio di notizie che ho trovato recentemente sui cappellani e sulla organizzazione militare dell'Ordine...

Il capo dei cappellani dell'Ordine aveva il titolo di Abate di Millestad, per Statuto dell'Ordine non poteva essere vescovo e ricopriva anche la carica di Priore dei Cappellani della Imperiale Casa d'Austria.
Alla morte del Gran Maestro assumeva il governo dell'Ordine fino alla elezione del successore.

Anche i cappellani potevano essere eletti "Gran Maestro", ma ciò non avvenne mai.

Tra i cappellani vi erano varie cariche... tra cui ritengo di dover segnalare...
- il Maestro dei Cavalieri, maestro dei cavalieri novizi e superiore religioso dei cavalieri, poteva avere più assistenti.
- il Maestro delle Chiese, addetto alla sorveglianza di tutte le chiese e cappelle dell'Ordine in tutto l'Impero d'Austria, era assistito da più cavalieri preposti alla amministrazione dei beni delle singole chiese.
- il Maestro dei Donanti, superiore religioso della confraternita, suo assistente era il Preposto dei Donanti, rettore della cappella della confraternita, aveva altri assistenti, sia cappellani che cavalieri.

Per la difesa dei beni dell'Ordine i "Donanti" vennero organizzati in compagnie al comando di ognuna delle quali vennero assegnati tre cavalieri e un cappellano, all'interno delle stesse i donanti ricoprivano al massimo il grado di "Sergente".
Le compagnie, il cui numero variò nel tempo da 3 a 11, vennero poi, ma pare solo formalmente e mai operativamente, riunite in un reggimento di cui era comandante un "Gran Capitano dei Donanti".

Milord
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 29 marzo 2005, 22:43

Il seguente messaggio d'intervento è dell'utente "Ritter" che per un errore non è comparso in questa discussione.

"Vorrei proseguire dicendo che L'"Ordine" di san Giorgio in Carnzia fu fondatonel 1469 ma entrò in estizione a partire dal 1597, con la morte del Gran Maestro Johann Tautscher.
Nel 1944, nella Roma liberata, il vescovo austriaco Alois Udal, rettore della chiesa di Santa Maria dell'Anima (soprannominato il vescovo bruno per il suo acceso filonazismo) lo riportò in vita dicendo che dal 1597 in poi non c'era stata nessuna interruzione perchè gli stessi imperatori asburgici ne avevano assunto il Gran Magistero, anzi, nel 1922 l'Imperatore Carlo I lo aveva nominato Reggente dell'Ordine (affermazione smentita da Otto d'Asburgo).
Sembra che il neoresuscitato San Giorgio in Carinzia servì anche da "ratline" per nazisti in fuga. Poco dopo Udal cedette il magistero al principe Sergio Galitzyn.
I successivi Gram Maestri furono, nel 1947 Giuseppe Paternò di Sessa, nel 1951 Sebastiano Visconti Prasca, nel 1961 Vincenzo Visconti Prasca, nel 1965 Antoniotto Invrea e dal 1976 al 1983 Luciano Pelliccioni di Poli che dovette affontare diverse questioni legali.
Tra l'altro, il Pellicioni di Poli, diceva che l'Ordine era sotto la protezione di Giuseppe Carlo d'Asburgo-Borbone-Lorena, arciduca d'Austria, duca di Madrid e pretendente al trono di Spagna.
Dal 1983, in Italia non sono state più fatte "investiture".
Il così detto "Ordine" rivive o vive negli USA con il nome di Ordine di san Giorgio sotto la guida di un certo "principe" Alfredo d'Asburgo-Hoenberg (alias Alfred Kugler, alias Alfred Kupfberg), il quale dopo aver fatto parte del selfstyled "Ordine di San Giovanni di Gerusalemme" di Charles Pichel, se ne distaccò assieme a Cassagnac e a von Luckner. Secondo le sue dichiarazioni, il 19 gennaio 1965, re Pietro II di Yugoslavia, restaurò l'ordine di San Giorgio, nominando von Luckner gran Priore onorario e lo stesso Alfredo d'Asburgo Gran Priore Ereditario con facoltà di concedere, riconoscere e immatricolare stemmi e titoli nobiliari (affermazione smentita dalla Real Casa di Yugoslavia). Attualmente il selfstyled "Ordine" di San Giorgio, in America, sembra si occupi di questioni umanitarie e ambientali.

Ritter"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6610
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: San Giorgio in Carinzia

Messaggioda Cottoneum » domenica 24 aprile 2005, 12:27

Ritter ha scritto:Sig. Cairo, Le comunico l'eleco dei Gran Maestri dell'Ordine di San Giorgio in Carinzia:

1469-1508 Hanns von Siebenhirter (primo Gran Marstro)
1508-1533 Johann Geymann von Gaylaspach
1533-1541 Wolfgang von Pranttner
1542-1545 Cristopher von Khevenhuller
1545-1560 Bernhard von Khevenhuller
1560-1563 Kaspar von Schwinghammer
1563-1568 Ulrich von Scherfenberg
1568-1573 Urban von Gurk
1573-1594 Johann Cobenzl von Prosseg
1594-1597 Johann Tautscher, vescovo di Lubiana

A partire dal 1597, l'Ordine cominciò a entrare in estinzione

Distinti saluti da Ritter


Avevo perso d'occhio questa discussione! La ringrazio moltissimo, mi scusi se non sono riuscito a farlo prima

Cordialità
Avatar utente
Cottoneum
 
Messaggi: 826
Iscritto il: sabato 30 ottobre 2004, 23:15
Località: Milano


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Accademista e 6 ospiti