Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 20 ottobre 2010, 12:27

Oggi Papa Benedetto XVI ha annunciato un consistoro Ordinario Pubblico per la nomina di 24 nuovi cardinali che si svolgerà dal 19 al 21 novembre prossimo

I nuovi principi della chiesa sono:
Tra i membri della Curia Romana: Angelo Amato, Fortunato Baldelli, Raymond Leo Burke, Velasio De Paolis, Francesco Monterisi, Kurt Koch, Gianfranco Ravasi, Paolo Sardi, Robert Sarah, Mauro Piacenza.

Tra gli Arcivescovi (e non solo) Residenziali:
Antonio Naguib, patriarca di Alessandria dei Copti (Egitto);
Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo;
Reinhrad Marx, arcivescovo di Munchen und Freising (Germania);
Kazimierz Nycz ,Arcivescovo di Varsavia (Polonia);
Donald William Wuerl, arcivescovo di Washington (Usa);
Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo di Kinshasa (Congo):
Medardo Joseph Mazombwe, arcivescovo emerito di Lusaka (Zambia);
Albert Malcom Ranjith Patanbendige Don, arcivescovo di Colombo (Sri Lanka);
Raul Eduardo Vela Chiriboga, arcivescovo di Quito (Ecuador);
Raymundo Damasceno Assis, arcivescovo di Aparecido (Brasile).

Tra gli ultra ottantenni (quindi senza diritto di entrare in conclave): Elio Sgreccia (Italia), Josè Manuel Estepa Llaurens (Spagna), Walter Brandmuller (Germania), Domenico Bartolucci (Italia).

In modo particolare esprimo tutto il mio compiacimento per la nomina cardinalizia di Domenico Bartolucci, Presbitero, Direttore "a vita" della "Sistina", nominato da Pio XII e allievo dell'indimenticabile Perosi. Da un Papa amante della bella e buona musica, un gesto di compiacimento rispetto (e aggungerei di riparazione) per un grande e devoto musicista e Maestro.

I miei auguri agli altri 9 Italiani insigniti della Porpora cardinalizia.

Dichiaro aperta la caccia ai nuovi stemmi con la porpora.... [arf2.gif]
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10323
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda adj » mercoledì 20 ottobre 2010, 13:03

nicolad72 ha scritto:In modo particolare esprimo tutto il mio compiacimento per la nomina cardinalizia di Domenico Bartolucci, Presbitero, Direttore "a vita" della "Sistina", nominato da Pio XII e allievo dell'indimenticabile Perosi. Da un Papa amante della bella e buona musica, un gesto di compiacimento rispetto (e aggungerei di riparazione) per un grande e devoto musicista e Maestro.


Faccio mie queste parole.
E' esattamente quanto avrei voluto scrivere anch'io, ma l'ottimo Nicola mi ha preceduto.
adj
 

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Tilius » mercoledì 20 ottobre 2010, 13:37

nicolad72 ha scritto:In modo particolare esprimo tutto il mio compiacimento per la nomina cardinalizia di Domenico Bartolucci, Presbitero, Direttore "a vita" della "Sistina", nominato da Pio XII e allievo dell'indimenticabile Perosi. Da un Papa amante della bella e buona musica, un gesto di compiacimento e di rispetto (e aggiungerei di riparazione) per un grande e devoto musicista e Maestro.

[thumb_yello.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12208
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 20 ottobre 2010, 13:45

Ecco lo stemma del Cardinal Romeo

Immagine

Tratto dal sito della diocesi di Palermo:
DESCRIZIONE STEMMA EPISCOPALE
DI S.E.R. MONS. PAOLO ROMEO
ARCIVESCOVO DI PALERMO

Secondo la tradizione araldica ecclesiastica, lo stemma di un Arcivescovo è composto da:
- uno scudo che può presentare diverse forme e che contiene sempre simbolismi tratti da valori di riferimento, personali devozioni, esperienze di vita o pastorali, riferimenti alla propria tradizione familiare o alla propria provenienza ecclesiale, o ad altro;
- una croce arcivescovile, a due bracci traversi, detta anche “patriarcale” perché adottata dai patriarchi nel sec. XV, e successivamente dagli arcivescovi;
- un cappello prelatizio, detto galero, con cordoni a venti fiocchi, pendenti, dieci per ciascun lato, il tutto di colore verde;
- un cartiglio inferiore recante il motto.

Il motto:
CARITAS OMNIA SUSTINET

Per il proprio motto Mons. Romeo ha scelto le parole “Caritas omnia sustinet”, “la carità tutto sopporta”, tratte dalla Prima Lettera di S. Paolo Apostolo ai Corinti (cf. 13,7), testo che intende più precisamente indicare nella carità il fondamento, il sostegno, l’anima, il principio di “tutto”.

Interpretazione dello stemma
La parte alta dello scudo è in azzurro, sfondo che simboleggia la tensione dell’anima verso Dio nella continua ricerca delle “cose di lassù” (cf. Col 3,1). Su di esso campeggia la stella, classico simbolo della Madonna, che sottolinea la dimensione mariana del ministero episcopale dell’Arcivescovo, e sotto la protezione della quale egli pone il suo servizio pastorale.
Sono posti accanto alla stella due gigli. Uno richiama lo stemma di Papa Paolo VI che ha portato a termine il Concilio Vaticano II, evento ecclesiale che ha profondamente segnato il sacerdozio dell’Arcivescovo e il suo ministero a servizio della Chiesa. L’altro fa riferimento a due aspetti della sua formazione sacerdotale: all’Almo Collegio Capranica, dove ha compiuto gli studi teologici e del quale è patrona la Santa Vergine e Martire Agnese, e allo scoutismo, a cui ha dedicato parte del suo ministero sacerdotale.

La parte bassa dello scudo raffigura sette fiamme che simboleggiano le radici umane dell’Arcivescovo, nato alle falde dell’Etna. Esse vogliono anche significare il necessario rapporto del ministero episcopale con la Chiesa, nel fondamento pneumatologico dato dai sette doni dello Spirito Santo, e nella sua visibilizzazione salvifica presente nei sette Sacramenti.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6472
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Guido5 » mercoledì 20 ottobre 2010, 14:08

Cari amici,
questo l'annuncio ufficiale che compare nel Bollettino della Sala stampa della Santa Sede:

ANNUNCIO DI CONCISTORO PER LA CREAZIONE DI NUOVI CARDINALI
Al termine dell’Udienza Generale di oggi, il Santo Padre Benedetto XVI ha annunciato per il prossimo 20 novembre un Concistoro nel quale procederà alla nomina di ventiquattro nuovi Cardinali. Queste le parole del Papa:

E adesso con gioia annuncio che il prossimo 20 novembre terrò un Concistoro nel quale nominerò nuovi Membri del Collegio Cardinalizio. I Cardinali hanno il compito di aiutare il Successore dell’Apostolo Pietro nell’adempimento della sua missione di principio e fondamento perpetuo e visibile dell’unità della fede e della comunione nella Chiesa (cfr Lumen gentium, n. 18).
Ecco i nomi dei nuovi Porporati:

1. Mons. Angelo Amato, S.D.B., Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi;
2. S.B. Antonios Naguib, Patriarca di Alessandria dei Copti (Egitto);
3. Mons. Robert Sarah, Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum";
4. Mons. Francesco Monterisi, Arciprete della Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura;
5. Mons. Fortunato Baldelli, Penitenziere Maggiore;
6. Mons. Raymond Leo Burke, Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica;
7. Mons. Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani;
8. Mons. Paolo Sardi, Vice Camerlengo di Santa Romana Chiesa;
9. Mons. Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero;
10. Mons. Velasio De Paolis, C.S., Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede;
11. Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura;
12. Mons. Medardo Joseph Mazombwe, Arcivescovo emerito di Lusaka (Zambia);
13. Mons. Raúl Eduardo Vela Chiriboga, Arcivescovo emerito di Quito (Ecuador);
14. Mons. Laurent Monsengwo Pasinya, Arcivescovo di Kinshasa (Rep. Democratica del Congo);
15. Mons. Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo (Italia);
16. Mons. Donald William Wuerl, Arcivescovo di Washington (Stati Uniti d'America);
17. Mons. Raymundo Damasceno Assis, Arcivescovo di Aparecida (Brasile);
18. Mons. Kazimierz Nycz, Arcivescovo di Warszawa (Polonia);
19. Mons. Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don, Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka);
20. Mons. Reinhard Marx, Arcivescovo di München und Freising (Germania).
Ho deciso, inoltre, di elevare alla dignità cardinalizia due Presuli e due Ecclesiastici, che si sono distinti per la loro generosità e dedizione nel servizio alla Chiesa. Essi sono:
1. Mons. José Manuel Estepa Llaurens, Arcivescovo Ordinario Militare emerito (Spagna);
2. Mons. Elio Sgreccia, già Presidente della Pontificia Accademia per la Vita (Italia);
3. Mons. Walter Brandmüller, già Presidente del Pontificio Comitato di Scienze Storiche (Germania);
4. Mons. Domenico Bartolucci, già Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia (Italia).
Nella lista dei nuovi Porporati si riflette l’universalità della Chiesa; essi, infatti, provengono da varie parti del mondo e svolgono differenti compiti a servizio della Santa Sede o a contatto diretto con il Popolo di Dio quali Padri e Pastori di Chiese particolari.
Vi invito a pregare per i nuovi Cardinali, chiedendo la particolare intercessione della Santissima Madre di Dio, affinché svolgano con frutto il loro ministero nella Chiesa.


Dei 24 nuovi cardinali 15 sono europei, uno asiatico, quattro africani e altrettanti americani. Il più anziano è mons. Bartolucci che va verso i 94 anni mentre il più giovane (e lo diventa in assoluto) è mons. Reinhard Marx, successore di Joseph Ratzinger nella sede di Monaco e Frisinga, che ha compiuto 57 anni il 21 settembre scorso. L'età media è poco sotto i 70 anni ma mons. Mazombwe arriverà agli 80 già il 24 settembre del prossimo anno.

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5031
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 20 ottobre 2010, 15:36

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Ecco lo stemma del Cardinal Romeo



Mi riferivo a quelli con le effigi cardinalizie... magari qualcuno ne approfitta per una ritoccatina (Bagnasco docet)... [glasses3.gif]
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10323
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda adj » mercoledì 20 ottobre 2010, 15:56

nicolad72 ha scritto:Mi riferivo a quelli con le effigi cardinalizie... magari qualcuno ne approfitta per una ritoccatina (Bagnasco docet)... [glasses3.gif]


Per quelli bisognerà aspettare un po'.
Anche se qualcuno l'avesse già avuto pronto nel cassetto, non sarebbe molto elegante esibirlo immediatamente... :mrgreen:
adj
 

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 20 ottobre 2010, 16:18

Si ma per fare buona caccia ci vuole preparazione...
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10323
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 20 ottobre 2010, 17:17

Qualche altro stemma episcopale (per i cardinalizi bisogna aspettare)

Mons. Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero;
Immagine

Mons. Raúl Eduardo Vela Chiriboga, Arcivescovo emerito di Quito (Ecuador);
Immagine

Mons. Donald William Wuerl, Arcivescovo di Washington (Stati Uniti d'America);
Immagine

Mons. Kazimierz Nycz, Arcivescovo di Warszawa (Polonia);
Immagine

PS
Mons. Nycz ha cambiato 3 volte il suo stemma? http://de.wikipedia.org/wiki/Kazimierz_Nycz
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6472
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 20 ottobre 2010, 17:18

Un commento a parte sui 4 stemmi or ora postati: è solo una mia impressione o sono davvero bruttini? [dev.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6472
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Guido5 » mercoledì 20 ottobre 2010, 17:38

Cari amici,
ecco lo stemma di quello che sarà il più giovane componente del Sacro Collegio, l'Arcivescovo di Monaco e Frisinga mons. Reinhard Marx.

Immagine

Questo difficilmente cambierà, fatta eccezione per il galero e i fiocchi, visto che san Maurizio è rimasto persino nello stemma papale di Joseph Ratzinger, mentre il leone alato di San Marco - nella versione cara a Papa Giovanni XXIII (salvo l'alfa e l'omega nel libro) - fa riferimento all'origine del nome della famiglia Marx.

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5031
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda adj » mercoledì 20 ottobre 2010, 18:14

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Un commento a parte sui 4 stemmi or ora postati: è solo una mia impressione o sono davvero bruttini? [dev.gif]


Concordo, specie i primi due.
Per quanto riguarda Mons. Kazimierz Nycz bisogna ammettere che c'è già stato un netto miglioramento rispetto alle due precedenti versioni (inguardabili), anche se quest'ultima, come dire, sa di sintesi di due Pontefici. ;)
adj
 

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Antonio Pompili » mercoledì 20 ottobre 2010, 20:17

adj ha scritto:
Alessio Bruno Bedini ha scritto:Un commento a parte sui 4 stemmi or ora postati: è solo una mia impressione o sono davvero bruttini? [dev.gif]

Concordo, specie i primi due.
Per quanto riguarda Mons. Kazimierz Nycz bisogna ammettere che c'è già stato un netto miglioramento rispetto alle due precedenti versioni (inguardabili), anche se quest'ultima, come dire, sa di sintesi di due Pontefici. ;)

Direi che seppur i 4 stemmi di cui si parla non sono qui presentati in una versione grafica eccellente, dal punto di vista della composizione sintattico-araldica sono più che accettabili. Anzi quello di Mons. Wuerl mi pare anche molto bello. Pur se dobbiamo osservare che il 1° quarto l'eletto cardinale statunitense se lo è trovato già bello e fatto, trattandosi dell'arma della sua Arcidiocesi con cui è partita la sua arma personale secondo l'uso comune nelle diocesi d'America.
Quanto al desiderio di "sintesi" tra gli stemmi dei due ultimi pontefici sembra innegabile. Anche se, a parte la colomba cadente, probabile (per non dire sicuro) simbolo scelto in riferimento allo Spirito Santo, sono da notare le tre gocce d'argento (almeno sembrerebbero questo) che forse danno a quella conchiglia un valore del tutto diverso dai tre riscontrabili nella spiegazione ufficiale dello stemma del Santo Padre Benedetto XVI ( http://www.vatican.va/holy_father/bened ... vi_it.html ): con tutta probabilità essa sarà stata assunta per la sua simbologia battesimale.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3491
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Tilius » mercoledì 20 ottobre 2010, 22:26

Guido5 ha scritto:visto che san Maurizio è rimasto persino nello stemma papale di Joseph Ratzinger,


Ehm... il Moro di Frisinga é semplicemente... il Moro di frisnga.
Che sia san Maurizio, san Corbiniano o non rappresenti per nulla un santo, é materia di discussione infinita e sinora in buona sostanza inconcludente. [nonono.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12208
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Concistoro per la creazione di nuovi cardinali

Messaggioda Guido5 » giovedì 21 ottobre 2010, 0:46

Cari amici,
per coloro che, più o meno “nuovi” del forum, si chiedono perché mai sostengo che il “Moro di Frisinga”, riprodotto nello stemma dell'Arcidiocesi di München und Freising (e, quindi, in quello di Papa Benedetto XVI e dei suoi predecessori e successori in quella sede episcopale), è san Maurizio, ecco un particolare della «Disputa di Sant'Erasmo e San Maurizio»

Immagine

(e la figura rappresentata è appunto san Maurizio), un quadro dipinto fra il 1517 e il 1523 da Matthias Gruenewald e conservato nella “Vecchia Pinacoteca” di Monaco di Baviera.
Da un'intervista di Maria Loredana Pinotti con S. Em. il Card. Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, riporto un breve periodo: «Il Santo Padre mi chiese cosa avevano fatto i suoi predecessori. Io risposi che si erano regolati a seconda dei casi e lui mi confermò di voler tenere nel suo stemma papale i simboli della diocesi di Monaco e Frisinga. Poiché i simboli erano 3, suggerii di non farlo inquartato, ma interzato in cappa. Al mattino seguente, dopo una notte di lavoro, gli portai 8 bozzetti dai quali ne scelse subito uno. Poi apportai qualche piccola variante (la corona marchionale settecentesca su quel moro che era San Maurizio del IV secolo la corressi in forma più semplice). Parlando oltre allo scudo anche della composizione degli elementi dello stemma, il Papa mi disse di non volere più mettere la tiara che ricordava troppo i poteri civili e desiderava invece restare ai simbolismi ecclesiastici».
L’intervista è stata pubblicata sul n. 28 di "Il Mondo del Cavaliere" (ottobre-dicembre 2007) e un brano più ampio è a http://iagiforum.info/viewtopic.php?f=15&t=6177&p=87718.

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5031
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron