Stemmario Montemelini

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemmario Montemelini

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 8:09

Stemmario Montemelini

Si tratta di uno blasonario assai interessante, sia per gli stemmi in esso contenuti, sia per le notizie storiche che accompagnano le armi.

Il volumetto contiene 32 scudi ben disegnati forse da due mani diverse e in lassi di tempo diversi. Non tutti gli scudi contengono l'arma familiare. In tre casi essa manca perché “per l’Antichità non si è rinvenuta”. Cinque armi, invece, sono ripetute così che di stemmi singoli ne restano “soltanto” 24.

Il blasonario, oltre allo stemma dei Montemelini (o Montemellini) riproduce gli stemmi delle famiglie alla quali appartenevano le donne maritatesi con membri di questa illustre famiglia perugina e quasi tutte provenienti dalle più celebri casate umbre e marchigiane.

Alla base di ogni stemma sono riepilogate alcune caratteristiche dello stesso, compresi i colori.
Non si tratta di vere e proprie blasonature, ma tali notizie rappresentano pur sempre delle utili indicazioni storico-araldiche.

L'eposa di realizzazione dello stemmario potrà essere meglio precisata una volta acquisiti i dati genealogici relativi ai vari matrimoni.

Trascrivo di seguito quanto contenuto nello stemmario.

Parasematogynaegraphia (?)
Della Famiglia de Nobili
di Monte Mellino
di Perugia


I. Monte Mellini

Monte Mellini, Campo d'argento, Monti Azzurri.

Monte Mellini Baroni dell'Imperatore Federigo Barbarossa venuti seco ad abitare in Perugia, come narra il Pellino nelle sue Istorie Parte Prima anno 1166 fol. 193.


II. Fortebracci


Forte Bracci, Campo d'oro, Montone nero con Cimatura d'oro.

Braccio Fortebracci nacque in Perugia il dì primo Luglio l'anno 1368 da Jacopa Monte Mellini, e da Oddo Fortebracci Uomo molto celebre, ed illustre, e Conte di Montone.


III. Semeducci

Semeducci, Campo d'argento, scala d'oro.

Ludovica figliuola del Sig.r Cola de Seneducci Signore di San Severino nella marca, fu Moglie di Tomaso di Francesco de Nobili di Monte Mellino.


IV. Delle Civitelle

Delle Civitelle, per l'Antichità non si è rinvenuta l'Arma.

Maggia di Guido di Uguccione Marchese delle Civitelle, fu Moglie di Niccolò di Tomaso dalla quale ne venne nella Casa Monte Mellini l'Investitura Imperiale del Marchesato delle Civitelle, come per Breve di Sigismondo Imperadore del 1433 ai 28 di Agosto dato in Perugia.


V. Degli Oddi

Degli Oddi, Campo d'oro, Leone rampante d'azzurro.

Sarra di Biordo de Nobili degli Oddi fu moglie di Semeduccio di Niccolò.


VI. Della Cornia

Della Cornia, Cornio in mezzo campo d'argento, sbarra a traverso verde, e per mezzo un fiume, e tre sbarre nere per traverso.

Filena di Pietro Paolo de Nobili della Cornia, fu moglie di Nicolò di Semeduccio.


VII. Monte Sperelli


Monte Sperelli, Campo inquartato azzurro, et argento; dalla parte de monti d'oro, Sbarre d'azzurro Campo di Argento.

Urbana de Nobili di Monte Sperello, fu moglie di Adriano di Niccolò.


VIII. Baglioni

Baglioni, Campo azzurro, Sbarra d'oro, Grifo sopra la Corona dell'arma.

Costanza Baglioni de signori di Bettona, e di Cannara fu moglie di Niccolò d'Adriano.


IX. Pandolfini


Pandolfini, Campo rosso, Delfini d'oro, rastello d'argento, e fiori d'ro.

Caterina Pandolfini di Nobile Senatoria famiglia di Firenze, fu prima moglie di Adriano di Niccolò.


X. Pallavicini

Pallavicini, Campo d'argento, Aquila nera con due teste coronata staccata in petto di rosso, e d'argento.

Eufrosina Pallavicini delle più illustri famiglie d'Italia, Parmigiana fu seconda moglie di Adriano di Niccolò.
Come si prova per Fede Matrimoniale alli 20 di Luglio 1637. Lo sposalizio seguì in Città della Pieve per mano di Mons.re Ill.mo e Rev.mo Sebastiano Ricci Vescovo di quella Città, il che fu nella Capella del Palazzo dell'Ecc.mo Sig.r Duca Fulvio della Corgna fratello uterino della Sposa, e dell'Instromento dotale, che fu una tenuta di otto milla scudi a cinque per cento nelle pertinenze del Ponte de' Patti n'è rogato.


XI. Monte Sperelli

Monte Sperelli, come ante scritto si legge.

Angela de Nobili di Monte Sperello, fu moglie di Niccolò d'Adriano.


XII. De Casalibus

De Casalibus, Campo Azzurro, Sbarre ondate d'oro.

Uguccia Figliuola di Ranieri di Guglielmo de Casalibus Signori di Cortona, fu moglie di Tiberio di Francesco de Nobili di Monte Mellino Creato Cavaliero da Ludovico Re d'Ungaria l'anno ....


XIII. Chiavelli

Chiavelli, Campo d'oro, Aquila nera, sbarra azzurra, riga sotto l'aquila nera.

Bella d'Astembene Grastelli Chiavelli de signori di Fabriano, fu moglie di Anselmo di Tiberio de Nobili de Monte Mellini.


XIV. Trinci

Trinci, Campo d'argento, due teste di Cavallo nere imbrigliare di rosso, Corona d'oro.

Francesca figliuola di Ugolino di Nello de Trinci, Signori di Fuligno, sorella di Trinci e Corrado, fu moglie di Giovanni di Francesco de Nobili di Monte Mellino.


XV. Ubaldini

Ubaldini, Campo azzurro, testa di Cervo, e Stella d'oro.

Marzia di Nanne degli Ubaldini della Carda, fu moglie di Francesco di Renzo de Nobili di Monte Mellino.


XVI. Orsini

Ordini, Campo d'argento, rosa rossa, sbarra di sotto rossa traversata d'oro, con le sbarre a traverso.

Francesca Orsina romana fu prima moglie di Francesco di Niccolò di Tomaso de Nobili di Monte Mellino.


XVII. Brancaleoni

Brancaleoni, Campo d'argento, Sbarra rossa Crociata d'argento, Leone rampante azzurro.

Ringarda figliuola di Niccolò Brancaleoni Signore di Castel Durante, fu moglie di Anselmo di Ranieri de Nobili di Montemellino, per cui ebbe il possesso del Marchesato di Cingoli nella Marca, che possedette per molti anni, sendo che detta Ringarda fu prima moglie di Giovannuccio Cima, già Marchese di detta Terra.


XVIII. Di Rosciano

Di Rosciani, per l'antichità non si rinviene l'arma.

Alda di Francesco di Tello di Coaccio de Conti di Rosciano, fu moglie di Giovanni di Reniero de Nobili di Monte Mellino.


XIX. Ranucoli

Ranucoli, per l'antichità non si rinviene l'arma.

Bianca de Ranucoli Sig.ri di molti Castelli, fu moglie di Ranieri di Tiberio de Nobili di Monte Mellino.


XX. Borboni


Borboni, Campo azzurro, gigli d'oro Sbarra rossa.

Antonia di Guido de Marchesi del Monte Santa Maria fu moglie di Ranieri di Tiberio de Nobili di Montemellino.


XXI. Baglioni

Baglioni, come di sopra accennata.

Camilla Baglioni fu seconda Moglie di Francesco di Niccolò di Tomaso de Nobili di Monte Mellino.


XXII. Vibi

Vibi, Campo d'argento, sbarre per lo longo verdi.

Bella di Bartolomeo di Nobili di Monte Vibiano fu moglie di Ranieri di Jacopo Monte Mellino.


XXIII. Marsciani

Marsciani, Campo di argento, Aquila nera, Sbarra rossa, Campo di sotto azzurro, Gigli d'oro.

Giulia Figliuola del Conte Niccolò di Marsciano, fu Moglie di Rubino di Renzo de Nobili di Monte Mellino.


XXIV. Cornia

Della Cornia, come antecedentemente definisce.

Cornelia di Pietro Paolo della Cornia fu moglie di Vittorio de Nobili di Monte Mellino Conte di Reschio.


XXV. Graziani

Graziani, Campo d'oro, Monti neri, Palme verdi, Corona imperiale d'oro.

Alda di Giovanni Battista Graziani fu moglie di Paolo di Carlo de Nobili di Monte Mellino.


XXVI. Ranieri

Ranieri, Campo azzurro, restello d'argento.

Angiola di Pietro Paolo Raniero de Conti di Civitella, fu moglie di Renzo figliuolo naturale di Francesco de Nobili di Monte Mellino.


XXVII. Borboni


Borboni, come già si è accennato.

Francesca di Lodovico de Marchesi Borboni di Sorbello, fu moglie del Conte Ottaviano Monte Mellino, Conte del Poggio Manente.


XXVIII. Cantalmaggi

Cantalmaggi, Campo d'argento, albero verde, con Uccello di color naturale.

De Conti Cantalmaggio di Gubbio, fu moglie del Conte Guido de Nobili di Monte Mellino Conte del Poggio Manente.


XXIX.


Liona di Poluzzo de' Conti di Castel di Pietro Baglioni di Stipicciano fu moglie di Rustico di Saracino de' Nobili de Montemellini, come per instromento rogato Girolimo di Bartolomeo sette ottobre 1507.


XXX.

Guglielmina di Francesco di Bendovino de' Conti di Baschi Moglie nelle prime nozze di Silvestro Gatteschi Signore o Tiranno di Viterbo, nel secondo matrimonio si sposò con Battista di Rinaldo di Rustico de Nobili di Monte Mellino l'anno 1480, come consta dall'Arbore, e Genealogia della famiglia Baschia.


XXXI.


Filena di Rugiero Conte di Antoniolla Moglie di Ruperto di Jacopo de Nobili di Montemellini del 1401 come costa da Catasti antichi Portae Eburnae Parochia S. Angelo foglio 51.


XXXII.

Attalanta figliuola di Braccio Grifonetto Baglioni, e di Costanza Baglioni figlia di Gentile Sig.re di Spello, e della Bastia, e [per] Madre di Giulia Vitelli figliuola di Paolo Generale de fiorentini fu moglie di Napolione di Vittorio Monte Mellini Conte di Reschio come per instromento di Francesco Gualterotti 12 febraio 1560 ma più chiaramente del processo fabricato per gli atti del Vescovo alla dispensa Matrimoniale fra Meniconi, e Ranieri Conti di Civitella, ed apparisce anche dal Sazzare al Tomo delle famiglie Illustri di Italia foglio 176.









Immagine
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 8:21

Altro stemma Montemelini.




Immagine
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 22 ottobre 2005, 14:25

Il secondo stemmario, ovviamente, non è il Montemelini: sbaglio?

Il primo, in base al dato estetico, potrebbe essere assegnato ad un arco tempo molto ampio, oscillante fra XVII e XVIII secolo (con qualche preferenza per gli anni a cavallo del 1700).

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:03

Il secondo disegno è contenuto in un foglietto allegato allo stemmario del 1732. Quindi non appartiene al "Montemelini".

Quest'ultimo blasoniario fu realizzato in almeno due tempi.
Questo è uno stemma disegnato successivamente alla serie a cui appartiene quello già postato.

Le tinte sono sul bluastro, molto suggestive.
E' all'opera una gran bella mano!



Immagine
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:13

Vorrei richiamare la vostra attenzione sulla parola che compare nell'intestazione dello stemmario

Parasematogynaegraphia

Che significa esattamente?

parasemos, in greco: "che contrassegna, che distingue"
gine: donna
graphia: scrittura

La scrittura che identifica la donna?

Il segno (grafico) che distingue la donna?
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 22 ottobre 2005, 15:17

Un manufatto superbamente bello, realizzato da artista di felicissima mano.

Davvero uno stemma esteticamente grandioso: grazie, caro Fabrizio!

Sullo scioglimento dell'etimo del termine greco, le mie scarse conoscenze di quell'armoniosa lingua collimano con le tue.

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:20

Mi dimenticavo di dire che quello stemma corrisponde al XXIX della serie.

Liona di Poluzzo de' Conti di Castel di Pietro Baglioni di Stipicciano fu moglie di Rustico di Saracino de' Nobili de Montemellini, come per instromento rogato Girolimo di Bartolomeo sette ottobre 1507
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda MMT » sabato 22 ottobre 2005, 15:23

Caro Fabrizio,
anch'io sono rimasto colpito da queste bellissime immagini e spero che ce ne farà ammirare delle altre (se non tutte :oops: ).

Saluti,
Michele T.d.S.
MMT
 
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:24

Se le posto tutte con questa grandezza il topic esplode! :wink:

Quelli "azzurrini" sono solo quattro.

Sarà stato un "miniatore d'armi" perugino?
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda MMT » sabato 22 ottobre 2005, 15:33

Beh... se non proprio tutte... una buoan parte: è un piacere per gli occhi vedere questi disegni armoniosi! :P


Michele.
MMT
 
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:39

D'accordo!
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda MMT » sabato 22 ottobre 2005, 15:40

:wink: :wink: :wink:



Michele.
MMT
 
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda Guido5 » sabato 22 ottobre 2005, 15:44

eugubino ha scritto:Se le posto tutte con questa grandezza il topic esplode!


Caro Fabrizio,
credo che sul tuo computer ci siano almeno due programmi in grado di ridimensionare le immagini a dimensioni accettabili... Pensa a quei poveracci che - come il sottoscritto fino a due settimane fa - pagano in base al tempo di connessione!
Ciao a tutti!
Guido5
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5057
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:47

Allora, il primo è già nel topic... passiamo al secondo

II. Fortebracci

Forte Bracci, Campo d'oro, Montone nero con Cimatura d'oro.

Braccio Fortebracci nacque in Perugia il dì primo Luglio l'anno 1368 da Jacopa Monte Mellini, e da Oddo Fortebracci Uomo molto celebre, ed illustre, e Conte di Montone.


Divagazione...
Un tipo molto rude il buon Braccio.
Praticamente si era insignorito di tutta l'Umbria.
Mancava solo Gubbio.
I suoi tre tentativi furono però infruttuosi.
Gli saremo rimasti sul gozzo?

Immagine
Ultima modifica di eugubino il sabato 22 ottobre 2005, 19:19, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda eugubino » sabato 22 ottobre 2005, 15:47

Ok Guido, farò come dici, mi sembra più che giusto!
Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti