Eros e araldica

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Eros e araldica

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 10 gennaio 2012, 10:40

Un contributo meno esplicito...
Mi ha incuriosito questa frase tratta dalla vita di Alcibiade (Plutarco):
"Alcibiade era smodato nel bere e negli amori, si abbigliava con effeminatezza (camminando per l'agorà, strascicava la veste rosso porpora), sfoggiava un lusso arrogante. Sulle sue triremi, per dormire più comodamente, aveva fatto tagliare parte del ponte e il suo letto non posava sul pavimento ma era appeso con cinghie. Il suo scudo, tramato d'oro, non aveva impresso lo stemma di famiglia, bensì Eros con in mano il fulmine."
[hmm.gif]
Uno stemma erotico...prima dell'araldica?!
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Eros e araldica

Messaggioda Tilius » martedì 10 gennaio 2012, 12:02

Prima di trarre conclusioni potenzialmente affrettate, andrei a vedere la versione greca originale di Plutarco (o quantomeno una buona versione latina antica). Lggere la parola "stemma" in Plutarco provoca brividi di gelido anacronismo.
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12836
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Eros e araldica

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 10 gennaio 2012, 13:31

Giustappunto ve lo sottoponevo! Le mie conoscenze classiche sono troppo lacunose e arrugginite per commentare...in proprio. Avete mai visto o letto "Timeline" di Michael Crichton? Uguale!!!
Caterina :P
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Eros e araldica

Messaggioda contegufo » martedì 10 gennaio 2012, 15:00

Salve

Pirch II

Immagine

Prussian Generals of the Napoleonic Wars 1793-1815: Pirch, Otto Karl Lorenz von (Pirch II)

http://www.napoleon-series.org/research ... als73.html

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Eros e araldica

Messaggioda Franco Benucci » martedì 10 gennaio 2012, 16:15

Tra i tanti cuori possibili, due più interessanti di altri:
Immagine
Padova, Università, palazzo del Bo, atrio dell'aula di Scienze. Moratto Moratti furlano, consigliere veneto legista del 1675. Arma probabilmente parlante: (a)moratti come (a)morosi...

Immagine
Padova, Università, Archivio storico, cod. 482 (Album della Natio ultramarina): tra gli altri benemeriti offiziali del 1712, Palladio e Giorgio Damiani, valacchi, rispettivamente Esattore delle isole e Assessore. Il cuore batteva, e ne aveva ben donde visto il cimiero...
Franco Benucci
 

Re: Eros e araldica

Messaggioda adj » martedì 10 gennaio 2012, 16:33

Tilius ha scritto:Prima di trarre conclusioni potenzialmente affrettate, andrei a vedere la versione greca originale di Plutarco (o quantomeno una buona versione latina antica). Lggere la parola "stemma" in Plutarco provoca brividi di gelido anacronismo.

Non ho a disposizione l'originale greco.
Inserisco però il testo di una vecchia traduzione latina di Donato Acciaioli (1429-1478), scusandomi per le dimensioni ridotte:

Immagine

Come si vede, la traduzione è abbastanza diversa e, in particolare, qui si parla di "insegne" dei padri.
Scommetteri che l'originale greco recasse σημεια (insegne militari) o al massimo il più neutro συμβολον (simbolo).
adj
 

Re: Eros e araldica

Messaggioda Franco Benucci » martedì 10 gennaio 2012, 16:56

Salvanèl ha scritto:Franco Benucci ha scritto:
bisognerebbe leggere il cartiglio per capire qualcosa di più...

Il cavaliere Max Walther è tramortito dopo un colpo di lancia infertogli nel torneo da Jorg Hofmair che non si vede perchè è raffigurato nel codice nella pagina accanto. Il cavallo è stato "accecato" per essere meglio governato nella tenzone. Siamo intorno al 1442. La scritta sul cartiglio che si dispiega attorno alla dama è di difficilissima lettura anche ingrandendo l'immagine.
bardo ha scritto:Forse qualcuno con tutte le diottrie.. ;)
Immagine

Forse, dopo ampio consulto:
durch schindens (?) beim stand ich kalt, darum ich die warm von den offen wart
qualcosa come 'poiché scorticando/sfacchinando (facendo mestieri?) sto al freddo, perciò attendo il caldo dalla stufa'
il problema di lettura e interpretazione è la seconda parola: se qualche tirolofono riconosce qualcosa di meglio faccia un fischio...
le caratteristiche grafiche sembrerebbero però indicare inizio '500
Franco Benucci
 

Re: Eros e araldica

Messaggioda Franco Benucci » martedì 10 gennaio 2012, 17:02

La vergine e il suo doppio...
Immagine
Franco Benucci
 

Rosa rosae...sugli scudi

Messaggioda C.Quaratesi » mercoledì 11 gennaio 2012, 1:04

I cavalieri, gli scudi e le rose nell'assalto al Castello d'Amore
http://www.metmuseum.org/Collections/se ... s/70016823
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Eros e araldica

Messaggioda Salvanèl » venerdì 13 gennaio 2012, 10:27

Stemma non identificato.
Nota manoscritta in tedesco Cupido ain god der minne waltet = Cupido, un dio che governa l‘amore

http://imageshack.us/photo/my-images/828/cupidos.png/
Avatar utente
Salvanèl
 
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 11:30

Re: Eros e araldica

Messaggioda Tilius » venerdì 13 gennaio 2012, 22:50

Immagine

Lo stile grafico di questa fanciulla coronata mi ricorda la mano di un vipitenese di nostra conoscenza.
Ho ragione, oppure di recente ho solo sfogliato troppo un certo Wappenbuch tirolese di metà '500...?

:D
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12836
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Eros e araldica

Messaggioda Salvanèl » lunedì 16 gennaio 2012, 0:57

Tilius ha scritto:
Lo stile grafico di questa fanciulla coronata mi ricorda la mano di un vipitenese di nostra conoscenza.
Ho ragione, oppure di recente ho solo sfogliato troppo un certo Wappenbuch tirolese di metà '500...?


L'ho pensato anch'io. Lo stemma è ricavato dalla sezione di un codice miscellaneo della BSB che nella scheda codicologica afferma trattarsi di parte di un Wappenbuch databile al 1530. Ma non si accenna minimamente all'autore o agli autori dei disegni e delle miniature. Su Vigil Raber autore di teatro esiste una buona bibliografia ma sulla sua attività di pittore e disegnatore di stemmi non c'è molto. Del Wappenbuch tirolese di metà '500 conservato a Weimar al quale ti riferisci e dell'araldista se ne era occupato il prezioso Fischnaler nel 1909 e poi ancora nel 1937 e di recente Harwick W. Arch nella prefazione all'edizione del codice di Novacella ma ho l'impressione che molti suoi disegni di stemmi siano ancora in cerca di paternità.
Avatar utente
Salvanèl
 
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 11:30

Re: Eros e araldica

Messaggioda Salvanèl » mercoledì 18 gennaio 2012, 10:59

Franco scrisse:
Forse, dopo ampio consulto:
durch schindens (?) beim stand ich kalt, darum ich die warm von den offen wart
qualcosa come 'poiché scorticando/sfacchinando (facendo mestieri?) sto al freddo, perciò attendo il caldo dalla stufa'
il problema di lettura e interpretazione è la seconda parola: se qualche tirolofono riconosce qualcosa di meglio faccia un fischio...
le caratteristiche grafiche sembrerebbero però indicare inizio '500


Direi:
durch scheidens bein stand ich kalt, darum ich die warm von den offen wart
allargando le gambe ho freddo, per questo attendo il caldo della stufa

Allargando, che si tratti di una escort?
Avatar utente
Salvanèl
 
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 11:30

Re: Eros e araldica

Messaggioda C.Quaratesi » mercoledì 18 gennaio 2012, 16:34

È qualche giorno che sto riflettendo sul perché questo argomento, che mi pareva interessante, proprio non decolla, mentre quello relativo al suo opposto, Thanatos, è andato alla grande. Sarei curiosa di sapere se coloro che hanno letto il messaggio non hanno davvero trovato stemmi o blasoni che raccontino l'Amore o se proprio non li hanno cercati, e perché.
Forse la Morte attrae più che l'Amore? [hmm.gif]
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Eros e araldica

Messaggioda adj » mercoledì 18 gennaio 2012, 16:45

Salvanèl ha scritto:Allargando, che si tratti di una escort?

In fondo il cavaliere era un antesignano degli attuali guidatori di TIR, e si portava l'immagine di un'amata vera o immaginaria, un poco discinta, appiccata a fondo cabina.
adj
 

PrecedenteProssimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti