Una nobile cometa, i Buonvisi

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » sabato 7 maggio 2011, 19:55

Ai piedi di una collinetta prossima a Lucca denominata M.te S.Quirico si trova una fra le più belle ville che la famiglia Buonvisi edificò nei secoli.

http://it.wikipedia.org/wiki/Villa_Paolina_(Lucca)

Di impianto seicentesco fu successivamente rimaneggiata nell'800 allorchè venne acquistata da Paolina Bonaparte.
L'imponente cancello coevo alla villa è sormontato dallo stemma Buonvisi

Immagine

Immagine

Immagine

"D'azzurro, alla cometa d'oro caricata di un bisante-torta inquartato in decusse d'argento e di rosso.

Nello stemma del ramo francese della famiglia (cfr. L'Hermite 1661), il bisante-torta è diventato uno scudetto inquartato decussato d'argento e di rosso; probabilmente anche il bisante-torta è da identificare come uno scudetto rotondo e come riferimento alla famiglia «da Montecatini» (cfr. fasc. 2870): il duca di Parma Ferdinando di Borbone concesse nel 1791 il titolo marchionale, già concesso dal duca Filippo a Francesco Buonvisi nel 1763, ai figli di Caterina Bonvisi, ultima della famiglia, sposata Montecatini. "
Archivio Ceramelli Papiani

Alla sommità del colle c'è la chiesa di M.te S.Quirico adiacente al muro di cinta che circonda il grande parco della villa.

http://www.parrocchie.it/lucca/montesan ... toria.html

Nella localita, chiamata un tempo S. Quirico in Monticello, vi era una piccola chiesa dedicata a S. Quirico, ricordata in un documento del 788. Nel sec. XI fu eretta una nuova chiesa a tre navate. consacrata nel 1061 dal vescovo Anselmo da Baggio, divenuto poi papa Alessandro II. Ampliata neI 1866 e fatta la nuova facciata nel 1897, fu riconsacrata il 15.2.1902.

Guardando la facciata sul lato sinistro si nota una piccola cupola corrispondente all'interno ad una cappella.
Sopra una banderuola con la cometa Buonvisi ricorda il contributo che ebbe quella famiglia alla realizzazione del manufatto.

Immagine

Immagine

Cordialmente

Ps. Se l'amico e collega de Battisti volesse aggiungere ulteriori notizie sui Buonvisi sarebbe cosa gradita.
Un grazie anticipato
Ultima modifica di contegufo il venerdì 29 luglio 2011, 13:54, modificato 5 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » sabato 7 maggio 2011, 21:40

contegufo ha scritto:Nello stemma del ramo francese della famiglia (cfr. L'Hermite 1661), il bisante-torta è diventato uno scudetto inquartato decussato d'argento e di rosso; probabilmente anche il bisante-torta è da identificare come uno scudetto rotondo e come riferimento alla famiglia «da Montecatini» (cfr. fasc. 2870): il duca di Parma Ferdinando di Borbone concesse nel 1791 il titolo marchionale, già concesso dal duca Filippo a Francesco Buonvisi nel 1763, ai figli di Caterina Bonvisi, ultima della famiglia, sposata Montecatini.


Immagine
da La Toscane françoise, di Jean Baptiste L'Hermite de Soliers, dit Tristan (Paris, 1661).

un saluto ;)

Luca
Ultima modifica di bardo il sabato 7 maggio 2011, 23:41, modificato 1 volta in totale.
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » sabato 7 maggio 2011, 22:38

Salve

da La Toscane francçoise, di Jean Baptiste L'Hermite de Soliers, dit Tristan (Paris, 1661).


Mi suona strano l'anno 1661 (forse 1861) perchè a quell'epoca lo scudetto Montecatini non avrebbe avuto un senso logico. Altra stranezza è la corona che timbra lo scudo, trattasi di corona con 9 palle (Conte ?) ma che io sappia hanno avuto il titolo marchionale dal duca di Parma come detto nelle note.

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » domenica 8 maggio 2011, 0:04

La Toscane françoise è stata edita una prima volta nel 1658 chez François Mesnier, ed una seconda nel 1661 chez Jean Piot.
Jean Baptiste L'Hermite de Soliers parrebbe, dalle scarne notizie reperite in rete, deceduto verso il 1670.

Immagine

un saluto! ;)

Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda Tilius » domenica 8 maggio 2011, 1:27

bardo ha scritto:Immagine
da La Toscane françoise, di Jean Baptiste L'Hermite de Soliers, dit Tristan (Paris, 1661).


pag. 208 e segg.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12531
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda Antonio De Battisti » domenica 8 maggio 2011, 2:01

Gentile Contegufo,
rispondo di buon grado alla Sua " chiamata ". Purtroppo, debbo asserire che lo Spreti non contempla affatto tale schiatta nel senso che in questa Enciclopedia vengono riportate oltre, naturalmente, le famiglie viventi nel periodo della stesura di tale opera (1928-36), anche e solo famiglie scomparse di recente e mai antecedenti la seconda metà dell' 800.
Si dovrà accontentare, a questo punto, di quanto espone il Crollalanza.

BONVISI di Lucca e di Firenze
Arma : D'azzurro, alla cometa d'oro caricata di un bisante-torta inquartato in croce di S.Andrea d'argento e di rosso.
Alias : D'azzurro, alla stella di 8 raggi d'oro, caricata di un bisante-torta inquartato in croce di S.Andrea d'argento e di rosso.
Un BONVISIO, favorito nella Corte dell' Imperatore Ottone III fu il capostipite di questa famiglia in Lucca.
ANTONIO governatore di tutta la Calabria.
BONVISIO Cardinale, e GIROLAMO Vescovo in patria.
Un ramo à pur fiorito in Firenze.

BUONVISI di Lucca
Arma : D'azzurro, ad una stella di 7 raggi d'oro, il settimo caudato ed allungato verso la punta dello scudo, la stella caricata in cuore da un bisante inquartato in croce di S.Andrea d'oro e di rosso.
Furono fregiati del titolo di marchesi da Filippo Duca di Parma il 13 ottobre del 1763 ; titolo trasmesso dal Duca Ferdinando il 19 agosto 1791 nei figli di MARIA-CATERINA Buonvisi nei MONTECATINI, che assunsero il cognome Buonvisi.
BONVISO, FRANCESCO e GIROLAMO vestirono la porpora cardinalizia.
http://www.araldicavaticana.com/bonvisi ... s_bonv.htm (Bonviso)
http://www.araldicavaticana.com/b064.htm (Francesco)
http://www.catholic-hierarchy.org/bishop/bbuonvisi.html (Francesco)
http://www.araldicavaticana.com/b065.htm (Girolamo)
http://www.catholic-hierarchy.org/bishop/bbuonv.html (Girolamo)


Su "Google Libri", con pazienza certosina, potrà rinvenire utili informazioni su tale schiatta.
http://www.google.it/search?q=%22+Buonv ... art=0&sa=N


Allego i 3 voll. del Sommario storico delle famiglie celebri toscane, compilati da Demostene TIRIBILLI-GIULIANI, volumi che Le potranno tornare utili in un secondo momento per una disamina sulle stirpi più autorevoli ed influenti.

http://books.google.it/books?id=eatBAAA ... i&f=false- 1) Acciajoli - Donati

http://books.google.com/books?id=4lEBAA ... i&f=false- 2) Corsini - Ottieri Della Ciaja

http://books.google.com/books?id=81EBAA ... i&f=false- 3) Palmieri- Zati


Cordiali saluti
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » domenica 8 maggio 2011, 3:39

Tilius ha scritto:pag. 208 e segg.


Grazie [thumb_yello.gif]

un caro saluto!

Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » domenica 8 maggio 2011, 19:00

Grazie a tutti per le info

Per quanto utili e unici nel loro genere c'è da dire che né lo Spreti né il Crollalanza sono vangeli mentre l'incrocio di notizie da varie fonti spesso riesce a chiarire in parte certi dubbi.

Restando confermato quanto Bardo ci ha suggerito ovvero l'anno 1661 è possibile che al ramo francese fosse stato conferito il titolo comitale da qui la corona col 9 palle e che lo scudetto bianco e rosso fosse già presente nello stemma Buonvisi

Infatti nel volume n°83 Libri a corredo delle carte della signoria Libro d'oro del 1628 (ASL) reca ben chiaro che già a quel tempo lo stemma era quello identico a quanto poi illustrato nel 1661 e poi nel Libro d'oro del 1826 e qui riprodotto.

Nello stemma del ramo francese della famiglia (cfr. L'Hermite 1661), il bisante-torta è diventato uno scudetto inquartato decussato d'argento e di rosso; probabilmente anche il bisante-torta è da identificare come uno scudetto rotondo e come riferimento alla famiglia «da Montecatini» (cfr. fasc. 2870)


Quindi lo scudetto bianco e rosso niente a che vedere coi Montecatini in quanto presente fin dal 1661

Immagine
Immagine

Allorchè avvenne la surrogazione del cognome e cioè quando i Montecatini assunsero il cognome Buonvisi lo scudetto bianco e rosso già esisteva sia nello stemma del ramo francese sia in quello del ramo principale lucchese.
Forse il bisante torta era d'argento e di rosso ma è anche vero che questi sono i colori dello stemma di Lucca, non sarà allora che il ramo francese volesse con ciò tributare un omaggio alla lontana patria da cui proveniva la famiglia e che quindi i colori medesimi dello stemma Montecatini combacino incidentalmente?


Cordialità

Ps. Dopo la surrogazione del cognome poco tempo passò estinguendosi così con le ultime donne dei Montecatini poi Buonvisi, Caterina, Teresa ed Eilsa sposate rispettivamente con Tempi, de Navasquez e Poniatowski due dei più ricchi casati di Lucca.
Il P.pe Carlo Poniatowski dette fuoco alle polveri vendendo tutto quello che c'era da vendere Palazzi, Ville e una stupenda quadreria per poi fumarsi tutto al gioco!

Del Poniatowski i lucchesi non hanno certo un buon ricordo e non si può dire che avesse ne rispettato ne messo in pratica i buoni principi di avvedutezza che avevano contraddistinto i lucchesi mercanti nei secoli e dai quali aveva ereditato senza merito alcuno le ingenti fortune.
Ultima modifica di contegufo il sabato 5 novembre 2011, 22:04, modificato 3 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » domenica 8 maggio 2011, 22:21

Due stampe raffiguranti i Cardinali Girolamo Buonvisi (* 12 maggio 1607 + 21 febbraio 1677) e Francesco Buonvisi (* 16 maggio 1626 +25 agosto 1700), zio e nipote:

Immagine Immagine

ed uno stemma dello zio porporato tratto dal sito araldicavaticana:

Immagine

ed infine lo stemma Buonvisi tratto dalla raccolta del Kunsthistorisches Institut di Firenze:

Immagine
http://wappen.khi.fi.it/it/

un saluto ;)

luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » domenica 8 maggio 2011, 22:43

In ultimo, lo stemma riportato dal Teatro araldico di L. Tettoni e F. Saladini, vol. VI (1846):

Immagine

un saluto ;)

Luca
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » lunedì 9 maggio 2011, 18:04

Salve

Altra splendida Villa dei Buonvisi nel contado lucchese e preferita dai cardinali di famiglia è l'attuale villa Oliva che i più attenti avventori televisivi ricorderanno esser stata teatro del film "Incompreso" con Luca Zingaretti e Margherita Buy riedizione del film più datato 1966 di Luigi Comerncini.

Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine

http://www.villaoliva.it/

Incompreso (2001)

Italia, 2001, Drammatico, durata 106' Regia di Enrico Oldoini
Con Luca Zingaretti, Margherita Buy, Walter Conciatore, Riccardo Manera

Cordialità

PS. Sulle Ville Lucchesi vedere il volume:
Ville e committenti dello Stato di Lucca
di Isa Belli Barsali

Immagine

pp. 720, f.to 24x31, 596 ill. b/n, 133 ill. col., ristampa 2000 Lucca
ISBN 978-88-7246-384-0
Mara Pacini Fazzi Ed.
Prezzo di copertina € 114,00

Questo volume offre il quadro completo e definitivo delle straordinarie architetture delle ville lucchesi, dal loro precocissimo avvio nel Trecento e nel Quattrocento (sono individuate circa 30 ville gotiche a polifore), fino al loro concludersi nella metà dell'Ottocento. Una speciale attenzione è riservata alle architetture, arredi e piantagioni dei giardini, sulla scorta di suggestive fonti storiche e letterarie. L'analisi è estesa alla dialettica del rapporto ville-città e ville-territorio. Questo libro, esaurito da anni e oggi ristampato, per la sua completezza ed il suo approccio interdisciplinare ha rappresentato il punto di riferimento non soltanto per le ville lucchesi, ma più in generale per lo studio del sistema-villa nell'architettura e nel paesaggio italiano.
INDICE: I committenti: la vita in villa; Le ville e il territorio: la città come villa; Le ville gotiche; La tradizione, le componenti culturali, gli artisti del Rinascimento; Forme e tipi del Rinascimento; I giardini del Rinascimento; Il trattato di Giovanni Sanminiati; Le ville del Rinascimento; La Villa Buonvisi "al giardino" e le ville derivate; Il Palazzo Mediceo di Seravezza; Questioni culturali e modi stilistici del Seicento e Settecento; I giardini del Seicento e Settecento; Forme e tipi del Seicento e Settecento; Le grandi ville barocche; Gli insediamenti di ville a Bagni di Lucca, Vorno e Viareggio; Architettura neoclassica e giardino naturale.
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » martedì 5 luglio 2011, 20:17

Salve

Propongo un interessante quadro raffigurante la famiglia Buonvisi al completo.

Immagine

"Questo stupendo quadro di famiglia in cui si individuano i Buonvisi dagli stemmi che compaiono sui seggioloni, si deve a pittore fiammingo attivo fra la fine del '500 e i primi del '600, forse Frans Pourbus.
E' esemplare per il senso della famiglia decoroso e severo, gerarchicamente disposta secondo l'età dei figli, con le femmine a lato della madre, i maschi a lato del padre."

Immagine

"Lo spicco dato alla figlia maggiore-ricchissima veste, gioielli superiori a quelli della madre,- fa pensare che il quadro sia stato eseguito al momento in cui questa andò in sposa."

Immagine


"Dell'ambiente è mostrata solo la finestra coi sedili laterali, in muratura, che si trovano anche a Lucca, mentre il pavimento non è lucchese.
Il dipinto proviene dalla casa Landini a Camigliano; potrebbe esser stato originariamente nella vicina villa Buonvisi, oggi Torrigiani, ed esser passato ai Landini al momento del passaggio della villa ai Santini.
Nel gruppo di quadri esistenti 60 anni orsono in casa Landini, esisteva anche un ritratto a figura intera (venduto a Milano) del Delfino di Francia poi Luigi XIII, ritratto a 5 anni, cioè nel 1609. La presenza in lucchesia di un ritratto del Delfino può far pensare ai Buonvisi, mentre la sua data ci riporta all'arrivo in Francia del Pourbus."

Cfr. I Palazzi dei mercanti nella libera Lucca del '500: Immagine di una città stato al tempo dei Medici, Mpf-Lucca 1980. Catalogo della mostra


Cordialmente
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » giovedì 28 luglio 2011, 21:43

Salve

Particolari della cappella Buonvisi in San Frediano a Lucca.

Immagine
Immagine
Immagine

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda bardo » sabato 5 novembre 2011, 16:20

Chiesa di San Francesco della Vigna, Venezia:

Immagine

Immagine
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Una nobile cometa, i Buonvisi

Messaggioda contegufo » sabato 5 novembre 2011, 22:32

Salve

E' proprio un Buoviso e lo stemma non inganna siamo nel 1604 chissà per quali accadimenti Scipione Buonivisi trovò a Venezia degna sepoltura?

Da INVENTARIO DELL’ARCHIVIO DI STATO DI LUCCA
ARCHIVI GENTILIZI

"La famiglia Buonvisi si distinse sia per le numerose cariche pubbliche all’interno della
Repubblica (45 gonfalonieri e 126 anziani) che per la mercatura, che la portò a tenere banchi in
numerose città italiane ed europee come Genova, Napoli, Venezia, Anversa, Londra, Bordeaux,
Lione, Marsiglia, Parigi, Tolosa, Norimberga, Lisbona e Costantinopoli."

Domanda, ma fra gli stemmi e le due lapidi trovasi l'ingresso della cappella?

Comunque grazie perchè nell'albero conosciuto dei Buonvisi mancherebbe tale Scipione.

Cordialmente
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti