"Zona dello zodiaco"

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

"Zona dello zodiaco"

Messaggioda Masolino da Panicale » martedì 4 dicembre 2018, 23:39

Buona serata a tutti.
Volevo cortesemente chiederVi se qualcuno sa cosa significa in araldica "zona dello zodiaco". ho trovato tale descrizione in una blasonatura ma le mie ricerche in tal senso sono state inutili.
Se qualcuno può aiutarmi, ringrazio anticipatamente.

Grazie di cuore
Masolino
Masolino da Panicale
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 25 agosto 2009, 22:20

Re: Araldica

Messaggioda Nunkij » mercoledì 5 dicembre 2018, 19:21

Sono nuovo del forum e quindi non so quanto contributo posso dare ma dato che la cosa interessa anche a me rispondo volentieri.
Può fornire un blasone o il nome della famiglia dove compare questa dicitura? Io l'ho trovata solo in Insegne e simboli di araldica pubblica e privata, relativa al (conte?) Luigi Castiglioni, tuttavia manca una miniatura che mi aiuti a capire meglio e on line trovo stemmi relativi solo uno dei quarti (quello con il leone che regge il castello) e non agli altri. Se magari ci fossero altri nomi da cercare sarebbe più facile chiarirsi.
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 53
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Araldica

Messaggioda Antonio Pompili » giovedì 6 dicembre 2018, 15:04

Ora non ho presente la citazione di Insegne e simboli di cui si fa menzione.
Ad ogni modo la locuzione mi risulta nuova.

Posso dire quel che so.

Zodiaco è un termine desueto: si tratta di una pezza, che deve essere blasonata nella sua natura e posizione, caricata di uno o più segni zodiacali, da blasonarsi a loro volta. Meglio è la menzione diretta della pezza stessa.

Zona è un sinonimo di cinta, anche esso desueto, e comunque improprio. Si indica una pezza costituita da una striscia isolata che decorre parallela ai bordi dello scudo, seguendone il perimetro, larga un dodicesimo del campo e posta a questa stessa distanza dai bordi stessi.

Leggendo zona dello zodiaco penserei a una cinta caricata da qualche segno zodiacale. Anche se per le ristrette dimensioni della pezza riesco a figurarmi con molta difficoltà una simile composizione.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3525
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda Nunkij » giovedì 6 dicembre 2018, 15:10

Potrebbe essere caricata non tanto della rappresentazione del segno zodiacale quanto del suo simbolo? Sono usanze tipiche in araldica?
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 53
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda bardo » giovedì 6 dicembre 2018, 21:12

Lo stemma in questione è quello del conte Luigi Castiglioni.

Immagine
Bascapè G., Insegne e simboli, Roma 1983, p. 811.
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
Avatar utente
bardo
 
Messaggi: 1444
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda Romegas » giovedì 6 dicembre 2018, 23:49

Dal libro del Volpicella: "Lo zodiaco, cioe' quella fascia di costellazioni, sulla quale dalla terra si prospetta il sole nel ciclo annuale, si rappresenta con una lista o zona o fascia, lievemente arcuata, caricata successivamente dalle figure convenzionali di quelle dodici costellazioni......Di queste figure dello zodiaco solamente alcune possono vedersi sulla breve fascia arcuata che traversa lo scudo o la sfera armillare o anche il globo del Mondo. Tale sezione della fascia dello zodiaco prende il nome di Zona o Fascia o Banda zodiacale."
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4547
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda Nunkij » venerdì 7 dicembre 2018, 15:55

Ho controllato anche sul Dizionario Araldico del Guelfi Camajni. Alla voce zodiaco parla di un elemento simile e anche se non è proprio chiarissimo lascia intuire che andrebbero specificati i simboli dei segni. Lui utilizza il termine "marcato".

Il blasone in questione è dei Di Maria (Palermo):

Troncato: nel primo d'oro a tre pali di nero; nel secondo mareggiato di azzurro e d'argento, col capo di azzurro caricato di tre stelle d'oro, alla banda dello zodiaco d'argento marca dei segni del sagittario, dello scorpione e della libra di nero attraversante sul tutto.

L'immagine è tratta da dal sito heraldrysinstitute.com che ho notato non goda di buona fama su questo forum. La posto solo perché conforme con il blasone del Guelfi Camajani.
Allegati
Maria+(di).png
Famiglia Di Maria (Palermo)
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 53
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda Romegas » domenica 9 dicembre 2018, 11:21

Secondo il Caratti nel suo "Dizionario di Araldica", lo zodiaco e' una zona della sfera celeste che e' delimitata da due cerchi, paralleli all'eclittica del sole. Araldicamente lo zodiaco assume la forma di un anello, che circonda la sfera celeste.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4547
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Zona dello zodiaco"

Messaggioda Antonio Pompili » lunedì 10 dicembre 2018, 14:19

Romegas ha scritto:Secondo il Caratti nel suo "Dizionario di Araldica", lo zodiaco e' una zona della sfera celeste che e' delimitata da due cerchi, paralleli all'eclittica del sole. Araldicamente lo zodiaco assume la forma di un anello, che circonda la sfera celeste.

Qui entriamo in una di quelle definizioni del blasone dove è più difficile trovare unanimità tra gli autori.

Per quanto posso pensare io, l'espressione zona dello zodiaco è inutilmente ridondante, e farebbe pensare alla cinta caricata dei segni zodiacali (peraltro anche di difficile rappresentazione, considerate la ridotta larghezza di questa pezza), come sopra scrivevo.

Rimanendo dunque alla semplice e più che bastevole locuzione zodiaco, secondo me questa più correttamente è descritta dalla definizione che ne dà il Guelfi Camajani, secondo l'esempio riportato sopra:
Nunkij ha scritto:Alla voce zodiaco parla di un elemento simile e anche se non è proprio chiarissimo lascia intuire che andrebbero specificati i simboli dei segni. Lui utilizza il termine "marcato".
Troncato: nel primo d'oro a tre pali di nero; nel secondo mareggiato di azzurro e d'argento, col capo di azzurro caricato di tre stelle d'oro, alla banda dello zodiaco d'argento marca dei segni del sagittario, dello scorpione e della libra di nero attraversante sul tutto.

Tuttavia considero desueto (e inutile complicazione) il termine zodiaco, trovando preferibile la menzione diretta della pezza con l'indicazione dei segni zodiacali che stanno a caricarla.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3525
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti